MoglianoSlide-main

Tutti i dettagli sulla premiazione delle scuole riciclone

2 minuti di lettura

12 scuole, centinaia studenti coinvolti e 2390 Kg di rifiuti di piccole apparecchiature elettriche ed elettronici raccolti in poche settimane.

Sono i numeri vincenti della seconda edizione del progetto [email protected], la campagna di comunicazione e sensibilizzazione nelle scuole moglianesi per insegnare ai bambini, soprattutto delle primarie, che cosa sono i Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee) e come vanno gestiti.

 

L’iniziativa, promossa dall’ amministrazione comunale di Mogliano, cofinanziata dal Consiglio di Bacino Ambiente Laguna e sviluppata con la collaborazione degli istituti scolastici e di Veritas ha prodotto  risultati  molto positivi sia per il numero degli studenti coinvolti sia per la qualità della raccolta.

Infatti, i “piccoli” RAEE che in famiglia non venivano più usati, sono stati conferiti in appositi contenitori posizionati all’interno delle scuole. Per rendere l’opera di sensibilizzazione più accattivante, sono stati messi in palio dei premi alle scuole e oggi (martedì 14 novembre) al Busan si è svolta la cerimonia di premiazione delle classi che si sono maggiormente distinte, presenti l’Assessore all’Ambiente Oscar Mancini, la Dirigente scolastica, Marilisa Campagnaro e la rappresentante del Consiglio di Bacino Ambiente Laguna, Nicoletta Villani.

 

“Fra gli elementi chiave del successo di questa campagna di sensibilizzazione c’è senza dubbio il prezioso contributo che ciascun alunno ha messo in campo, supportato dal proprio istituto, dagli insegnanti e dalle famiglie. Per questo motivo ci siamo ripromessi quest’anno di allargare il più possibile la rosa dei vincitori, cercando di dare il giusto riconoscimento alle scuole che si sono maggiormente distinte per l’impegno e, al tempo stesso, incoraggiare le altre a fare ancora meglio per il futuro” ” ha commentato il Sindaco Carola Arena.

 

Al primo  posto in assoluto per quantitativo di RAEE raccolti, la scuola Primaria Anna Frank. che ha ricevuto una lavagna interattiva multimediale. Sul podio, in ordine di arrivo, anche le scuole Piranesi, Olme e D.Valeri  che hanno ricevuto altrettanti computer. Le altre 8 scuole partecipanti hanno ricevuto apparecchiature didattiche.

 

“Nel passaggio dall’ economia lineare a quella circolare le materie prime e seconde provenienti dai RAEE giocano un ruolo fondamentale. Ogni italiano produce ogni anno in media 14,7 kg di RAEE ma di questi solo poco più di 4 kg pro-capite, pari a circa il 30% dell’immesso sul mercato, viene correttamente raccolto e avviato al recupero. La direttiva europea impone il 65% entro il 2019: un obiettivo importante da raggiungere anche attraverso campagne mirate di educazione ambientale. Gettare i RAEE nel bidone dell’indifferenziata non solo è uno spreco perché  si rinuncia al recupero di materie prime importanti che sono riutilizzabili nei cicli produttivi, ma anche un costo per tutti i cittadini perché si riverbera sulla TARI, nonché un gesto dannoso per l’ambiente”, ha commentato Oscar Mancini, Assessore alle politiche ambientali.

Articoli correlati
MestreSlide-mainVenezia

Mestre, scappa alla vista degli agenti, bloccato con dosi di hashish pronte allo spaccio

1 minuti di lettura
La radiomobile della Polizia locale si ferma davanti a un attraversamento pedonale per far attraversare un giovane in sella alla sua bicicletta,…
MargheraMestreSlide-mainVenezia

Venezia. Possibili gelate notturne: spargisale in azione dalla mezzanotte

1 minuti di lettura
La Protezione civile e la Centrale operativa della Polizia locale del Comune di Venezia comunicano che, vista la possibilità di gelate nelle…
Slide-mainTreviso

Il cordoglio della Cisl per la scomparsa di Luigi Cal

1 minuti di lettura
Grande il cordoglio della Cisl Belluno Treviso per la scomparsa di Luigi Cal, ex direttore per l’Italia e San Marino dell’Organizzazione Internazionale…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!