AttualitàSlide-main

18° Premio internazionale “Giovanni Paolo II”. 12 i premiati distinti per aver tutelato la sacralità della vita

3 minuti di lettura

Un luogo di eccellenza per evento di eccellenza. Il prestigioso Premio internazionale “Giovanni Paolo II”, giunto alla 18ª edizione, si svolgerà il prossimo 21 ottobre alla Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS. Un luogo tanto caro a Papa Wojtyla che egli stesso, dopo i numerosi ricoveri nella struttura ospedaliera dove è stato amorevolmente curato, definì il “Vaticano III” e dove la tutela e la promozione della persona umana sono elementi fondanti di ogni sanitario che all’interno della struttura presta quotidianamente il proprio servizio.


Le origini del Premio

Il Premio nasce nel 2005 per volontà dell’Associazione Socioculturale ad Indirizzo Artistico “Aglaia” di Scafati (Sa) e dell’Unci di Treviso e di Udine e fonda le sue origini sull’operato e le volontà di San Giovanni Paolo II. Lo scopo principale è quello di riconoscere i personaggi del mondo della Chiesa, delle Istituzioni, della Politica, della Cultura, delle Professioni, dell’Arte, che si sono distinti per aver tutelato e promosso la Sacralità della vita in armonia con i principi cristiani della Chiesa Cattolica.

Subito dopo la scomparsa del Santo Pontefice – ricorda il Maestro Espedito De Marino Presidente di Aglaia – con un gruppo di amici ripensammo con commozione alle parole contenute nella lettera che Giovanni Paolo II rivolse a tutti i fedeli prima dell’inizio del Giubileo del 2000: “A quanti con appassionata dedizione cercano nuove epifanie della bellezza per farne dono al mondo nella creazione artistica”. Fu in quel momento che comprendemmo l’importanza di ricordare l’amore per la bellezza, e per la vita, di Giovanni Paolo II che era stato nella vita anche poeta, attore e autore di rappresentazioni teatrali. Decidemmo quindi di istituire un Premio che oltrepassasse i confini territoriali e che valorizzasse persone che nel corso della loro vita si impegnano nel campo artistico, e non solo, a diffondere i principi del magistero e della dottrina sociale della Chiesa Cattolica a tutela della sacralità di ogni essere umano”.


Le tre sezioni del Premio e i 12 premiati

Il “Premio Internazionale Giovanni Paolo II”, nel segno di Wojtyla Pontefice, Statista ed Artista, si articola in tre sezioni: chiesa cattolica; politica e istituzioni; arte, cultura, professioni, spettacolo e sport.

Per la 18ª edizione saranno 12 i riconoscimenti conferiti dal Comitato d’Onore, Scientifico e Culturale del “Premio Internazionale Giovanni Paolo II”, e precisamente a:
• S.E.R. Card. Marian Rylko Stanislaw, Arciprete della Basilica di Santa Maria Maggiore di Roma
• S.E.R. Card. Jan Dzizwisz Stanislaw, Arcivescovo Emerito di Cracovia
• dott.ssa Maria Margherita Romanelli
• dott.ssa Maura Caprioli
• dott.ssa Erika Noschese
• Laura Ephrikian
• dott.ssa Lauretta Rota
• dottor Stefano Fagiuoli sanitari del “Giovanni XXIII” di Bergamo
• dott.ssa Monica De Santis
• alla Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS
• memoria del Dottor Beniamino Cimini
• attestato di merito al dottor Tommaso D’Angelo.

Il conferimento dei premi sarà preceduto dalla celebrazione eucaristica che inizierà alle ore 11.00 nella Cappella del Policlinico che porta il nome di Papa Giovanni Paolo II e sarà presieduta da Sua Eminenza Marian Rylko Stanislaw, assistito dai Reverendissimi Sacerdoti presenti alla Celebrazione Eucaristica.

“Ѐ un onore per noi ricevere un premio intitolato a San Giovanni Paolo II per lo speciale legame del Policlinico Gemelli con il Papa santo – commenta il Presidente Fratta Pasini. – Il premio, che condivido con tutto il personale del Gemelli, è un riconoscimento alla dedizione e all’impegno quotidiano di quanti – medici, infermieri, operatori sanitari e tecnici – cooperano per garantire la migliore assistenza con determinazione e competenza, senza mai disgiungerla da un senso di empatia, umanità e carità cristiana che è propria della missione della nostra istituzione.”

Consegna Premio 14ª edizione a Papa Francesco da parte Cav. Bordin


Papa Benedetto XVI e Papa Francesco tra i premiati delle precedenti edizioni

Tra gli insigniti più prestigiosi delle passate edizioni si ricorda Papa Benedetto XVI, il 28 marzo del 2007, e Papa Francesco il 18 ottobre del 2018 in Città del Vaticano durante udienze personali con i Santi Pontefici. Ma anche tanti, volontari, operatori sanitari, sacerdoti, missionari, imprenditori e rappresentanti istituzionali.

La 18ª edizione del Premio Internazionale, promosso da AGLAIA di Scafati, vede il patrocinio dell’Unci di Treviso e Udine, del Comitato 100 Karol e del Presidio Ospedaliero “Giovanni XXIII” di Monastier (TV).

Articoli correlati
MoglianoSlide-mainSpeciale 25 novembre contro la violenza sulle Donne

Continuano gli eventi a Mogliano Veneto per dire NO alla violenza in ogni sua forma

2 minuti di lettura
L’annuale Staffetta lungo il Terraglio termina quest’anno con l’inaugurazione di un’opera in memoria di tutte le vittime di violenza Nell’ambito delle molte…
AmbienteCulturaSlide-mainVenezia

Venezia e i cambiamenti climatici all'Ateneo Veneto

1 minuti di lettura
Venezia è un patrimonio tanto inestimabile quanto fragile e ha mostrato tutta la sua fragilità nel novembre 2019, quando l’acqua alta ha…
Slide-mainVeneto

Selva di Cadore, 3,1 milioni di euro per la sicurezza del territorio

2 minuti di lettura
L’Assessore al Dissesto Idrogeologico Gianpaolo Bottacin si è recato a Selva di Cadore, nel bellunese, per un sopralluogo a due cantieri curati…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio