Home / Posts Tagged "viaggio"

SOStariffe.it pubblica la lista delle 5 cose da sapere prima di mettersi in viaggio in quest’estate caratterizzata dalla diffusione del Coronavirus ancora in atto

 

La crisi epidemiologica da Coronavirus che ha colpito il mondo intero ha rivoluzionato poco alla volta ogni nostra abitudine: anche viaggiare non sarà più esattamente come lo ricordavamo. Le vacanze e gli spostamenti nell’estate 2020 dovranno essere accompagnati da qualche precauzione in più.

 

Estate è sinonimo di viaggi. Dopo il lungo lockdown e la lenta ripresa, tra attenzione più alta all’igiene e allerte per i nuovi focolai, gli italiani si preparano alle prime partenze dopo aver affrontato l’emergenza Coronavirus.

 

Con l’apertura di un numero sempre maggiore di confini fra gli Stati, in particolare dello spazio europeo, partire nelle prossime settimane, o nei prossimi mesi, sarà di certo una possibilità: quest’anno, però, bisognerà mettere in valigia qualcosa di diverso.

 

Oltre alle mascherine e all’immancabile gel per le mani, il buonsenso da solo non basta per garantire a tutti una vacanza serena. Ecco allora 5 informazioni essenziali da conoscere prima di partire e da portare con sé quando si viaggia, fornite da SOStariffe.it.

 

 

1. Gli indispensabili: mascherine, gel e attenti alla temperatura corporea

Se un tempo andare in vacanza significava semplicemente staccare i pensieri e dimenticarsi di tutto, viaggiare rimarrà un’esperienza piacevole, ma che non potrà essere affrontata con totale leggerezza. Le norme igienico-sanitarie, che sono diventate la normalità in questi mesi, dovranno diventare il mantra di tutta la vacanza.

 

Ecco perché è importantissimo tenere sempre a portata di mano un paio di mascherine e del gel igienizzante, da utilizzare nel caso in cui non si avesse la possibilità di lavarsi le mani. Oltre ai classici farmaci generici e a quello che è di solito contenuto in una cassetta del pronto soccorso, sarebbe molto utile dotarsi di un termometro.

 

Si ricorda, infatti, che nel caso in cui si avesse la temperatura corporea superiore ai 37,5° si dovrebbe evitare di viaggiare ed eventualmente fare un tampone per verificare di non aver contratto il Coronavirus. In caso di positività, scatterebbe l’obbligo di quarantena e il divieto assoluto di spostarsi fino al momento in cui si risulterà negativi al virus.

 

 

2. Organizzare un viaggio in macchina: attenzione ai divieti per i non congiunti

Considerata l’eccezionalità della situazione che caratterizzerà molto probabilmente tutto il 2020, gli italiani che stanno pianificando una partenza in macchina sono in numero maggiore rispetto agli standard degli anni precedenti, quando per ampie distanze il mezzo di trasporto preferito dai più era, senza dubbio, l’aereo.

 

La fase 3 ha rappresentato la fine delle ultime restrizioni relative agli spostamenti tra una Regione e l’altra e il turismo di prossimità sarà di certo un trend dell’estate 2020. Quali sono dunque le regole da rispettare durante gli spostamenti in macchina?

 

Se i soggetti che viaggiano insieme in macchina sono tutti conviventi, allora non ci saranno limiti o posti da rispettare, ma ci si potrà sedere liberamente l’uno accanto all’altro e la mascherina non sarà obbligatoria. Il discorso cambia nel caso in cui si viaggiasse con soggetti non conviventi, come per esempio con i propri amici.

 

In tale ipotesi, si dovrebbe indossare obbligatoriamente la mascherina, bisognerebbe stare a un metro di distanza l’uno dall’altro e ci si dovrebbe sedere nei sedili posteriori, lasciando libero quello centrale. Il conducente non dovrà avere nessuno accanto: ciò significa che in una macchina da 5 potranno viaggiare soltanto 3 passeggeri.

 

Nel caso in cui si viaggiasse su una vettura a 7 posti, sarebbe ovviamente possibile partire con un numero maggiore di soggetti non conviventi. Da notare, inoltre, che alcune regioni (Veneto, Liguria, Emilia-Romagna, Puglia) hanno fissato delle misure meno restrittive, permettendo l’occupazione di tutti i posti della vettura anche tra persone conviventi. Resta l’obbligo di indossare la mascherina in presenza di queste eccezioni.

 

 

3. Viaggiare in treno o in aereo: attenzione alle regole

Cosa cambia per chi decide di spostarsi in treno o in aereo? La misurazione della temperatura è obbligatoria in entrambi i casi: qualora fosse superiore ai 37,5°, non sarebbe possibile prendere né il treno né l’aereo.

 

Sui viaggi in treno a lunga percorrenza sarà disponibile anche il servizio di ristorazione: la consegna avverrà sul posto, in confezioni sigillate e monodose. A bordo dei treni saranno presenti dispenser di disinfettanti e si dovrà indossare la mascherina.

 

L’obbligo di mantenere la distanza di un metro, lasciando un posto libero accanto ad un posto occupato, decade in presenza di alcune condizioni ben precise. Tutti i posti saranno occupabili nel caso in cui le sedute non presentino una distribuzione “faccia a faccia”. È, inoltre, necessaria la presenza ricambio costante dell’aria, sia tramite un sistema di climatizzazione che tramite l’apertura periodica delle porte.

 

Su alcuni treni regionali, in base alle disposizioni locali, è possibile occupare tutti i posti a sedere e, in alcuni casi, anche viaggiare in piedi. Resta sempre l’obbligo della mascherina. Mascherine obbligatorie per tutta la durata del viaggio anche in aereo, dove dovranno essere cambiate ogni 4 ore. È nuovamente possibile portare il trolley in cabina, come bagaglio a mano, rispettando le condizioni fissate dalla compagnia aerea.

 

Sarà necessario compilare un’autocertificazione prima di salire sul volo nella quale vengono messe nero su bianco le proprie condizioni di salute e si indica l’indirizzo nel quale ci si sta recando, per poter essere ricontattati in caso di necessità.

 

 

4. Viaggiare all’estero: si può fare?

Se il turismo di prossimità sembra facilmente praticabile, che ne sarà per i viaggi all’estero? Fondamentalmente, le regole rimangono più o meno le stesse, in particolar modo per chi si sposta in aereo.

 

Dal 15 giugno sono possibili gli spostamenti per tutti i Paesi europei dell’area Schengen, mentre per il resto dei Paesi del mondo è stata momentaneamente stilata una lista verde di Paesi verso i quali si può viaggiare, ovvero Algeria, Australia, Canada, Georgia, Giappone, Marocco, Nuova Zelanda, Ruanda, Corea del Sud, Thailandia, Tunisia e Uruguay.

 

Ad ogni modo, si consiglia di consultare il portale Re-open EU, per essere sempre aggiornati sulle informazioni riguardanti l’Unione europea, e il portale Viaggiare sicuri, per ricevere notizie in tempo reale sulla situazione riguardante il resto dei Paesi del mondo. L’elenco dei Paesi in cui è consentito viaggiare o per cui sono previste misure restrittive può essere aggiornato su base quotidiana.

 

 

5. L’assicurazione viaggi

Infine, un elemento che non può assolutamente mancare prima di partire consiste nella ricerca e nella sottoscrizione di un’assicurazione viaggi, possibilmente una che includa una copertura Covid: non si tratta di una tradizionale polizza assicurativa con mera copertura per malattie improvvise e infortuni.

 

Si tratta di un’assicurazione che comprende l’assistenza medica illimitata, la consulenza medica online disponibile h24, il rimpatrio sanitario e il rientro anticipato se necessario, la quale non prevede limiti di età e che si consiglia di attivare sia per i viaggi brevi sia per quelli più lunghi e a maggiore distanza dall’Italia.

 

In tal senso, il compratore di assicurazioni online di SOStariffe.it, disponibile anche in versione mobile grazie all’applicazione scaricabile gratis da iOS e Android store, è lo strumento ideale per trovare la polizza assicurativa con copertura covid più conveniente tra le tante.

 

 

Fonte: SOStariffe.it

L’associazione Il Pesco di Mogliano, guidata da Giuliana Tochet, è sempre più attiva e attenta alle esigenze dei malati di Alzheimer.

La Tochet, che con la sua associazione assiste tutte le mattine ed anche per due pomeriggi a settimana i colpiti dal morbo di Alzheimer e da demenza senile a lei affidati, ha voluto fare ora un regalo ai parenti degli ammalati che frequentano il Centro Sollievo per le Demenze Degenerative.

Ha quindi portato i suoi assistiti a Monguelfo in Val Pusteria in una casa per ferie che possiede tutti i confort necessari a questo tipo di ammalati.

“È una esperienza fantastica – afferma la Tochet – che ripeterò volentieri anche in futuro. Il posto è stupendo ed è perfettamente adeguato alle esigenze dei miei assistiti”.

Magnifica iniziativa della sempre presente e attivissima Presidente dell’associazione Il Pesco.

 

Impresa al limite della resistenza umana quella che Roberto Maschietto, moglianese doc, ha iniziato alle 16 di ieri da piazza Caduti.

 

Partirà per un giro del mondo in solitaria con il suo furgone, da lui stesso montato e smontato più volte. Si tratta di un vecchio Land Rover Defender 110 con più di 550 mila chilometri, ma perfettamente funzionante e con molti pezzi di ricambio al seguito.

 

“Me lo sono aggiustato e perfezionato da solo, – afferma Roberto Maschietto – sono ormai un meccanico specializzato e qualsiasi evenienze o rottura dovesse presentarmi posso risolverla da solo.”

 

Il viaggio avrà una durata di due anni e mezzo stimati e il ritorno sarà naturalmente a Mogliano. Questi i continenti e le nazioni che Maschietto visiterà: Europa, Russia, Cina, Asia, sud centro e nord America, Alaska e Canada.

 

Il nostro giornale seguirà le tappe di questa straordinaria impresa, documentandola con foto e narrazioni che ci verranno fornite di volta in volta dallo stesso Maschietto.

L’associazione sportiva Strada Facendo – Nordic Walking di Treviso sta raccogliendo le iscrizioni per un viaggio con il Nordic Walking alla scoperta della bellissima città di Siviglia, la prima settimana di giugno.

 

Programma provvisorio

Lunedì 3 giugno
Partenza da Treviso con volo Rayanair delle ore 21.15, arrivo in tarda serata. Trasferimento in hotel in centro e pernottamento.

 

Martedì 4 giugno
Giornata dedicata alla visita della città di Siviglia con nostro istruttore Nordic Walking, che includerà anche una bellissima passeggiata al parco de Maria Luisa. Da non perdere: Catedral de Sevilla, La Giralda la sua torre, il quartiere Santa Cruz, Plaza de Espana e Plaza de Toros… Cena a buffet in hotel e pernottamento.

 

Mercoledì 5 giugno
Escursione giornaliera a Cordoba con guida locale per una visita alla città: la moschea – cattedrale, l’alcazar, il ponte romano e la torre Calahorra, la Juderia… questi i punti focali della città da non perdere!
Rientro in serata a Sevilla, cena a buffet in hotel e pernottamento.

 

Giovedì 6 giugno
Escursione giornaliera a Santa Ana La real, a circa 1,5 ore da Siviglia. Qui andremo alla scoperta con istruttore Nordic Walking spagnolo sui migliori percorsi!
Rientro, cena a buffet in hotel e pernottamento.

 

Venerdì 7 giugno
Mattinata a disposizione in città per gli ultimi acquisti e le ultime visite. Nel pomeriggio rientro del gruppo con volo Rayanair delle ore 17.25.

 

 

Quote indicative

Euro 590,00 a persona per min. 12 iscritti
La quota del pacchetto include: 4 pernottamenti in camera doppia in hotel*** con prima colazione e cena a buffet, escursioni con istruttore come sopra elencato, visita guidata Cordoba, transfer come da programma, volo Rayanair a tariffa attualmente vigente da sito on-line (soggetto a variazioni e riconferma al momento della prenotazione), accompagnamento di un istruttore di Nordic Walking.
NB: non sono compresi i pranzi, biglietti di ingresso e quanto non previsto ne “la quota include”.

 

 

Info utili

Iscrizioni entro giovedì 25 aprile

Tel. 0423 538275 – Cell. 340 2545687
[email protected]marcatreviso.it

Istruttore della Scuola ANWI Treviso: cell. 392.7734387

Link evento

L’associazione sportiva Strada Facendo – Nordic Walking di Treviso sta raccogliendo le iscrizioni per un’escursione Nordic Walking nella bellissima Limone sul Garda, con visita dell’affascinante cittadina.

 

L’escursione è fissata per domenica 28 aprile (orario 7-19) e sarà l’occasione per respirare l’atmosfera di una volta, quando i pescatori tornavano a casa dalla giornata di lavoro e i limoni inondavano l’aria nelle sere d’estate con il loro dolce profumo.

Personaggi come Goethe, Lawrence e Ibsen sono rimasti affascinati da Limone per i suoi angoli suggestivi.

 

 

Il programma della giornata prevede di percorrere a piedi la nuova spettacolare Ciclopedonale di Limone sul Garda: 2 km a sbalzo sull’acqua che portano da Capo Reamol al centro della cittadina.
Da qui, finito il pranzo, si prenderà il pullman in direzione Toscolano Maderno. Situato sulla sponda bresciana del lago, fa parte del parco regionale dell’Alto Garda Bresciano.
Qui si seguirà a piedi l’itinerario della Valle delle Cartiere, considerata oggi Eco Museo, per arrivare al Museo della carta. Dopo la visita del Museo con una breve salita, alla fine della valle, si raggiungerà la Chiesa di San Michele Arcangelo a Pulciano, un indimenticabile punto panoramico sul lago, dove si riprenderà il pullman per il ritorno.

 

 

Info utili

Percorso: facile, non ad anello

Lunghezza: primo tratto a Limone km 5; secondo tratto km 6

Dislivello: 200 metri

Quota di partecipazione: €35 (comprende bus, visita museo della carta, istruttore Nordic Walking)

Iscrizioni entro sabato 13 aprile

Link: evento

La cerimonia conclusiva si terrà sabato 27 ottobre alle 16.00 a Palazzo dei Trecento (Treviso) e vedrà la partecipazione dell’Orchestra Giovanile di Treviso e del Veneto La Réjouissance, diretta da Elisabetta Maschio, e di due testimonial, il fenomeno editoriale Cristina Chiperi e l’alpinista, esploratore e ambientalista Fausto De Stefani

 

È tempo di premiazioni per il premio letterario Giuseppe Mazzotti Juniores, “fratello minore” del Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” sostenuto da Montura – Tasci Srl e dedicato agli studenti degli istituti superiori di Triveneto, Slovenia e Croazia.

 

I ragazzi quest’anno sono stati invitati a sviluppare il tema “La scoperta del paesaggio” con un elaborato scritto o con un video. Sul podio spicca la presenza trevigiana: quest’anno infatti sono ben quattro su sei i premi assegnati a studenti trevigiani nelle due sezioni del concorso: due per la Letteraria e due per quella Video.

 

Nella sezione Letteraria sono risultati vincitori Alexia Cautis della classe III B Classico del Liceo Ginnasio Statale “Antonio Canova” di Treviso con “Topografie dell’anima” (primo classificato), Davide Zago della classe V A dell’Istituto Scarpa di San Donà di Piave, con “Le ceneri di Ulisse” (secondo classificato) e Chiara Meneghetti della classe V B del Liceo Artistico di Vittorio Veneto, con “La notte” (terzo classificato).

 

    

 

Nella sezione Video salgono invece sul podio la classe III BLS del Liceo Scientifico Scienze Applicate dell’Istituto di Istruzione Superiore “Gabriele D’Annunzio” di Gorizia con “Il Paesaggio di una vita” (primo premio), la classe IV A del Liceo Scientifico Dante International College di Vittorio Veneto, con “Sì deambulare” (secondo premio) e Neeraj Kumar della classe II E del Liceo Artistico di Treviso con Loris Corbo della classe IV BEA dell’Istituto Tecnico Industriale Statale “Max Planck” di Lancenigo di Villorba, con “La natura del paesaggio” (terzo premio).

 

Il pomeriggio di sabato sarà ravvivato da un intermezzo musicale dell’Orchestra Giovanile di Treviso e del Veneto La Réjouissance, diretta da Elisabetta Maschio, e dalla partecipazione di due testimonial: la scrittrice padovana diciottenne Cristina Chiperi (sua la serie di romanzi My dilemma is you e Starlight ) che è già un fenomeno editoriale e l’autrice italiana più amata di Wattpad con oltre 20 milioni di visualizzazioni, e il carismatico Fausto De Stefani, secondo alpinista italiano dopo Reinhold Messner e il sesto al mondo ad aver scalato tutte le quattordici vette superiori agli 8000 metri, componente dell’associazione internazionale Mountain Wilderness e promotore di varie iniziative umanitarie in Nepal.

 

 .  

 

Con un gioco sarà infine assegnato il nuovo Premio d’istituto: si fronteggeranno tre squadre, ciascuna facente capo a uno dei vincitori nelle due sezioni Letteraria e Video, e vincerà quella che risponderà esattamente al maggior numero di domande sugli argomenti trattati dal Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”.

 

La cerimonia sarà l’occasione per lanciare la nuova edizione 2018 – 2019, la XII: il tema che verrà proposto di approfondire ai ragazzi, con un testo o con un video, è il viaggio, inteso come “sogno e desiderio che schiude un orizzonte nuovo” (Marcel Proust).

 

L’evento di sabato è aperto al pubblico con ingresso libero.

 

 

Il premio letterario è promosso dall’Associazione “Premio Letterario Giuseppe Mazzotti” e ne è main sponsor Intesa Sanpaolo, è patrocinato e sostenuto da Touring Club Italiano, Club Alpino Italiano, Regione del Veneto, Reteventi Provincia di Treviso, Comune di San Polo di Piave, Montura – Tasci s.r.l., Confartigianato del Veneto, Camera di Commercio Treviso-Belluno, Parco Gambrinus, Valcucine – Driade S.p.A. – FontanaArte S.p.A – Toscoquattro S.r.l, Stiga S.p.A., Consorzio Tutela Prosecco Doc – Consorzio Vini Venezia, Fondazione “Americo e Vittoria Giol”, Dieffebi S.p.A., Azienda Agricola Antonio Facchin, Eclisse S.r.l., Latteria Soligo, Acqua Pejo S.r.l., Greenova Italia S.r.l., Assindustria Veneto Centro, Confraternita del Raboso, Magis S.p.A., Umana S.p.A., Fondazione Mazzotti, Fondazione Giovanni Angelini, Associazione Bioforest.

Chi ha seguito con passione le precedenti edizioni della mostra “La bellezza rivelata – Un viaggio nella terra d’Etiopia sulle orme degli antichi esploratori”, sicuramente non vedrà l’ora di conoscere i dettagli che riguardano la prossima tappa in programma, che sarà inaugurata tra non molto nella splendida città di Addis Abeba.

 

Lo straordinario successo riscosso con la prima esposizione presentata a Roma lo scorso inverno, cui ha fatto seguito una seconda esposizione allestita a Napoli questa primavera, ha infatti contribuito ad alzare l’asticella delle aspettative per questa terza tappa, ospitata nelle prestigiose sale del Museo Etnografico della capitale etiope.

 

La mostra aprirà le porte lunedì 5 novembre e sarà visitabile tutti i giorni fino al 31 gennaio 2019, con orario 9.00-17.00.

 

Anche questa volta il visitatore troverà l’occasione di lasciarsi incantare dalla molteplicità di fotografie, disegni e dipinti che ritraggono le bellezze di questa terra di antica civiltà, da sempre brama di esploratori e viaggiatori europei.

 

Lo scopo della mostra sarà appunto condurre i visitatori nelle terre d’Etiopia attraverso un viaggio immaginario, con l’auspicio che, una volta lì, essi decidano anche di avventurarsi in un viaggio – questa volta reale – per questa magnifica terra di varietà e bellezze, tradizioni e cultura.

 

Il progetto, ancora una volta a cura di Carlo e Marcella Franchini, con il prezioso contributo dell’artista Francesca Borro e in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, è frutto del patrocinio della Società Geografica Italiana, dell’Ambasciata Etiopica di Roma e dell’Istituto Italiano di Cultura Addis Abeba.

 

Webtechnet, il nostro editore, è fiero di essere sponsor di questo meraviglioso progetto, che mira a rivelare le bellezze di una terra ancora poco conosciuta, ma così ricca di storia e di cultura, che anche il nostro Presidente del Consiglio sta avendo il piacere di scoprire in questi giorni.

 

 

Sabato 8 e domenica 9 dicembre 2018

 

Il Gruppo CTG “Il Nuovo Volo” di Treviso propone ai propri soci un viaggio nelle località montane di Pieve di Cadore, Santo Stefano di Cadore, Lozzo di Cadore, Auronzo, Misurina, Cortina e San Candido, dove sarà possibile visitare diverse attrattive, come il Palazzo della Magnifica Comunità di Pieve, di nuovissimo restauro, il Parrocchiale e la Casa del Tiziano, il Museo della Fauna e della Mineralogia di Auronzo, il Museo Latteria e la Roggia dei Mulini di Lozzo e La Collegiata del 1200 di San Candido.

 

Inoltre, quel weekend, tutte le località proposte offriranno splendidi mercatini di Natale.

 

Le iscrizioni dovranno pervenire entro lunedì 1 ottobre.
Ai primi 5 iscritti sarà applicato uno sconto del 10%.

 

Per informazioni sul programma e sui costi, è possibile contattare il CTG al numero 333 4148800 (dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18) o per email, scrivendo a: [email protected].

All’aeroporto Marco Polo un gatto è stato ritrovato illeso, ma impaurito, nascosto sotto il paraurti di un’auto di turisti francesi.

 

Per fortuna, la povera bestiola era in buone condizioni e per recuperarla è stato necessario smontare il paraurti dell’auto.

 

Il micio è stato affidato alle cure del rifugio di Mamma Rosa. Per mezzo del tam tam lanciato sui social sono stati rintracciati i proprietari dell’animale, residenti a Firenze.

 

È incredibile che questo piccolo animale abbia viaggiato da Firenze a Venezia nascosto in uno spazio angusto senza bere né mangiare, e senza subire conseguenze gravi.

 

Fonte: Il Gazzettino

La scorsa settimana diverse aziende italiane sono volate a Odense, una delle città più antiche della Danimarca, dove hanno partecipato a una serie di meeting con imprenditori e associazioni danesi.

Tra queste, Consorzio Storm, Strategic Management Partners Srl, Archivium Srl, Ingecos Srl, Tech Station e Softme, e l’agenzia di comunicazione digitale Webtechnet della nostra città, Mogliano Veneto.

 

Nel loro diario di viaggio, tutte hanno parlato di numerose presentazioni e visite a cui hanno preso parte, a partire dalla Storms Pakhus, culla dello street food, che ha escogitato un curioso sistema di fare cibo da strada, permanente e mobile allo stesso tempo, e dalla Is fra Skarø, un’azienda produttrice di gelato di una piccola isola dell’arcipelago meridionale di Funen, la cui particolarità è il gelato prodotto con linfa di betulla e alghe di zucchero: un prodotto unico, che può avere effetti benefici sui malati di cancro.

 

Nel weekend c’è stato tempo anche per le visite: la prima all’Odense Robotics, l’istituto di robotica della città, dove vengono sviluppate idee di alta tecnologia da cui nascono automazioni e macchinari all’avanguardia, al servizio dell’uomo. La seconda al museo di Hans Christian Andersen, dal momento che Odense è proprio la città in cui è nato il celebre autore di fiabe, conosciute oggi in tutto il mondo, come La principessa sul pisello, Il brutto anatroccolo e La piccola fiammiferaia.

 

 

Tra gli appuntamenti interessanti, è comparso anche il nome di Coworking Plus, un ambiente dinamico in cui si raccolgono start-up, aziende in crescita e imprenditori.

 

 

 

 

 

 

 

 

Veneto goes international è un progetto finanziato dell’Unione Europea e organizzato da IFOA e dall’istituto Tietgen di Odense, nato per portare nuovo valore aggiunto e favorire l’innovazione delle aziende italiane.

 

 

 

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni