Home / Slide-main  / Venezia e Cremonese si annullano a vicenda nello scontro salvezza. Rigore negato ai lagunari

Venezia e Cremonese si annullano a vicenda nello scontro salvezza. Rigore negato ai lagunari

Nella ventesima giornata del campionato di serie “Bkt”, sabato 18 gennaio, il Venezia è ospite della Cremonese al Giovanni Zini di Cremona per una sfida salvezza dove entrambe le formazioni hanno bisogno di vincere per

Nella ventesima giornata del campionato di serie “Bkt”, sabato 18 gennaio, il Venezia è ospite della Cremonese al Giovanni Zini di Cremona per una sfida salvezza dove entrambe le formazioni hanno bisogno di vincere per allontanarsi dalla zona retrocessione.

 

Mister Dionisi schiera l’ex Montalto in attacco, lasciando il nuovo arrivato Monachello in panchina.

 

Parte subito forte la Cremonese con Palombi che servito da Zorotea, trova un attento Lezzerini che neutralizza da distanza ravvicinata. Gli arancioneroverdi si fanno pericolosi al 13’ ma la difesa, anche se un po’ in affanno, riesce a metterci una pezza. La squadra di casa riesce ad avvicinarsi alla porta dei veneti solo attorno al 23’ con Valzania che però calcia di poco a lato. I leoni chiudono il primo tempo in attacco senza però trovare la rete.

 

Nel secondo tempo è il Venezia a partire forte con Montalto che prova in più occasioni a trovare il goal dell’ex. Al 6’st Fiordilino finisce a terra a seguito di un contrasto con Gustafson. L’arbitro non vede il fallo del difensore ammonendo l’arancioneroverde per simulazione scatenando la protesta dei compagni e della panchina. L’arbitro espelle per proteste Lupo, il Direttore sportivo del Venezia. Al 13’st il capitano della Cremonese Claiton ferma fallosamente Aramu fuori dall’area di rigore facendosi espellere con il secondo cartellino giallo. Il calcio di punizione dal limite lo batte Montalto che attraversa tutta l’area spegnendosi vicino al secondo palo senza trovare la zampata di qualche suo compagno di squadra. I grigiorossi si rendono pericolosi al 25’st con Valzania che riceve un cross da Zorotea ma il perfetto intervento di Lezzerini risolve la situazione. Aramu ci prova sul finale ma la squadra di casa riesce a neutralizzare l’ultima azione della partita che si conclude a reti inviolate e con una copiosa pioggia di fischi del pubblico.

 

Un pareggio che sostanzialmente non serve né ai grigiorossi né ai leoni. Il Venezia torna a casa con il rammarico di non essere riuscito ad approfittare della superiorità numerica, con cui ha giocato per oltre mezz’ora nel secondo tempo, e del calcio di rigore negato.

 

Nel post partita mister Dionisi ha così commentato il match: “Il pareggio oggi ci sta stretto. Siamo venuti a Cremona a fare la partita ed andiamo via con l’amaro in bocca. Abbiamo giocato bene, creando diverse situazioni da rete ed abbiamo concesso poco all’avversario. Sono contento per quello che hanno fatto i ragazzi ma non posso essere contento per il risultato finale per come si era messa la partita. Ogni partita ha una sua storia, sono ottimista per il futuro.”

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni