MoglianoQuartieriSlide-main

Marocco, verrà inaugurata nuova area verde. In autunno assemblea straordinaria su rifacimento viale Nuova Europa

1 minuti di lettura

Il presidente dell’associazione di quartire di Marocco, Alessandro Gorgosalice, comunica quanto segue: “Sabato prossimo (26 Giugno alle ore 10.30) il Sindaco alla presenza di una rappresentanza degli Uffici Tecnici, del Collaudatore e dell’Impresa che ha realizzato le opere di urbanizzazione di Via Falcone & Borsellimo (Impresa CEV) inaugurerà un’ampia area verde – compresa tra il Terraglio e Via Falcone & Borsellino) – riqualificata dopo anni di abbandono.

L’intervento di recupero è stato realizzato dall’Impresa CEV che vi ha costruito una pista ciclabile (che collega il Quartiere al Terraglio), realizzato l’illuminazione pubblica ed installato due giostre per i più piccoli. Il nostro auspicio è che quest’area possa presto collegarsi alla pista ciclabile che, nei piani del Comune, dovrebbe finalmente unire il nostro Quartiere al centro di Mogliano.”

Gorgosalice precisa inoltre che: “Per quanto riguarda, invece, il rifacimento di Viale Nuova Europa, si tratta di un’importante opera di riqualificazione del Quartiere, che dovrebbe finalmente vedere la luce entro il 2023. Il Comune sta riaggiornando il Progetto, che era già stato predisposto negli anni scorsi, che dovrebbe comportare il rifacimento del manto stradale e dei relativi sottoservizi, nonché i marciapiedi e l’illuminazione.

Il Progetto dovrebbe prevedere anche la sistemazione di Piazza S. Antonio (posta sul retro della Chiesa) che sino ad oggi è stata utilizzata solo come parcheggio. Il desiderio della nostra Associazione, più volte anticipato all’Amministrazione, è quello di trasformare la Piazza nel nuovo centro di Marocco, riqualificando la grande opera di Toni Benetton ivi presente.”

Un elemento cruciale dell’intera progettualità riguarderà la sostituzione delle attuali alberature, pini marittimi, che nel tempo hanno distrutto la pavimentazione rendendo i marciapiedi particolarmente insidiosi, soprattutto per i più piccoli e i più anziani. L’intento del Comune è quello di ottenere il più ampio consenso sul Progetto, condividendo con la cittadinanza la necessità di rimuovere le attuali piante per sostituirle con specie più adatte alla nostra realtà, le cui radici possano affondare più in profondità nel terreno senza rappresentare quindi un pericolo. In autunno l’Associazione di Quartiere organizzerà un’assemblea straordinaria, cui verrà invitato il Sindaco e i rappresentanti degli Uffici Tecnici, per illustrare il progetto nella sua interezza.”.

Articoli correlati
Slide-mainTrevisoVenetoVenezia

Tiramisù Global Marathon

1 minuti di lettura
ECCO LE RICETTE “PER IL NOSTRO PIANETA” Dalle 11 alle 19 di ieri la lunga diretta online. Hanno vinto l’Instagram contest: 1°…
Slide-mainSpettacoloVenezia

Al Teatro La Fenice il concerto dei finalisti del Premio Venezia

2 minuti di lettura
E’ Davide Ranaldi, nato a Milano nel 2000 e diplomato al Conservatorio Giuseppe Verdi, il vincitore della XXXVII edizione del Premio Venezia, il…
Slide-mainSpettacoloVenezia

San Donà di Piave. Torna Open Circus Festival nel segno di Moira e Brachetti

1 minuti di lettura
Nel mese di dicembre arriva la seconda edizione di Open Circus, il festival di teatro-circo a San Donà di Piave premiato come…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!