Slide-mainSpettacoloTreviso

Teatro Mario Del Monaco. Prosegue la concertistica del palcoscenico trevigiano con un caleidoscopio musicale notturno

5 minuti di lettura
Teatro Mario Del Monaco | Treviso 26 novembre ore 20.30 DOROTHEE OBERLINGER & I SONATORI DE LA GIOIOSA MARCA NIGHT MUSIC   Prosegue la concertistica del palcoscenico trevigiano con un caleidoscopio musicale notturno. Al Teatro Mario Del Monaco va in scena il secondo appuntamento della rassegna di concerti: venerdì 26 novembre, alle ore 20.30, Dorothee Oberlinger e i Sonatori de la Gioiosa Marca si esibiranno in una serata dedicata a vari esempi di musica “notturna” della tradizione europea mettendo al centro alcune delle opere più famose di Antonio Vivaldi alternate a canzoni, diminuzioni, madrigali provenienti da tutta Europa.   La celebre flautista e il complesso trevigiano daranno forma ad un viaggio notturno in cui il tempo della storia è scandito canzone dopo canzone, un caleidoscopio che riflette le variegate sfaccettature della notte. Il concerto prende vita da Nani Nani, un’antica ninnananna sefardita, collegata alla Sinfonia La Senna Festeggiante di Vivaldi. Le variazioni sul brano O Slaep, zoute slaep (O sonno, dolce sonno) del liutista franco fiammingo Nicolas Vallet, tratte dal song del compositore inglese Robert Jones Farewell dear love vengono qui affiancate alle virtuosistiche variazioni per flauto di Jacob van Eyck. Si passa al concerto per violino Il Riposo, poi trasformato da Vivaldi in Concerto per il Santissimo Natale, arrangiato per flautino per lo spettacolo che ricreerà un soffuso e scintillante paesaggio innevato. Dopo la Barzelletta L’altra nocte, composta nel 1502 da un oscuro autore veneto, a chiudere la prima parte della serata è il concerto vivaldiano in Do minore. Si riprende con la Sonata RV59 apparsa nella raccolta Il Pastor fido di Vivaldi. Sul finale la canzonetta Dormi Dormi di Giovanni Battista da Gagliano e Musica notturna delle strade di Madrid, un racconto con i suoni e la vivace vita notturna delle strade madrilene di Luigi Boccherini, qui nella versione per quintetto d’archi e chitarra. Il celebre concerto di Vivaldi La Notte, qui nella più tarda versione dell’op. X, chiude il percorso e riassume in sé tutti gli aspetti della notte: le tenebre misteriose, le apparizioni fantastiche, il sonno e l’aurora. A mezzanotte scocca l’ora fatidica e il nuovo giorno prende lentamente forma dal nulla. Luigi Mangiocavallo ha riarrangiato per I Sonatori della Gioiosa Marca il celebre pezzo jazz di Thelonious Monk Round Midnight. Dopo un’improvvisazione del contrabbasso, l’introduzione parte con una citazione da una scena-chiave dell’Orfeo di Monteverdi: in Possente Spirito Orfeo fa assopire Caronte col proprio canto, così da poter attraversare il fiume Stige e raggiungere la sua amata Euridice.   Dorothee Oberlinger è oggi uno degli esponenti più acclamati a livello internazionale del suo strumento. Dopo il debutto a livello internazionale nel 1997, sono seguiti numerosi inviti a festival e sale da concerto come ad esempio il Grand Théâtre di Bordeaux e il Théâtre des Champs Elysées. Con lei sul palcoscenico I Sonatori de la Gioiosa Marca, uno dei più affermati complessi italiani che si dedica da più di 25 anni all’esecuzione di musiche antiche su strumenti d’epoca.   Oltre la scena Venerdì 26 novembre, quarantacinque minuti prima dell’alzata del sipario, al Ridotto del Teatro si terrà un incontro di introduzione all’opera condotto da Elena Filini nell’ambito del progetto “Oltre la scena” che anche per questa stagione torna ad accompagnare il pubblico e le scuole alla scoperta degli spettacoli del Teatro Mario Del Monaco. Dorothee Oberlinger biografia È oggi uno degli esponenti più acclamati a livello internazionale del suo strumento. Dopo aver completato i suoi studi (flauto dolce, studi musicali e lingua e letteratura tedesca) a Colonia, Amsterdam e Milano, ha debuttato a livello internazionale nel 1997 con il primo premio al Concorso SRP/Moeck UK alla Wigmore Hall di Londra. Sono seguiti numerosi inviti a festival e in sale da concerto: al Grand Théâtre di Bordeaux, al Théâtre des Champs-Elysées, al Colón di Buenos Aires, alla Tonhalle di Zurigo. Come solista, ha lavorato dal 2002 con l’Ensemble 1700, che ha formato, e con altri rinomati ensemble e orchestre barocche come i Sonatori de la Gioiosa Marca, Musica Antiqua Köln, l’Akademie für Alte Musik Berlin, l’Accademia di Antichità Musica, Al Ayre Espagnol, L’Arte dei Suonatori, Zefiro e Concerto Köln. Le sue registrazioni sono state premiate dalla critica internazionale con i più alti riconoscimenti (Diapason d’Or, Echo Klassik ‘Instrumentalist of the Year’, ‘Concert Recording of the Year’ con il cd Flauto Veneziano, registrato con i Sonatori de la Gioiosa Marca e “Registrazione di musica da camera dell’anno” per The Passion of Musick). Nel 2020 Night Music, registrato con i Sonatori de la Gioiosa Marca è stato premiato quale miglior cd ai Classical Music Award. Nel settembre 2020 le è stato assegnato il premio come Migliore Strumentista dell’Anno da Opus Klassik, il più importante premio della musica classica in Germania. Oltre al suo intenso confronto con la musica del barocco, Dorothee Oberlinger compie frequenti escursioni nella musica contemporanea, partecipando ad esempio al brano Takla Makan della band svizzera Yello. Nel 2011 ha debuttato come direttore d’orchestra a Salisburgo, al festival Tage der Alten Musik di Herne nel 2016, all’Internationale Händelfestspiele a Göttingen nel 2017; nel 2018, al Ludwigsburg Schlossfestspiele, ha diretto Lucio Cornelio Silla di Händel ottenendo grande successo di critica. Dal 2004 è docente al Mozarteum di Salisburgo, dove ha fondato e diretto per dieci anni, fino al 2018, l’Istituto di Musica Antica. Nel 2020 le è stato conferito il prestigioso Premio Telemann. Dal 2009 è direttrice musicale dell’Arolser Barockfestspiele e ha assunto la carica di direttore musicale del Musikfestspiele Potsdam Sanssouci, dove dirige regolarmente anche proprie produzioni di opera barocca.   Sonatori de la Gioiosa Marca biografia Nato a Treviso (nota nel Rinascimento come “Marca Gioiosa”), Sonatori de la Gioiosa Marca è uno dei più affermati complessi italiani e si dedica da più di 25 anni all’esecuzione di musiche antiche su strumenti d’epoca. Il suo repertorio spazia dal tardo Cinquecento al Classicismo, con un interesse particolare per la tradizione musicale veneta. L’ensemble è stato invitato ad esibirsi in festival e teatri quali: Festival d’Ambronaye, Concertgebouw di Amsterdam, Barock Festpsiele di Arolsen, Settimane Musicali di Ascona, Palau de la Musica di Barcellona, Musikfest di Brema, Festival van Vlaanderen di Bruges, Opéra National di Bordeaux, Festival de Wallonie a Bruxelles, Teatro Coliseum di Buonos Aires, UNAM di Città del Messico, International Music Festival di Instanbul, Misteria Paschalia di Krakow, Fondazione Goulbenkian di Lisbona, Lufthansa Festival di Londra, e ancora a Ludwigsburg, Lugano, Montreux Monaco, Potsdam (Sanssouci Musikfestspiele), Radovljica, Regensburg, Salzburg (Mozarteum, Bach-Gesellschaft), Schwetzinger Festspiele, Sion (Festival Tibor Varga), Tirana (Allegretto Albania), Zurigo (Tonhalle), Wien (Musikvereinsaal, Resonanzen), con pieno successo di pubblico e critica. In Italia ha suonato per festival e società concertistiche come Ferrara Musica, Amici della Musica di Firenze, Società del Quartetto di Milano, festival delle Nazioni di Città di Castello, Amici della Musica di Padova, Incontri Asolani, Bologna Festival, Amici della Musica di Palermo, Teatro Valli di Reggio Emilia, Unione Musicale di Torino, Suoni delle Dolomiti, Amici della Musica di Vicenza, Teatro Comunale di Treviso, Casa della Musica di Parma, Accademia Chigiana di Siena, portando progetti legati al grande repertorio vivaldiano accanto a brani riscoperti e raramente eseguiti. I concerti dei Sonatori sono regolarmente diffusi dalle principali emittenti radiofoniche europee. Premiati più volte dalla stampa specializzata per le numerose incisioni, hanno ricevuto a Parigi il “Diapason d’or” per il disco Le Humane Passioni con Giuliano Carmignola e a Venezia il “Premio Vivaldi” della Fondazione Cini per il cd Balli, Capricci & Stravaganze. Hanno collaborato con Cecilia Bartoli realizzando un video e cd al Teatro Olimpico di Vicenza. Lunga e proficua è stata inoltre la loro collaborazione con il violinista Giuliano Carmignola, con il fagottista Sergio Azzolini, con la violoncellista Sol Gabetta e più recentemente con Dorothée Oberlinger. Da sempre, accanto alla rilettura dei capolavori vivaldiani, i Sonatori si dedicano alla riscoperta della grande tradizione musicale del Seicento italiano: in questo ambito si inseriscono le incisioni della collana Musiche per archi della Repubblica di Venezia, progetto realizzato con la Westdeutscher Rundfunk Köln. Hanno inciso più di 30 cd per le più importanti etichette discografiche. Nel 2016 è uscito Vivaldi in a mirror che presenta una raccolta di concerti vivaldiani per coppie o doppie coppie di strumenti ad arco. Il cd ha ricevuto 5 stelle dalle riviste Musica e Classic Voice oltre che lusinghiere recensioni dalla stampa internazionale. Di recente uscita il cd Night Music, con Dorothee Oberlinger acclamato dalla critica e premiato come cd dell’anno ai Classical Musica Awards 2020.   Teatro Mario Del Monaco | Treviso venerdì 26 novembre 2021 ore 19.00 DOROTHEE OBERLINGER & SONATORI DE LA GIOIOSA MARCA NIGHT MUSIC   DOROTHEE OBERLINGER flauti dolci   ELISABETTA DE MIRCOVICH soprano, symphonia, viella   SONATORI DE LA GIOIOSA MARCA Giorgio Fava Violino   Giovanni Dalla Vecchia Violin Judit Földes viola   Walter Vestidello violoncello   Giancarlo Pavan contrabbasso   Giancarlo Rado arciliuto e chitarra   Giampietro Rosato cembalo
Articoli correlati
Slide-mainVeneto

Poste Italiane: potenziati da oggi gli orari apertura di 41 uffici postali del Veneto

1 minuti di lettura
Poste Italiane comunica che a partire da oggi lunedì 29 novembre, 41 Uffici Postali in tutte le province del Veneto sono interessati…
AmbienteSlide-mainVeneto

"Cambiamenti climatici: come affrontarli?

2 minuti di lettura
CONFERENZA FINALE DEL PROGETTO LIFE VENETO ADAPT:“CAMBIAMENTI CLIMATICI: COME AFFRONTARLI?GLI STRUMENTI MESSI A PUNTO DAL PROGETTO VENETO ADAPT” Dal Veneto, a disposizione…
Slide-mainTrevisoVenetoVenezia

Tiramisù Global Marathon

1 minuti di lettura
ECCO LE RICETTE “PER IL NOSTRO PIANETA” Dalle 11 alle 19 di ieri la lunga diretta online. Hanno vinto l’Instagram contest: 1°…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!