Slide-mainSportVeneto

Duemila al via per la Prosecco Cycling

3 minuti di lettura

Inizia il conto alla rovescia per l’evento che coinvolgerà appassionati provenienti da 23 nazioni e tre continenti. Affronteranno un percorso di 100 km con 1600 metri di dislivello che li porterà a pedalare nel cuore delle colline del Prosecco, toccando 13 dei 15 Comuni della Docg. Il successo di un format originale che valorizza territorio e spirito di squadra. Venerdì a Follina la firma del protocollo sulla sostenibilità ambientale con TD Five Boro Bike Tour di New York e Cape Town Cycle Tour, l’evento ciclistico più partecipato al mondo.  

Le iscrizioni sono chiuseda lunedì e il sold out è lì, a pochi colpi di pedale: l’edizione 2022 della Prosecco Cycling è a quota 1937 iscritti. Ben 23 le nazioni che domenica 2 ottobre saranno rappresentate al via dell’evento ciclistico delle colline del Prosecco.

Per pedalare alla Prosecco Cycling, oltre che da tutta Italia, arriveranno da Stati Uniti e Canada, da Argentina e Sudafrica. Tre i continenti rappresentati: Europa, America e Africa. E i numeri non sono ancora definitivi perché le iscrizioni – sino ad arrivare alla soglia dei duemila partecipanti – riapriranno alla vigilia dell’evento, venerdì 30 settembre (dalle 14 alle 19) e sabato 1 ottobre (dalle 9 alle 19), alla Tenuta Villa Sandi, in località Zecchei, a Valdobbiadene.         

Come da tradizione, anche quest’anno la Prosecco Cycling sarà caratterizzata da un unico percorso che si svilupperà per 100 km, toccando 13 dei 15 Comuni della Docg: Cison di Valmarino, Conegliano, Farra di Soligo, Follina, Miane, Pieve di Soligo, Refrontolo, Revine Lago, San Pietro di Feletto, Sernaglia della Battaglia, Susegana, Tarzo e Valdobbiadene.

L’edizione 2022 della Prosecco Cycling sarà inoltre arricchita dal Gravel Contest, un percorso di 60 km con 1200 metri di dislivello destinata a cavalcare il nuovo, prepotente fenomeno “gravel”, che significa una sola bici per tutto, dalla strada allo sterrato, dai sentieri non estremi alla ghiaia. Uno spettacolo nello spettacolo. 

Prosecco Cycling scatterà all’ombra del campanile di Valdobbiadene (partenza alle 8.30) e qui ritornerà dopo un lungo giro tra le colline che alternerà suggestivi panorami e degustazioni da gran gourmet. Un evento all’insegna della sostenibilità ambientale e pensato per tutti gli appassionati, anche i meno allenati: è persino possibile la partecipazione con bici a pedalata assistita.

Pensate che alla Prosecco Cycling vincano solo i più veloci? Sbagliato. Una speciale classifica, la Maglia Nera, premierà le squadre che realizzeranno la peggior media di percorrenza su tre salite cronometrate: Ca’ del Poggio (1,1 km con pendenza media del 13,4%), Via dei Colli (650 metri – 11,4%) e Collalto (1,5 km – 6,3%). Ai vincitori andrà anche la maglia nera, simbolo universale di lentezza. Il cronometraggio delle tre salite determinerà inoltre la classifica individuale.

Sono poi previste altre tre classifiche a squadre. Una, denominata Fun Team, incoronerà la squadra che realizzerà il miglior tempo sull’intero percorso. Con una particolarità: il gruppo dev’essere composto da almeno cinque ciclisti, che dovranno transitare sul traguardo nell’arco di 30”. E, da quest’anno, la squadra che non presenterà almeno una donna, verrà penalizzata di 15 minuti.

Un’altra classifica premierà i team capaci di piazzare sul traguardo il più alto numero di ciclisti (minimo dieci) nell’arco di 30”, valorizzando così al massimo la compattezza di squadra. Lo stesso meccanismo sarà infine applicato alla nuova classifica per gruppi misti, che si differenzia dalla precedente perché aperta a ciclisti tesserati per squadre diverse o non tesserati affatto.

A fare da preludio all’edizione 2022, anche il World Cycling Monuments Meeting, l’importante convention sulla sostenibilità ambientale che venerdì 30 settembre, a Follina, coinvolgerà anche gli organizzatori del TD Five Boro Bike Tour di New York (32.000 partecipanti) e del Cape Town Cycle Tour (35.000 partecipanti), l’evento ciclistico più partecipato al mondo.

Dalla Prosecco Cycling partirà così un messaggio di mobilità sostenibile relativa agli eventi cicloamatoriali più importanti e partecipati al mondo. Un’occasione unica per la promozione del Veneto e delle colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene come destinazione del cicloturismo mondiale. Il tutto, in un’ottica assolutamente “green” e rispettosa dell’ambiente.

Anche in quest’ottica, la squadra che all’arrivo riuscirà ad effettuare una coreografia che rappresenti al meglio la filosofia della Prosecco Cycling legata alla sostenibilità ambientale riceverà un premio speciale e sarà proclamata We2gether Team 2022.

Articoli correlati
Italia MondoNewsSlide-mainSport

Le nobili decadute del calcio mondiale

2 minuti di lettura
Belgio, Germania, Uruguay e Serbia. Quattro esclusioni eccellenti. I verdetti dei gironi in questi campionati Mondiali di calcio ci hanno regalato delle…
CulturaSlide-mainSocialeVenezia

Nasce a Dolo la biblioteca inclusiva, prima esperienza a livello regionale

2 minuti di lettura
In occasione della Giornata Internazionale deIle Persone con Disabilità istituita ufficialmente dall’ONU nel 1992 e celebrata ogni anno il 3 dicembre, è…
LavoroSlide-mainSociale

Giornata internazionale delle persone con disabilità: con la macchina a trazione elettrica di CREA e Inail l’agricoltura è accessibile

2 minuti di lettura
Il progetto di ricerca del prototipo Libera 2 è nato con l’obiettivo di permettere anche a chi non può usare gli arti inferiori…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio