Home / Regione  / Zottis, Montanariello e Zanoni (PD): “Treviso – Mare, ancora troppe criticità

Zottis, Montanariello e Zanoni (PD): “Treviso – Mare, ancora troppe criticità

Si ascolti il territorio e l’assessore De Berti riferisca in Seconda commissione   “Il via libera del Cipe alla Treviso Mare non scioglie come per magia i dubbi già espressi dal territorio e dai loro rappresentanti. Le

Si ascolti il territorio e l’assessore De Berti riferisca in Seconda commissione

 

“Il via libera del Cipe alla Treviso Mare non scioglie come per magia i dubbi già espressi dal territorio e dai loro rappresentanti. Le criticità evidenziate nel corso degli anni sono ancora tutte lì. Per questo chiediamo un’audizione urgente dell’assessore De Berti in Seconda commissione”. A dirlo è Jonatan Montanariello, consigliere del Partito Democratico e vicepresidente della commissione Infrastrutture, commentando il parere favorevole del Cipe allo schema di convenzione per la realizzazione in project financing della superstrada a pedaggio tra il casello della A4 Meolo-Roncade e Jesolo.

 

“È necessario ascoltare sul serio il territorio, cosa che non è avvenuta in passato e capire come recuperare il tempo perduto, scongiurando il rischio che diventi una nuova Pedemontana. In oltre 10 anni non è stato fatto niente per la messa in sicurezza dei punti critici, ma non è il solo nodo: devono essere risolti i problemi di traffico per l’ingresso a Jesolo e sul tratto Jesolo-Cavallino. È un’infrastruttura il cui iter ha subito troppe battute d’arresto, ma che resta fondamentale per migliorare la viabilità in un territorio a forte vocazione turistica: proprio per questo va fatta ‘a regola d’arte’, confrontandosi con tutte le parti coinvolte, ascoltando proposte e perplessità”, aggiunge la collega e vicepresidente del Consiglio Francesca Zottis.

 

“Speriamo di non vedere replicata la drammatica vicenda del project financing della Superstrada Pedemontana Veneta, dove il rischio di impresa se lo è preso in carico la Regione Veneto – ribadisce Andrea Zanoni, presidente della commissione Legalità – È rischioso andare ad avventurarsi in un ennesimo project quando questa forma di finanziamento in Veneto, con le esperienze su strade e ospedali, non ha portato nulla di buono per il pubblico e ad oggi ha allungato notevolmente i tempi di modernizzazione di una arteria stradale strategica”.

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni