Home / Venezia  / Mestre  / Ragazzi aggrediti e rapinati in via Piave

Ragazzi aggrediti e rapinati in via Piave

MESTRE.  Ai poliziotti arrivati sul posto, hanno raccontato di essere stati accerchiati e aggrediti da quattro uomini, che pretendevano soldi e il loro cellulare. L'allarme è scattato alle 4 di notte, quando un Miranese di 26

MESTRE.  Ai poliziotti arrivati sul posto, hanno raccontato di essere stati accerchiati e aggrediti da quattro uomini, che pretendevano soldi e il loro cellulare.
L’allarme è scattato alle 4 di notte, quando un Miranese di 26 anni ha chiamato il 113 raccontando l’accaduto, successo subito dopo aver parcheggiato l’auto in via Piave.

 

Secondo la denuncia dei ragazzi – riportata in una nota della Questura – “i tre sono stati avvicinati da un gruppetto di quattro africani, presumibilmente nigeriani, che hanno cominciato a strattonarli ed ha chiedere loro di dargli i soldi. Uno dei malintenzionati ha sottratto la bottiglia di birra del ragazzo e gliel’ha data in testa, poi non essendo riuscito a romperla sulla testa del giovane, l’ha spaccata per terra e lo ha minacciato puntandogliela al collo“.

 

“I ragazzi, che si sono visti accerchiati e hanno avuto paura per la loro incolumità”, prosegue la nota, “si sono dati alla fuga. Un paio sono scappati nella stessa direzione, il terzo invece, caduto a terra, è stato bloccato, sbattuto al muro, gli hanno frugato nelle tasche ed hanno sottratto il cellulare ed il portafoglio. Quando gli aggressori si sono accorti che il cellulare aveva lo schermo rotto ed il portafoglio era vuoto, hanno mollato la presa“.

Il ragazzo di Mirano è riuscito a raggiungere la casa dei nonni dove ha dato l’allarme.

Si indaga per rapina aggravata in concorso.
Secondo caso di violenza a Mestre in poche ore.

Riccardo Rocchesso
fonte. La Nuova di Venezia

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni