Home / Posts Tagged "spettacolo"

Ritorna la collaborazione tra Comune di Venezia e Teatro Goldoni con la promozione per i residenti, che dà la possibilità di assistere ad alcuni spettacoli della stagione di prosa a un prezzo vantaggioso, previo ritiro dei tagliandi promozionali presso l’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune di Venezia.

 

Il costo dei singoli tagliandi è di:
platea  € 17,00
1° e 2° ord. € 14,00

 

Di seguito l’elenco di tutti gli spettacoli in promozione:

26 › 28 ottobre 2018
IL GIARDINO DEI CILIEGI

8 › 11 novembre 2018
IL MAESTRO E MARGHERITA

29 novembre › 2 dicembre 2018
OCCIDENT EXPRESS

13 › 16 dicembre 2018
GIRO DI VITE

17 › 20 gennaio 2019
LA BISBETICA DOMATA

31 gennaio › 3 febbraio 2019
TEMPO DI CHET

7 › 10 febbraio 2019
PICCOLI CRIMINI CONIUGALI

21 › 24 febbraio 2019
SENTO LA TERRA GIRARE

14 › 17 marzo 2019
ROMEO E GIULIETTA

21 › 24 marzo 2019
NIGHT BAR

11 › 14 aprile 2019
LA CASA NOVA

 

Il coupon promozionale del primo spettacolo sarà in distribuzione da lunedì 15 ottobre; per gli altri spettacoli i coupon saranno disponibili indicativamente a partire da due settimane prima della rappresentazione (si veda qui).

I tagliandi promozionali andranno poi convertiti in biglietto presso la biglietteria del Teatro Goldoni (dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30, tel. 041.2402014).

Si ricorda che i posti di platea saranno garantiti solo se i coupon verranno convertiti in biglietti il martedì e mercoledì della settimana precedente lo spettacolo.

 

Per ritirare il coupon bisogna recarsi esclusivamente presso una delle seguenti sedi dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Venezia, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, esibendo un documento d’identità:
per i residenti in terraferma: URP MESTRE (via Spalti 28, tel. 041.2749090);
per i residenti a Venezia centro storico e isole: URP VENEZIA (San Marco 4137, tel. 041.2748080).
Si ricorda inoltre che gli uffici sono chiusi il primo lunedì del mese.

“Candiani Groove torna a entusiasmare il pubblico non solo mestrino, ma dell’intera Città Metropolitana e del Veneto – ha esordito l’assessore Venturini – proponendo, come di consueto, artisti ricercati e concerti inediti con una lunga serie di appuntamenti nel segno del jazz, della world music, della contaminazione dei linguaggi e con progetti davvero originali. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale, ancora una volta, è quello di consolidare proposte e luoghi già apprezzati dal pubblico e, allo stesso tempo, proporre nuovi spazi di fruizione e nuove idee, per arricchire sempre più il panorama dell’offerta culturale. Crediamo infatti che la cultura, a tutte le età, sia un importante canale di comunicazione. Non da ultimo vogliamo rivolgerci anche ai numerosi turisti, proponendo il pieghevole con il programma anche in lingua inglese”.

 

La novità dell’edizione 2018/19 del Candiani Groove, come hanno spiegato Casarin e Da Lio, è la collaborazione con il Teatro Toniolo che, giovedì 11 ottobre alle ore 21, ospiterà sul palco James Senese, voce, sax tenore e soprano che porta a Mestre, con i Napoli Centrale, il disco che lo ha consacrato come uno dei più grandi musicisti italiani degli ultimi 50 anni. Venerdì 19 ottobre (sempre ore 21) apre il cartellone dell’auditorium del Candiani il concerto della band mediorientale 47 Soul Balfron Promise, che presenta il proprio e unico genere musicale chiamato “Sham-step”, un mix di musica da strada tradizionale combinato con ritmi elettronici e influenze funk, hip-hop e rock. Chiude il mese di ottobre, domenica 28 alle ore 18, Note in quinta con “Le note delle nuvole (una vita in altalena)” di Guido Festinese, una raffinata proposta di prosa e jazz.

 

Il mese di novembre apre con un concerto ad alto contenuto sociale: sabato 3, alle ore 21, va in scena “Faraway so Close” dei New Landscapes, un concerto che vede l’ensemble cameristico collaborare con il giovane musicista curdo- iracheno, virtuoso di qanon, Niwar Ismat Issa. Venerdì 9 (ore 21), in auditorium arriva la forza travolgente della cantante, danzatrice e percussionista della Costa d’Avorio Dobet Gnahorè, per la prima volta in veste di compositrice e con una connotazione marcatamente elettronica. Domenica 18 (ore 18) si prosegue con il doppio concerto “The Art of Duo” di Di Bonaventura/Pysz e Di Toro/Goloubev, ovvero un doppio duo legato da un significativo filo artistico. Sabato 24 novembre alle ore 21 la protagonista è Rosa Emilia Dias, per la prima assoluta del nuovo disco “Madrigal”: la parola “madrigal” spiega bene il concerto perché il suo significato è “piccola composizione poetica che sintetizza un pensiero delicato”. Infine il mese termina con l’appuntamento di venerdì 30 alle ore 21 con “Sonoristan,” il progetto di Riccardo Onori (chitarrista di Jovannotti e di altri grandi artisti), che ha voluto “tradurre in musica la meravigliosa esperienza di conoscere persone straordinarie di varie nazionalità”.

 

Dicembre si apre con un evento speciale: mercoledì 5 (ore 21) va in scena la sensualità del tango con i ballerini della compagnia Naturalis Labor e lo spettacolo “Alma de Tango”, mentre venerdì 7, stessa ora, è la volta di Mirkoeilcane, artista selezionato alla 68. edizione del Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte e arrivato secondo con il brano “Stiamo tutti bene”, ma che ha vinto anche il Premio Sergio Bardotti per il Miglior Testo, il Premio della Critica Mia Martini, il Premio Enzo Iannacci di NuovoImaie e la Targa PMi. Venerdì 14 dicembre, alle 21, gran finale con Cristina Donà e il suo “Sea Songs”, un concerto in cui propone alcuni dei suoi brani più celebri ma anche composizioni di altri autori.

 

Tutte le informazioni sugli spettacoli e sui biglietti si possono consultare sul sito www.culturavenezia.it/candiani e su facebook.com/Centro.Culturale.Candiani

Torna a Treviso il comico Paolo Cevoli. Noto per la sua interpretazione dell’improvvisato assessore di Zelig, sarà nel capoluogo, in prima e unica data, in occasione della tournée del suo nuovo spettacolo La Bibbia, raccontata nel modo di Paolo Cevoli, una divertente e originale interpretazione della storia biblica.

 

Appuntamento quindi per mercoledì 19 settembre, ore 20.45 al teatro comunale Mario del monaco, per quello che, alla luce delle note difficoltà legate alla gestione del teatro stesso, rischia di essere una delle ultime serate.

 

L’organizzazione, a opera di #31centro LabOratorio, rende noto che la vendita dei biglietti, nella formula 25€ platea e palchi centrali, 20€ laterali, proseguirà fino al giorno dello spettacolo, fino a esaurimento. Oltre che ai botteghini prima dell’evento, potranno essere acquistati anche contattando il numero +39 3490784272 (Gabriella).

 

Il gruppo #31centro LabOratorio riunisce i giovani delle Parrocchie del centro di Treviso. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto OIKOS, relativo alla raccolta fondi per la riqualificazione dell’oratorio di via Canoniche.

Quattro anni di FilòForme, quattro edizioni dove il racconto diventa protagonista nel giardino della Biblioteca di Preganziol, quattro anni con centinaia di persone partecipi di un evento identitario della nostra città.

 

Questo fine settimana Preganziol offre due eventi a offerta libera, il cui ricavato andrà alla struttura per anziani “Borgo Gatto”.

 

Venerdì 14 settembre sarà la volta di “Giulio Casale – SCANDALO PPP DI E CON GC”, mentre sabato 15 settembre andrà in scena “Enrico Messina – ORLANDO furiosamente SOLO ROTOLANDO”.

 

Sarà come rivivere l’antica tradizione del Filò, come per secoli è stato nel cortile delle case coloniche.

 

 

 

 

Torna da domani, venerdì 14 settembre (dalle 15 alle 23), nell’ambito del programma delle “Città in Festa”, “Happy Friday”, la manifestazione che si svolge nelle principali strade mestrine e che si contraddistingue per spettacoli, musica e promozioni commerciali.

 

Numerosi gli eventi e le iniziative: nella biblioteca civica Vez, per esempio, sarà possibile visitare la mostra ““Il vetro. Attualità di un’arte”, nell’ambito della festival “Venice Glass Week”. In piazza Ferretto, invece, spazio alla musica dal vivo: sul palco si alterneranno 3 gruppi musicali (Loacker, Cipster e Wafer) con conclusione della serata affidata al coro Vocal Summit. Il repertorio comprenderà brani pop, rock, swing e gospel. Inizio dei live previsto alle 18. Nella vicina via Palazzo, dalle 10 alle 20, l’ormai tradizionale Mercato dei Portici con in più, dalle 18 alle 22, il contenitore “Good Street Music via Palazzo”. A pochi metri l’area “street food”, in piazzetta Pellicani.

 

In piazzetta Coin, dal 14 al 16 settembre, la manifestazione “Tutto in piazza”: venerdì dalle 17 alle 20 spettacolo di bolle di sapone con artisti di strada e, fino alle 21, mostra di vespe d’epoca a cura del club “Vespe Sbiellate” di Mestre. Dalle 20.30 alle 23 in zona musica con dj set. Il giorno seguente ci sarà la “Festa dell’uva”, con degustazioni gratuite e, dalle 17 alle 20, trucco bimbi e baby dance a cura di artisti di strada. Il finale domenica con la fiera del ciclamino e del fungo. In entrambi i casi possibili vendita ed esposizioni.

 

Per rimanere nell’ambito dell’Happy Friday, venerdì, dalle 19 alle 22,via Caneve ospiterà il concerto del gruppo “Max Bullo e gli spartiti volanti” con in più mercatino con prodotti alimentari e negozi aperti. In via Mestrina/via Ca’ Savorgnan, invece, intrattenimento musicale dalle 18.30 alle 22 sul palco centrale a cura del trio acustico “Fragile Strings”, che si alternerà al gruppo di ballo “Country Wings”. Dalle 15 alle 20 stand sportivi su basket golf. Torna anche la griglia gigante nelle vicinanze del park Costa.

 

Spostandosi in via Rosa, in programma iniziative dei commercianti della zona, con, in calle Legrenzi, esposizione del progetto “Made in Teheran”, una mostra collettiva dei lavori di cinque artisti emergenti iraniani. Diverse iniziative anche nell’area pedonale di via Verdi con, dalle 19, nell’ambito della manifestazione “Viva via Verdi”, il reading teatrale “È così che ci disegnano”, a cura dell’Associazione Padova Donne. In via Cappuccina e in piazzale Leonardo Da Vinci laboratorio atelier con dimostrazione dell’antica arte dei mascherai della cartapesta veneziana, laboratorio orafo, sconti proposti dai negozianti ed “happy spritz”. Per concludere, ai Giardini di via Piave, a partire dalle 19, concerto dei “Terzo Tempo”, cover band di Luciano Ligabue.

 

Per partecipare alla manifestazione sono previste agevolazioni per parcheggiare l’auto in centro: nei piazzali e negli stalli strisce blu di Mestre la sosta sarà gratuita. Sono escluse le aree di Marghera, San Giuliano (Porta Rossa, Blu e Gialla), Piazzale Roma e Vega (vie Pacinotti, Ferraris e dell’Elettrotecnica). Con le consuete modalità, tramite i coupon distribuiti dagli esercizi aderenti all’iniziativa, la prima ora al Park Costa (per sole autovetture-no GPL, struttura aperta h24) e al Park Candiani, sarà gratuita.

Appuntamento in piazza Ferretto venerdì 24 agosto

 

Si ripete anche quest’anno, venerdì 24 agosto, alle ore 20.30, in piazza Ferretto a Mestre, l’appuntamento con il Festival Show, lo spettacolo itinerante promosso da Radio Birikina & Monella, con il supporto, per la tappa veneziana, dell’Amministrazione comunale, di Vela Spa e della Camera di Commercio di Venezia e Rovigo Delta lagunare. La manifestazione è stata presentata questa mattina, nel Foyer del teatro Toniolo, con una conferenza stampa a cui hanno preso parte l’assessore comunale alle Politiche giovanili, Simone Venturini, l’amministratore unico di Vela, Piero Rosa Salva, e il coordinatore di Festival Show, Paolo Baruzzo.

 

“Il Festival Show – ha sottolineato Venturini – è ormai diventato un appuntamento tradizionale per Mestre, che suscita sempre grande entusiasmo e partecipazione, essendo uno spettacolo trasversale, rivolto a un pubblico di tutte le età. Un evento che non solo conferma Mestre come uno dei poli metropolitani della musica, ma anche contribuisce, a livello sociale, a creare partecipazione e a rendere vive le strade del centro, nonché, nel contempo, anche più sicure. Sicuramente è una collaborazione che intendiamo non solo confermare, ma rafforzare per il futuro.”

 

La tappa mestrina (settima e penultima dello spettacolo itinerante, che ha toccato altre città del Veneto, come Padova e Vicenza, nonché note località balneari come Caorle, Jesolo, Bibione e Lignano, e che si concluderà a Trieste) avrà come ospiti, tra gli altri, idoli dei giovani come The Kolors, Thomas, Irama, Ex-Otago e Moreno, ma pure intramontabili icone della canzone come Al Bano e Red Canzian.

 

Non mancheranno, come ha ricordato il “patron” Baruzzo, momenti dedicati al sociale, come la campagna di sensibilizzazione contro l’inquinamento da plastica nei mari, o la tradizionale raccolta libera a favore della “Città della speranza” di Padova, che ha fruttato, negli scorsi anni, circa 600.00 euro, utilizzati per realizzare la “Torre della ricerca”.

 

A sovrintendere l’attività organizzativa e logistica della manifestazione sarà, anche quest’anno, Vela. “È un compito – ha spiegato l’amministratore unico Rosa Salva – che svolgiamo con entusiasmo, e nel contempo con la sicurezza di avere come interlocutori dei veri professionisti, che sapranno salvaguardare nel contempo sia l’integrità della piazza, che adempiere a tutte le disposizioni normative, in materia di sicurezza, vigenti.”

 

I lavori per il montaggio del palco cominceranno giovedì mattina. La struttura ospiterà non solo venerdì il Festival Show, ma, sabato sera, anche l’elezione di “Miss Venezia”, che avrà poi diritto a partecipare a “Miss Italia”.

 

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di oggi, domenica 5 agosto:

VENEZIA MURANO BURANO
Dorian Gray, La bellezza non ha pietà, presso il Teatro La Fenice, alle ore 18. Produzione e costumi di Pierre Cardin
MESTRE
Forte Carpenedo, visite guidate apertura del percorso della ricostruzione storica
MARGHERA
“Marghera Estate 2018”, Cinema sotto le Stelle, in Piazza Mercato, dalle ore 21.15

 

Per tutte le iniziative in programmazione al Centro Culturale Candiani consultare la pagina: www.culturavenezia.it/candiani
Per maggiori informazioni, si invita comunque a consultare i seguenti siti: live.comune.venezia.it, www.culturavenezia.it

Continua il calendario eventi di “Sere d’Estate” presso il parco delle Vecchie Pioppe a Casale. Il secondo appuntamento è per domani, giovedì 02 agosto, alle ore 21 con la rappresentazione teatrale di burattini intitolata “La Bella Fiordaliso e la Strega Tirovina”, messo in scena dalla compagnia Alberto De Bastiani.

 

Lo spettacolo è gratuito e rivolto in primis ai bambini.

In caso di maltempo, l’evento avrà luogo presso il Palazzetto dello Sport.

Tanti anni fa, in un paese lontano, lontano, al di là di sette mari c’era un deserto giallo… Dentro una caverna buia (e puzzolente) due loschi individui consultano una sfera fatata. Le sfortune e le fortune del ragazzo Aladino hanno inizio qui, il gioco che lo lega alla lampada dei desideri si dipana lungo tutto il racconto…

 

Il bel testo letterario è stato rielaborato con pieno spirito burattinesco, senza appendici “melassose”, in oscillazione fra il mistero e gli aspetti quotidiani, quelli della vita che si muove e parla dentro e fuori la porta di casa; il tutto ben condito di ironia! In fin dei conti Aladino potrebbe essere te, o lui, o lei o… me. Chi non ha desideri? E se si potessero realizzare? Come? Ve lo diremo…

 

L’Amministrazione comunale di Silea, in collaborazione con i volontari delle parrocchie di Cendon e Sant’Elena, nell’ambito della rassegna estiva “Silea in Musica”, vi invita all’evento correlato del Decennale di “Note Silenti”, con lo spettacolo di burattini “La lampada di Aladino”,con l’Associazione “L’Aprisogni”che si terrà venerdì 27 luglio, alle ore 21.00, presso il Sagrato della Chiesa di Cendon, in via Alzaia di Cendon 1.

In caso di pioggia, lo spettacolo si terrà presso l’Auditorium parrocchiale di Silea, in via Roma 42.

 

L’ingresso è libero e gratuito.

 

 

Informazioni

Comune di Silea – Ufficio Servizi alla Persona

Tel. 0422 365723 (dal lunedì al venerdì, ore 9.00-13.00)

Email: [email protected]

Il 19 luglio, alla Filanda Motta di Campocroce va in scena Io mai niente con nessuno avevo fatto, uno spettacolo pluripremiato in Italia e all’estero, che affronta il tema dell’omosessualità.

 

Al centro la storia di Giovanni, incarnazione dell’ingenuità e della passione allo stato puro, l’istinto alla vita e alla sopravvivenza al di là del male. Tre i personaggi che gravitano in un universo popolare, uno scenario pieno di brutalità ed istinto dove la violenza si scontra con l’innocenza. Uno spettacolo pluripremiato, che affronta il tema dell’omosessualità, trattando tematiche sociali intrecciate con la sensualità trattata in modo mai convenzionale o imbavagliata nel perbenismo.

 

La drammaturgia e la regia sono a firma Joele Anastasi, sul palcoscenico Joele Anastasi, Enrico Sortino, Federica Carruba Toscano. Lo spettacolo, portato in scena da Vucciria Teatro per la prima volta in Veneto, è prodotto dalla Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini.

 

“In Io, mai niente con nessuno avevo fatto – dichiara Joele Anastasi – utilizziamo la Sicilia per raccontare il passato. Come fosse uno sguardo alle origini. E così viene fuori un universo cristallizzato e quasi mitico, reso mitico proprio da quegli stessi personaggi che urlano il loro disperato bisogno di ritagliarsi un posto nella (S)toria, di esistere a tutti i costi, di appartenere a sé stessi”.

 

 

Trama:

Un paesino di Sicilia, fine anni ‘80. Due cugini crescono come fratello e sorella e giocano per cancellare la solitudine ancestrale di una famiglia senza padri. Sono prede troppo vulnerabili senza nessuno che dia loro consapevolezze o difese: dietro le persiane è nascosto un paese che spia, giudica e non vive. Tentano di combattere il loro destino per sognare, lei di lasciare quell’isola che li culla e li affoga, lui di amare liberamente un uomo. Come in una tragedia antica va espiata la colpa di chi si ribella e il giovane puro è sporcato dallo spettro dell’Hiv. Lui che ‘mai niente con nessuno aveva fatto’ s’infetta d’amore. Mentre tutti piangono già la sua morte, il suo istinto alla vita esplode candido e redime il paese.

 

 

Alle 19.30 appuntamento con la musica con lo show Ginga on my mind, cui seguirà un aperitivo con gli artisti, alle 20.30. Lo spettacolo inizierà alle 21.

Tema Cultura Festival è una delle iniziative della rassegna Metropolis promossa dal Comune di Mogliano Veneto.

 

 

Per info e prenotazioni:

www.temacultura.it

Tel. 346 2201356

E-mail: [email protected]

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni