EconomiaLavoroSlide-mainVeneto

Partnership Assindustria Venetocentro e UniCredit: nuova liquidità a sostegno delle imprese per rincari energia, inflazione e tredicesime

2 minuti di lettura

Linee di finanziamento immediate a breve termine dedicate per far fronte alle esigenze connesse delle imprese associate di Padova e Treviso.

UniCredit e Assindustria Venetocentro rafforzano con una nuova partnership la storica collaborazione a sostegno delle imprese: la banca e l’associazione di rappresentanza hanno infatti siglato un accordo per il supporto concreto delle 3.500 imprese associate di Padova e Treviso con ampio intervento sul fronte del capitale circolante (liquidità), a fronte delle maggiori risorse che vengono assorbite da rincari energia, inflazione e rialzo dei tassi.

Più nel dettaglio, l’intesa prevede la predisposizione di nuove linee di finanziamento dedicate, con importo minimo di 50 mila euro e a condizioni agevolate, per far fronte al pagamento di imposte-tasse di fine anno 2022, tredicesima mensilità, premi (durata massima 12 mesi) e fabbisogni connessi al tema del caro-energia, bollette luce, gas (durata massima 36 mesi).

L’intervento rientra nella più ampia strategia di UniCredit che ha portato alla predisposizione del piano “UNICREDIT PER L’ITALIA”, una serie di iniziative strutturate volte a sostenere il reddito disponibile delle famiglie e la liquidità delle aziende italiane: dal plafond nazionale di 5 miliardi di euro (800 milioni a Nord Est) di nuova finanza messo a disposizione delle imprese del Paese alla rateizzazione di acquisti e utenze attraverso la Carta Flexia (piano di rientro fino a 6 mesi e tasso e commissioni zero) con il coinvolgimento potenziale di 1,4 milioni di clienti privati (240 mila a Nord Est); dalla moratoria mutui per le imprese clienti che non hanno già beneficiato di garanzie pubbliche, alla flessibilità dei mutui famiglia/individui, con un stima di impatto, tra rateizzazione, moratoria e flessibilità, del valore complessivo di 3 miliardi di euro (450 milioni a Nord Est).

Dichiara Luisella Altare, Regional Manager Nord Est di UniCredit: “Il contesto internazionale in continua evoluzione e le rilevanti dinamiche inflattive degli ultimi mesi rappresentano un ‘incognita non di poco conto per i piani di sviluppo a breve termine delle imprese associate. Proprio per fornire preventivamente l’adeguato supportoUniCredit ha predisposto insieme ad Assindustria Venetocentro un pacchetto di misure immediatamente disponibile per aiutare le aziende a far fronte ad eventuali tensioni sul fronte del pronto capitale circolante e della liquidità”.

Dichiara Leopoldo Destro, Presidente di Assindustria Venetocentro: “I delicati e continui cambi di scenario degli ultimi mesi, legati al caro energia e materie prime persistente e all’inflazione record che prosciugano liquidità, stanno facendo rallentare la domanda di credito per investimenti da parte delle imprese, a favore di esigenze di contingenza e di circolante. La sola bolletta energetica delle imprese italiane aumenterà quest’anno di 95 miliardi rispetto al 2018. Una tendenza che dimostra il momento difficile per le imprese del nostro territorio, pur abituate a operare in contesti di grande complessità e a resistere, oltre le aspettative. L’accordo con UniCredit, che si affianca ad altre iniziative a sostegno delle PMI, rende disponibili misure immediate di finanziamento a breve termine per sostenere le spese correnti e tutte le scadenze di fine anno, preservando quanto più possibile le risorse delle imprese disponibili per realizzare investimenti”. Le filiali di UniCredit e l’Area Finanza di Assindustria Venetocentro restano a disposizione per maggiori dettagli.

Articoli correlati
CulturaItalia MondoSlide-main

A Roma la mummia di Ramses. Il faraone immortale

2 minuti di lettura
Giovedì 9 febbraio, presso la Sala Piacentiniana del Palazzo del Rettorato dell’Università La Sapienza di Roma, si terrà l’inaugurazione della mostra La mummia di…
AmbienteSlide-mainSostenibilità

Paper Week 2023: Comieco cerca i prossimi protagonisti

1 minuti di lettura
Tutti sono protagonisti del ciclo del riciclo di carta e cartone. Parola di Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli imballaggi a…
AmbienteItalia MondoSlide-main

Commissione Europea, nuovi rigorosi limiti di residui di pesticidi per proteggere gli impollinatori

1 minuti di lettura
la Commissione Europea ha adottato nuove norme che, una volta applicabili, ridurranno i limiti massimi di residui di due pesticidi negli alimenti….

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio