CulturaSlide-mainVeneto

TSV | Teatro Verdi | Padova 06 aprile 2022 L’IDENTITÀ UMANA CLAUDICANTE Conversazione con Haim Baharier

1 minuti di lettura

Mercoledì 6 aprile il Teatro Stabile del Veneto presenta l’incontro L’identità umana claudicante, una conversazione con Haim Baharier che si terrà al Teatro Verdi di Padova alle ore 18.00. Secondo il pensiero dell’intellettuale, studioso di ermeneutica ed esegesi biblica e scrittore di origine francese la claudicanza è una fiera menomazione, perché grandezza e precarietà non sono in alternativa, ma costituiscono il modus vivendi dell’uomo responsabile. Durante l’incontro Baharier converserà con il presidente del Teatro Stabile del Veneto Giampiero Beltotto e con don Giorgio Bezze, delegato vescovile per la cultura e l’università della Diocesi di Padova.

L’evento è gratuito con prenotazione al sito https://www.teatrostabileveneto.it/padova/

Il giorno successivo, giovedì 7 aprile, dalle 13 alle 13.30 lo studioso Haim Baharier, parteciperà all’ultima “PAUSA PRANZO – nutrimento per lo Spirito verso la Pasqua”, proposta dal Centro universitario di Padova, nella chiesa di San Gaetano. Appuntamento di riflessione e meditazione a partecipazione libera, accompagnato dalla musica con gli allievi del conservatorio Cesare Pollini che in questa occasione proporranno brani di J. Brahms, e dalla lettura di alcuni brani del libro dell’Esodo e del testo Il Cappello scemo (in particolare il brano relativo al verbo “vi porterò”) dello stesso Haim Baharier, interpretati dagli studenti dell’Accademia teatrale Carlo Goldoni.

Haim Baharier nasce a Parigi nel 1947 da genitori di origine polacca, reduci dai campi di sterminio. Questo condiziona la sua vita portandolo a studiare il pensiero ebraico quale matrice del pensiero occidentale e ad approfondire il percorso della conoscenza psicanalitica. Ha tenuto sino ad oggi lezioni e conferenze in tutta Italia che sono rimaste nella memoria di tanti. È autore di opere che uniscono intimamente il pensiero e l’ermeneutica a elementi autobiografici e narrativi. Tra le sue opere, La Genesi spiegata da mia figlia (Garzanti, 2006) è nata dagli incontri al Teatro Dal Verme di Milano, che ha tenuto nello stesso anno della pubblicazione. Successivamente ha scritto: Il tacchino pensante (Garzanti, 2008), Le dieci Parole (San Paolo Edizioni 2011), Qabbalessico (Giuntina, 2012), La valigia quasi vuota (Garzanti, 2014), Il Cappello scemo (Garzanti, 2021).

Articoli correlati
Slide-mainTreviso

Sicurezza Ponti, proseguono gli interventi della Provincia di Treviso

2 minuti di lettura
Monitoraggio e messa in sicurezza dei ponti, prosegue il lavoro della Provincia di Treviso sul territorio. Oltre ai 12.899.367,00 euro stanziati a…
Slide-mainSport

Europei di Roma. È l'ora dell'Italtuffi

5 minuti di lettura
Si aprirà domani alle ore 13:00 il grande spettacolo dei tuffi nella splendida cornice dello Stadio del Nuoto. Si comincia dal Team…
MestreSlide-mainSpettacoloTempo libero

Parco Bissuola, arriva il circo acrobatico e artistico

4 minuti di lettura
Palcoscenici Metropolitani, continuano gli spettacoli in tutta la Città Metropolitana: da metà agosto a Mestre è in arrivo il Circo acrobatico e…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!