Slide-mainSpettacoloVenezia

Al teatro a l'Avogaria di Venezia rivivono "I favolosi anni '60"

2 minuti di lettura
Domenica 20 gennaio 2019, ore 16.30, lo storico teatro lagunare ospita  lo spettacolo della compagnia Nonsolonote. Il rinnovamento della società di quel decennio visto attraverso le avventure di quattro donne
Domenica 20 gennaio 2019, ore 16.30, al Teatro a l’Avogaria di Venezia (Dorsoduro 1607, Corte Zappa) vanno in scena “I favolosi anni ’60”, lo spettacolo della compagnia Nonsolonote. Un evento nell’ambito di “Teatrando a Venezia 2019”, rassegna di alcuni spettacoli delle compagnie della Federazione Italiana Teatro Amatori, ospitata dallo storico teatro lagunare.
Siamo negli anni ‘60: il boom economico,  la tecnologia che  ci fa conoscere la tv e la radio, la cambiale che diventa di moda per pagare il frigorifero a rate. Questi  i simboli di una società in piena epoca di rivoluzione: l’occupazione “in rosa” diventa una realtà sempre più forte e chiara. Protagoniste sono loro, donne comuni, che sognano di assomigliare alle loro icone di stile, di fare carriera, di avere quel tanto agognato ruolo nella società’ che fino ad allora le aveva relegate solo a quello di madre.
Nel salotto di casa “Marosi” quattro amiche si riuniscono a chiacchierare e spettegolare in compagnia, come parte di un’unica famiglia. Sono donne molto diverse tra loro: c’è la casalinga alle prese con la figlioletta quindicenne che la fa disperare, la modaiola un po’ svampita, la donna in carriera, la sofisticata snob…  ognuna di loro rispecchia una parte di quella società in continuo rinnovamento.
Davanti ad una tazza di tè si svilupperanno dialoghi e gag, in un crescendo di rivelazioni, fraintendimenti e risate; anche gli argomenti più seri (divorzio, indipendenza sessuale) verranno stemperati in virtù del fine ultimo della messa in scena: far divertire il pubblico prendendo un po’ in giro gli stereotipi di quel tempo.
Ci saranno momenti esilaranti che  faranno divertire e perdere tra la magia delle canzoni di quegli anni, in un vero e proprio revival. Tra bigodini, lezioni improvvisate di bon-ton e immersioni nei ricordi di una gioventù spensierata, queste  quattro giovani donne vi riporteranno indietro nel tempo, in un viaggio nel profondo  dei favolosi anni ’60.
L’Associazione Teatro a l’Avogaria, nasce nel 1969 dalla passione e dalla tenacia di Giovanni Poli, già fondatore del Teatro Universitario Ca’ Foscari di Venezia e dagli esordi si pone come laboratorio di ricerca che coniuga un metodo d’improvvisazione teatrale tra la Commedia dell’Arte e le Teorie dell’Avanguardia. In più di quarant’anni di attività ha prodotto oltre sessanta spettacoli tra cui la “Commedia degli Zanni”, rappresentata con successo sui più importanti palcoscenici internazionali. Riconosciuta come uno dei centri di formazione professionale di riferimento nel Triveneto, ogni anno organizza corsi, dedicati ad appassionati e professionisti, su discipline quali recitazione, Commedia dell’Arte, dizione, storia del teatro, canto, tecnica dell’interpretazione.
Lo spettacolo su prenotazione telefonica ai numeri 340.5570051 dalle ore 10 alle ore 12.30 e 335.6330079.
Articoli correlati
Le eccellenzeMarca TrevigianaSlide-mainTurismo

L'eccellenza al femminile: la storia di Dal Din, un viaggio tra terroir e passione

3 minuti di lettura
Il cuore delle colline di Valdobbiadene, culla del vino di qualità, custodisce una storia che merita di essere conosciuta: è la storia…
ItaliaSlide-main

Giorgia Meloni: nuova direzione del Governo sulla sfida demografica

2 minuti di lettura
Il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni e il Ministro per la Famiglia Eugenia Roccella hanno ribadito l’impegno del governo italiano nel contrastare…
Marca TrevigianaSlide-mainSPECIALE ELEZIONI 2024Treviso

Esplosione centrale idroelettrica a Bargi: recuperati i corpi di due dispersi

1 minuti di lettura
I Vigili del Fuoco hanno recuperato i corpi di due persone dopo l’esplosione alla centrale idroelettrica di Bargi, portando il bilancio delle…