Slide-mainSpeciale 25 novembre contro la violenza sulle Donne

Conoscere per comprendere: la Rai per il 25 novembre

2 minuti di lettura

Sono ancora troppe le donne che subiscono maltrattamenti, aggressioni, comportamenti persecutori o vengono perfino uccise da chi non vuole svincolarsi da una mentalità patriarcale e oppressiva. Per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il 25 novembre, la Rai, con i suoi canali e le testate giornalistiche su radio, tv e web propone momenti di riflessione e contenuti dedicati.

Rai Premium il 25 novembre proporrà il documentario “La prima donna che – Tina Lagostena Bassi” e il film “Io ci sono”, storia dell’avvocatessa Lucia Annibali.

Rai Storia ripercorrerà l’istituzione e i modi in cui è stata celebrata la giornata in “Il giorno e la storia”, poi trasmetterà “Italiani – Tina Lagostena Bassi”, “Passato e presente – La violenza contro le donne” e sabato 26 novembre in seconda serata “Una giornata particolare – Dacia Maraini – contro la violenza sulle donne”.

Rai Gulp seleziona contenuti tarati su diverse fasce di età, dai cartoni animati “Il serpente piumato” e “Vanille”, al film “Mani rosse”, che affronta il delicato tema degli abusi domestici. Il 26 novembre in prima serata verrà trasmesso “Rocca cambia il mondo” e in seconda serata “Dilili a Parigi”.

Rai Scuola per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne manderà in onda gli Speciali Scuola “Il mio nome è donna” e “La parità di genere”.

Il portale Rai Cultura proporrà uno speciale che ripercorre, con filmati di repertorio, il cammino percorso dall’ONU in più di vent’anni, dal 17 dicembre 1999, data di istituzione di questa giornata.

Sulla piattaforma RaiPlay sarà disponibile in esclusiva il docufilm “Sisterhood”, opera prima della regista Domiziana De Fulvio, un documentario girato fra l’Italia, gli Stati Uniti e il Libano e che racconta le storie di tre squadre di basket femminile. Saranno poi sulla piattaforma film, fiction e miniserie tra i quali “La vita promessa”, “Nome di donna”, “La ciociara”, “Mia o di nessuno”. Nella playlist dedicata verranno messi in evidenza contributi tratti da spettacoli teatrali, servizi giornalistici, docufilm e interviste sui temi del femminicidio, dello stalking, delle violenze domestiche e di quelle in rete.

La piattaforma RaiPlay Sound esporrà in home page una striscia di contributi audio da “Che giorno è”, “Fahrenheit”, “Forrest” e “Tutta la città ne parla”, con testimonianze, interviste, approfondimenti. Saranno presenti anche tre audiodocumentari: “Santa subito”, la storia di Santa Scorese, giovane attivista cattolica barese assassinata nel 1991 da uno psicopatico che la perseguitava da anni, “Con senso. Ogni giorno e ogni notte alla Clinica Mangiagalli”, che ripercorre la storia del Centro nato trent’anni fa, il primo Pronto Soccorso in Italia ad assistere e sostenere donne vittime di sopruso fisico e psicologico, e “Vite di Alice”, storia una ragazza arrivata in Italia dalla Russia, intrappolata in diverse forme di violenza, fisica, psicologica, economica e sessuale.

Articoli correlati
JesoloSlide-main

Sicurezza, a Jesolo avviata la discussione sul controllo di vicinato

1 minuti di lettura
L’amministrazione ha iniziato gli incontri con i comitati cittadini. Calendarizzato un appuntamento congiunto a dicembre. Obiettivo: definire un regolamento. L’amministrazione comunale ha…
SaluteSlide-mainVeneto

Covid. Nuovo piano di sanità pubblica in Veneto

2 minuti di lettura
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alla Sanità, Manuela Lanzarin, ha approvato un ulteriore aggiornamento del proprio Piano di Sanità Pubblica dal…
AmbienteIstruzioneSlide-mainVenezia

Ri-Party-Amo dalle università: il 1° dicembre a Ca' Foscari

3 minuti di lettura
A Venezia il quarto degli 8 workshop nelle Università italiane previste dal progetto Ri-Party-Amo. Prosegue il calendario delle attività per formare i…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio