Slide-mainVenezia

Le pietre rosse a Venezia

1 minuti di lettura

Molte sono le curiosità e le leggende che si tramandano nella storia di Venezia. Tra queste è singolare la storia della pietra rossa, che si trova inserita nel lastricato di alcune calli e campielli della città lagunare.
 
Si racconta che calpestare queste singolari pietre porti disgrazie e disavventure e quindi si raccomanda di evitarle accuratamente quando se ne incontra una.
 
Questa credenza nacque nel 1630 al tempo della grande peste che colpi la città decimandone gli abitanti. Si dice che la peste si fermò davanti all’effige della Madonna posta nel sottoportico di Corte Nova a Castello. Tutti gli abitanti della Corte Nova rimasero indenni dalla pestilenza.
 
In quel punto fu posta una pietra rossa, che a quei tempi simboleggiava il lutto, e da quel momento le pietre rosse rappresentarono un segno di disgrazie se calpestate.

Articoli correlati
Città Metropolitana di VeneziaSaluteSlide-mainVenezia

Raccolta fondi per un collega sfortunato

1 minuti di lettura
Un 47enne dipendente dell’aeroporto perde una gamba. I colleghi avviano raccolta fondi per una protesi VENEZIA – Alcuni dipendenti dell’aeroporto “Marco Polo”…
Città Metropolitana di VeneziaSlide-main

Modifiche della circolazione: dettagli e deviazioni

2 minuti di lettura
Giovedì 20 giugno, dalle ore 9:30 alle 16, la circolazione sarà interdetta sul Cavalcavia superiore di Marghera per importanti lavori di rimozione…
Città Metropolitana di VeneziaCulturaIstruzioneNewsSlide-mainVenezia

"Libro contro libro": un'occasione di scambio

2 minuti di lettura
Iniziano gli incontri della nuova iniziativa di scambio libri usati nelle municipalità, il comune di Venezia per il risparmio e la comunità….