Scelti per voi: libriSlide-main

Ar-Men, un faro leggendario

1 minuti di lettura

Ar-Men, un faro leggendario, il faro delle Anime perse, un fantasma di luce sull’Oceano. In un labirinto infernale, c’era una volta il guardiano che governava il suo fuoco, frammenti di luce salvifica per i naviganti attraverso il caos roccioso della Chaussée de Sein.

Ar-Men, un nome che, ancora oggi, evoca timore, stupore, solitudine e un’ambigua relazione d’amore.

Alla luce della lanterna, il guardiano osservava la piccola fonte luminosa diffondersi sopra il regno delle acque; anche se il vento scardinava i vetri, la lanterna continuava a irradiare di luce, ma… cosa accadeva nella mente di un uomo immerso nel ruggito dell’Oceano, rinchiuso in una torre mentre la tempesta bussava con veemenza alla porta?

Si racconta di guardiani resi pazzi dalla paura o divisi da odi incurabili, prima di sprofondare nell’ubriachezza. E ancora, voci che provenivano dai meandri del faro, gli Spiriti dei Morti che lì trovavano la porta per l’aldilà. In Bretagna li chiamano gli Anaon, i Trapassati senza pace e sepoltura: gli Spiriti della lanterna.

Oggi, nell’occhio del ciclone c’è una lampadina, ma un tempo era un’evolversi d’incandescenza, energia inimmaginabile dalla quale il guardiano si lasciava sedurre e soccombere, un fantastico gioco di luce, e prismi capaci di moltiplicarla.

Storie, leggende, superstizioni: perché i guardiani impazzivano? Forse semplicemente per i vapori di mercurio o per lo smarrimento davanti alla vastità del mare.

Un alone di mistero ha sempre circondato i fari. Ancora oggi, amiamo immaginare ciò che è stato, e se si ascolta con l’immaginazione, dalla torre di Ar-Men si possono percepire ancora le baruffe dei guardiani, perché dentro ogni faro si cela un po’ di eternità.

Articoli correlati
Slide-mainSport

Asia D’Amato scrive la storia: è la nuova campionessa d’Europa all-round

1 minuti di lettura
Ginnastica artistica. Asia D’Amato come Vanessa Ferrari, 15 anni dopo. Era dal 2007 che un’italiana non vinceva la medaglia d’oro agli Europei…
Slide-mainSport

Italia prima nel medagliere. La staffetta 4x200 sl è argento

1 minuti di lettura
“Spinti dal pubblico di Roma ma spinti anche tra di noi”: la staffetta azzurra 4×200 stile libero è argento. Il romano Lorenzo…
Slide-mainSport

400 misti: Razzetti oro. Il vicentino Matteazzi bronzo

1 minuti di lettura
Non importa se vi piaccia il nuoto o no, quando un azzurro scende in vasca l’adrenalina sale. Per chi ama lo sport,…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!