IstruzioneItalia MondoSlide-mainSostenibilità

Piano Generale della Mobilità Ciclistica, nel gruppo di lavoro il Prof. Stefano Munarin dello Iuav

1 minuti di lettura

Si è concluso con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 12-10-2022 l’iter di approvazione del primo Piano Generale della Mobilità Ciclistica.

Voluto dal Ministro Enrico Giovannini (Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibile), prevede un finanziamento complessivo di 1,2 miliardi di euro e una programmazione di lungo periodo per migliorare e potenziare i sistemi di mobilità ciclistica urbana e interurbana, in linea con le indicazioni europee.

Il Piano è stato elaborato e redatto da un gruppo di lavoro cui ha preso parte anche il Prof. Stefano Munarin dell’Università Iuav di Venezia, che ha portato il proprio contributo di urbanista e così commenta:

«Da anni all’Università Iuav lavoriamo sulla rigenerazione urbana in connessione con lo sviluppo della mobilità attiva e sulla valorizzazione della fitta trama di percorsi minori (strade bianche, argini, carrarecce, mulattiere, sentieri) che innerva il nostro Paese e, costituendo di fatto una sorta di “labirinto di libertà”, permette di riscoprire e attraversare i tanti paesaggi italiani.»

Sviluppato attraverso un processo collegiale e la condivisione tra diversi soggetti (istituzioni, esperti, associazioni, enti locali) il piano è centrato su due settori di intervento (lo sviluppo della mobilità ciclistica in ambito urbano e lo sviluppo della rete ciclistica nazionale) e soprattutto, mettendo a sistema diversi precedenti strumenti, finanziamenti e programmi, mette nelle condizioni i diversi attori (Stato, Regioni, Enti Locali) di sviluppare politiche, incentivi e concreti interventi volti allo sviluppo della ciclabilità e delle altre forme di mobilità attiva e sostenibile.

In particolare, attraverso il Pnrr prevede di realizzare almeno 1.235 chilometri di nuove ciclovie turistiche, di effettuare opere di manutenzione sulla rete esistente e di proseguire gli interventi locali con altri 565 chilometri di percorsi urbani, rafforzando i collegamenti tra le stazioni ferroviarie e le università.

Articoli correlati
Italia MondoNewsSlide-mainSport

Le nobili decadute del calcio mondiale

2 minuti di lettura
Belgio, Germania, Uruguay e Serbia. Quattro esclusioni eccellenti. I verdetti dei gironi in questi campionati Mondiali di calcio ci hanno regalato delle…
CulturaSlide-mainSocialeVenezia

Nasce a Dolo la biblioteca inclusiva, prima esperienza a livello regionale

2 minuti di lettura
In occasione della Giornata Internazionale deIle Persone con Disabilità istituita ufficialmente dall’ONU nel 1992 e celebrata ogni anno il 3 dicembre, è…
LavoroSlide-mainSociale

Giornata internazionale delle persone con disabilità: con la macchina a trazione elettrica di CREA e Inail l’agricoltura è accessibile

2 minuti di lettura
Il progetto di ricerca del prototipo Libera 2 è nato con l’obiettivo di permettere anche a chi non può usare gli arti inferiori…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio