Home / Posts Tagged "lista civica"

Lo scorso weekend a Maser presso la trattoria “da Ismene” alla presenza del consigliere regionale Silvia Rizzotto e di fronte ad un numeroso pubblico si è aperta la campagna elettorale per le amministrative del 26 maggio del candidato sindaco “Claudia Benedos per Maser” con la presentazione della squadra di candidati consiglieri che la supporterà e del programma elettorale 2019-2024 per Maser.
I candidati, tra molte riconferme e qualche new entry sono:
Daniele De Zen, Marco Sartor, Aldo Serena, Alida Vettoruzzo, Marco Bonotto, Federico Altin, Aldo Bottin, Federico Bollin, Roby Quagliotto, Moreno Rossetto, Denis De Paoli, Chiara Facchin.
La lista di centrodesrra è composta da una parte civica e con il sostegno del partito politico LEGA SALVINI PREMIER.
“Abbiamo mantenuto il nome “Benedos per Maser” perché riteniamo che il nostro messaggio rappresenti ancora una continuità e una certezza per i cittadini.
I cittadini sanno e ci dimostrano ogni giorno con confronto positivo che vogliamo impegnarci per Maser e continuare con le importanti progettualità pluriennali avviate nel corso degli ultimi anni” Conclude il candidato sindaco.
Mercoledì 15 maggio, alle ore 19, presso la sala riunioni del Municipio appuntamento con il governatore Luca Zaia.

La lista civica Impegno Comune Preganziol, che appoggia la candidata sindaco Valeria Salvati, presenta ufficialmente la sua squadra. Questi i candidati: Dino cav. Vecchiato, Michele Scilla, Lisa Labbrozzi, Raffaele Freda, Filippo Babolin, Moira Campaner, Diego Tagliapietra, Antonella Boscato, Rossana Fanny Duvall, Francesca Prendin, Luca Cecchin, Francesca Maria Nespolo, Federico Toniolo, Carlo Buranel, Barbara Pontini, Stefania Borsatto.

 

Metà donne e metà uomini che si presentano attorno a un programma politico-amministrativo ambizioso ma fatto di impegni, quali:
•       esecuzione del piano per le asfaltature delle strade comunali
•       Piano organico delle piste ciclabili
•       manutenzione ed escavazione dei fossati pubblici
•       fruibilità pubblica di villa Franchetti ed il suo parco
•       installazione di maggiori barriere fono assorbenti in zona rio Serva con la creazione di un nuovo percorso ciclo-naturalistico “Rio Serva” da pubblicizzare assieme a quello esistente de “Il Sambuco”
•       sistemazione stradali negli attraversamenti sul Terraglio a Sambughè, Preganziol, Le Grazie, San Trovavo e Frescada
•       realizzazione di un centro diurno e casa alloggio per anziani (Borgo Gatto)
•       ampliamento distretto sanitario per medici di base e sede avis-aido
•       messa in sicurezza di via Baratta Vecchia e via Luisello con l’allargamento e pista ciclabile e nuova illuminazione
•       Una piscina all’aperto in collaborazione con Stile Libero

 

Il 26 maggio oramai è vicino e i candidati di Impegno Comune Preganziol, che sono anche loro tutti cittadini di Preganziol, sono in mezzo alla gente per la gente.

 

C’è la giovane campionessa mondiale di pattinaggio, Ilenia Martini e l’imprenditore Ugo Benvenuto; ma anche tanti volti della società civile e politica: un mix di novità ed esperienza per una grande squadra pronta a guidare il cambiamento di Carbonera.

 

Sotto la guida di un sindaco giovane ma determinato a dare la svolta al comune trevigiano come Federica Ortolan.

Benvenuto Ugo, Bettiol Chiara, Bisetto Livio, Bortoluzzi Romeo, Ceschin Oriana, Cogo Manuel, Corbanese Valter, Criveller Maurizio, Francescato Federico, Marcon Giorgia, Martini Ilenia, Maso Claudio, Sartor Roberto, Tempesta Sabrina, Tiveron Ludovica e Zanini Barbara: sono questi i 16 candidati che accompagneranno la trentenne Federica Ortolan verso la corsa alla carica di Primo Cittadino di Carbonera.

 

“Questa lista è la sintesi migliore della forza e delle qualità dei cittadini di Carbonera – sottolinea la candidato sindaco Federica Ortolan – una squadra che propone volti giovani e nuovi, ma anche l’esperienza di imprenditori ed ex consiglieri pronti ad aiutarmi nel provare a cambiare volto a un comune come Carbonera. Grazie a loro e all’impegno di tante altre persone che lavorano dietro le quinte stiamo preparando un futuro migliore per la nostra città”.

 

Nomi noti e meno nella lista che riunisce la forza dell’alleanza del centrodestra, con Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia tutti insieme per guidare il comune trevigiano.

 

Fra i 16 candidati c’è la giovane campionessa di pattinaggio, Ilenia Martini, 25 anni, cresciuta nell’ Asd Pattinaggio Artistico Mignagola con cui ha vinto diversi titoli europei e mondiali, ma anche il volontario Romeo Bortoluzzi, più volte presente nelle esperienze di volontariato in Africa, fino all’imprenditore Ugo Benvenuto, riuscito a superare le difficoltà della crisi e a lanciare una nuova azienda.

 

“Un gruppo unito, una vera squadra – conclude Ortolan – e un altro aspetto importante una lista che rappresenta in maniera puntuale anche tutte le frazioni del comune: abbiamo voluto infatti fare in modo che tutto il territorio comunale fosse presente in questo progetto di rinnovamento e di cambiamento. Lo dice il nostro slogan: a Carbonera è ora di fare”.

Alessandro Polo, candidato nella lista Piazza Civica  invia al giornale le seguenti considerazioni sul degrado che ha colpito la piscina di Mogliano ormai chiusa da tempo.

 

C’era una volta… la Piscina Comunale Rari Nantes di via Barbiero!

 

 

Piazza Civica vuole segnalare il degrado in cui versa la piscina comunale di via Barbiero, una situazione non più tollerabile! Ormai sono diversi anni che la struttura risulta chiusa e preda di vandali, con rimpalli di responsabilità sulle manutenzioni, sfociate in una recente sentenza del TAR, che ha ritenuto il Comune responsabile della mancata messa in sicurezza dell’impianto sportivo. Dopo oltre 3 anni nulla si è mosso… e il degrado aumenta!

 

 

Stefano Bison, candidato di Piazza Civica: “Moltissimi moglianesi hanno nuotato in quella piscina, e in tanti hanno imparato a nuotare lì, il sottoscritto compreso. Vogliamo recuperare lo splendore della piscina di quegli anni, ma con una struttura migliore, più funzionale, moderna e con un’edilizia sostenibile ed efficiente dal punto di vista energetico. Sappiamo per certo che ci sono imprenditori che hanno voglia di investire in questa sfida. Basta la volontà politica!”

Caro Direttore,

 

leggo con un certo stupore – per i contenuti riportati e per i toni – l’articolo che il tuo giornale ha confezionato in merito alla conferenza stampa di presentazione dei candidati della lista civica “il ponte”, tenutasi sabato scorso presso il bar pasticceria “da Anna”, ex Fernanda.

 

Io non so quale sia la fonte che ti ha informato sull’andamento dell’incontro, visto che tu non eri presente per altri impegni, come cortesemente mi avevi informato qualche ora prima della presentazione, né del resto ho ricevuto tue successive richieste di informazione in merito – né telefoniche né tramite mail o altri social –  cosa che faccio fatica a comprendere e ad attribuire a un giornalista-direttore come te, che ben conosce le regole della correttezza informativa, essendo tra l’altro io fra gli organizzatori dell’evento cui avevi chiesto la cortesia di inviarti un commento.

 

Non penso che tu abbia ricavato queste informazioni dagli articoli apparsi su Tribuna e Gazzettino del giorno dopo – domenica 14 aprile – che ho apprezzato per correttezza di informazione, naturalmente ognuno con il proprio taglio, come si conviene ad un giornalismo libero.

 

Forse tu ti riferisci a una giornalista che, al termine delle illustrazioni mie e di Sandro del Tedesco, ha per oltre 20 minuti preso la scena concentrandosi su un unico tema, che peraltro non mi risulta essere il tema dei temi dei moglianesi. Eppure noi avevamo presentato le nostre e i nostri candidati, e molti argomenti che interessano la vita della città, ma tant’è… a volte anche i giornalisti hanno la presunzione, o l’arroganza, di decidere ciò che è notiziabile da ciò che non lo è…

 

Il cuore del discorso, però, non è questo!

 

Converrai con me che una Conferenza Stampa è una Conferenza Stampa: il giornalista fa le domande, anche scorbutiche, anche imbarazzanti, anche – mi voglio allargare – velenose, e poi ascolta e registra la risposta. Punto.
Anche perché noi, caro Direttore, non abbiamo invitato i giornalisti a un contraddittorio, altrimenti l’avremmo scritto, ma appunto a una Conferenza Stampa. E chi conosce l’abc del giornalismo sa cosa significa.
Non è andata così. Nella circostanza, qualcuno ha confuso i ruoli ed è andato fuori luogo, con puntute interruzioni e con vistosi gesti di malcelato disprezzo nei confronti di chi a domanda rispondeva, peraltro su un unico tema (altro che censura alla stampa! Fossero state fatte le domande!).

 

Alla fine, anche perché stava arrivando l’una, ho deciso di chiudere la Conferenza percependo un uditorio sempre più infastidito da questa dinamica, per il bene di tutti: spetta a chi conduce un incontro giudicare di non comprometterlo, e se ho alzato un po’ la voce, è stato solo per farmi sentire e per porre fine a uno spiacevole e incomprensibile finale.

 

In ogni caso per noi è stata una bella giornata, la nostra lista è fatta di belle persone che lavorano concretamente per il bene di questa città, ognuna nel proprio settore, e che hanno brindato agli impegni che ci attendono, disponibili all’ascolto e a fornire il proprio punto di vista senza pregiudiziale alcuna.

 

Anche noi siamo liberi, caro direttore, di dire quello che pensiamo, come libera dev’essere la stampa. Ma con rispetto reciproco, anche nei resoconti giornalistici. Cosa che non avete fatto in questa circostanza, non interpellandomi ma citandomi, attribuendomi comportamenti e pensieri che non ho esercitato nell’occasione, non mi corrispondono e non fanno parte della mia storia: scrivere solo per sentito dire non è bello, odora di giornalismo di parte… e tu sai bene che è anche poco professionale scrivere di qualcuno senza appurare la fonte principale di cui si parla.
Sinceramente dispiaciuto.

 

Lucio Carraro

Le forze di centrodestra di Carbonera, unite, hanno scelto FEDERICA ORTOLAN, come candidato sindaco per le prossime elezioni amministrative del 26 maggio.

La presentazione del nuovo candidato, del logo e del claim della campagna elettorale saranno svelati durante la CONFERENZA STAMPA in programma sabato 6 aprile alle ore 11.30 presso la Pasticceria “Daniele”, Via degli Alpini, 4 a Biban di Carbonera (TV).

Alla presentazione del nuovo candidato interverranno durante la conferenza stampa:

  • Mario Conte (sindaco di Treviso, Lega)
  • Federico Caner (Assessore regionale, Lega)
  • Raffaelle Baratto (deputato di Forza Italia)
  • Emanuele Crosato (consigliere provinciale di Forza Italia)
  • Fabio Chies (Coordinatore provinciale di Forza Italia)
  • Gianluca Baroni (Fratelli d’Italia)

 

Vista l’importanza dell’evento, la presenza di un rappresentante della vostra testata è particolarmente gradito.

Durante un viaggio scattiamo un sacco di fotografie, per mostrarle agli amici e, in seguito, per ricordare dei bei momenti.

Ma quasi mai lo facciamo nel posto in cui viviamo, nonostante ci siano cose belle e buone (che spesso sottovalutiamo) e altre che potremmo migliorare (chissà che la foto non possa essere d’aiuto a questo scopo?).
E’ poi luogo comune che Spinea sia una città dormitorio, una città triste e brutta.

 

Noi pensiamo invece che sia piena di scorci e angoli speciali, dalle Ville Venete agli angoli verdi, da attività artigianali a murales delle scuole, ecc.; ma anche di tante attività che le nostre bellissime associazioni, comitati, volontari portano costantemente avanti rendendo Spinea una città viva e ricca. Forse vanno semplicemente valorizzate e fatte conoscere di più!

 

Ecco perché, con l’iniziativa “Spinea è bella, ma ci vivrei! vogliamo scardinare questi luoghi comuni e ribaltare il paradigma, invitando i cittadini di tutte le età di Spinea a fotografarla: le case, i negozi, i luoghi di lavoro e di divertimento, i luoghi di ritrovo, i paesaggi, la gente. Insomma, Spinea come la vedete, come la vivete, come la vorreste!

 

 

Poi, le foto possono essere postate con l’hashtag #myspinea sui social: Instagram, Facebook, Twitter oppure inviandole via e-mail a [email protected]. Noi le raccoglieremo per costruire un filo logico che le unisce e raccontare una Spinea diversa con un evento apposito.

 

Chi sono

 

Donne e uomini che desiderano che Spinea venga governata con un modo di fare politica che porti la città ad
essere amica della vita delle cittadine e dei cittadini, perché così diventa viva, vivibile, curata, vicina all’esperienza di vita di ogni giorno. Questo dando importanza prima di tutto alle relazioni interpersonali, quelle appassionate e non d’interesse, quelle che si formano sulla base del Bene Comune tra cittadini e di buon vicinato, che fanno si che Spinea non sia solo un dormitorio, ma una Città.

Siamo un gruppo di persone che già si danno da fare – ciascuno a proprio modo e con le sue capacità e caratteristiche
– per rendere Spinea un luogo più accogliente, vivibile, bello: nelle associazioni, nei comitati, come singoli cittadini.
Per un progetto per la nostra Città che sia democratico, diversamente europeista, antifascista, competente, femminista, alternativo, ecologista.

 

Si vuole costruire tutto questo dalla comunità in cui viviamo, dai luoghi e quartieri residenziali: con un progetto condiviso, perché “l’io diventi noi”, l’ego diventi eco per trasformare l’impegno personale in responsabilità collettiva.

 

Persone che mettano in parola e in azione le idee che servono, con uno sguardo lungo che non sia solo quello di qualche scadenza elettorale, ma che pensino assieme al futuro della nostra città.
Il tutto con lo scopo di passare dalla politica del consenso a un nuovo senso del fare politica.

La lista civica IMPEGNO COMUNE PREGANZIOL creata anni fa dai consiglieri comunali Dino Vecchiato e Michele Scilla è oramai pronta per competere alla gara elettorale.

Le elezioni del 26 maggio 2019, infatti, decideranno il ricambio amministrativo nel comune di Preganziol.

 

La civica appoggerà il candidato sindaco Valeria Salvati, giovane donna avvocato con esperienza amministrativa consolidata.

 

La lista civica si colloca nell’area di Forza Italia, ma la sua missione è quella di convogliare tutti i cittadini che si sentono moderati e liberali. A prescindere dalle prerogative dei partiti politici nazionali.

 

 

Chi sono i coordinatori di Impegno Comune Preganziol

La civica ha ufficializzato il suo coordinamento per le prossime comunali con 4 persone provenienti da ambiti economico-sociali e di età diverse:
VECCHIATO DINO (49 anni) consigliere comunale (già vice sindaco), appassionato di ricerche storiche;
SCILLA MICHELE (24) consigliere comunale e libero professionista;
LABBROZZI LISA (35) ingegnere gestionale e consigliere di amministrazione di Contarina S.p.A.;
FREDA RAFFAELE (28) praticante avvocato e coordinatore dei giovani di Forza Italia.

 

Costoro si presentano mettendoci la faccia e la propria esperienza, parlando direttamente ai cittadini, ascoltandoli e tramutando le esigenze del territorio in progetti fattibili.

 

 

Le prime proposte per Preganziol

Se saliranno al governo della Città, la loro prima battaglia si focalizzerà sulla delibera di contributi a sostegno delle attività produttive (pari alle tasse locali, quali IMU e TASI), per almeno tre anni, a chiunque vorrà aprire un nuovo negozio nel territorio di Preganziol, Frescada, San Trovaso e Sambughè. Un incentivo, questo, per cercare di combattere la moria dei piccoli esercizi che in questi ultimi anni ha afflitto il territorio.

 

Un’altra priorità sarà quella di porre in atto riqualificazioni di strade, marciapiedi e piazze oramai da troppi anni lasciati a se stessi.

 

“La campagna elettorale sarà lunga e faticosa ma pur sempre il più bel momento democratico per confrontarsi coi cittadini e cercare di risolvere i problemi del territorio”, sostengono.

Nel pomeriggio di lunedì 3 dicembre, le famiglie moglianesi hanno ricevuto dai rispettivi figli frequentati la IV classe delle scuole primarie di primo livello e delle I classi delle scuole primarie di secondo livello due comunicati, uno ufficiale, e uno rivolto direttamente agli alunni, con le quali il Sindaco e l’assessore alla Scuola del Comune di Mogliano Veneto comunicavano l’indizione delle elezioni dei rappresentanti degli studenti al CCRR del nostro Comune per i giorni 6 e 7 dicembre 2018.

 

Lasciare solamente due giorni a dei bambini di 9 e 11 anni per comprendere il significato della votazione a cui si stanno accingendo, per promuovere le rispettive candidature, per confrontarsi, anche coi loro insegnanti sul significato e sul valore di questo progetto di elevato contenuto civico e sociale, è parso subito molto sospetto.

 

Abbiamo quindi scoperto che il Collegio dei Docenti dei relativi Istituti Comprensivi quest’anno non ha approvato il progetto del CCRR così come imposto dall’Amministrazione comunale: sostanzialmente perché, a fronte della pretesa della loro disponibilità di un pomeriggio a settimane alterne per riunire i piccoli consiglieri in orario extrascolastico, non è stata messa loro a disposizione alcuna risorsa, pur intuibilmente necessaria per la buona riuscita del progetto.

 

Si è pertanto trattato di un progetto calato dall’alto, senza alcun confronto con la scuola e relative istituzioni, e con finalità palesemente elettorali, visto l’approssimarsi delle elezioni amministrative della primavera del 2019.

 

Il solito stile di questa amministrazione, che non dialoga con la cittadinanza e i suoi rappresentanti, come pure avvenuto per la stesura del programma delle iniziative natalizie, che ha visto i commercianti meri spettatori, senza alcun loro coinvolgimento.

 

Nel caso della scuola, sono stati strumentalizzati addirittura dei bambini, che avevano la possibilità di affacciarsi per la prima volta ed in modo concreto al diritto di voto, con tutti i suoi significati di valore democratico e costituzionale. E invece i ragazzini sono completamente smarriti, perché nessuno ha spiegato loro come dovrebbero votare o farsi eleggere, e soprattutto perché.

 

La Lista “Piazza Civica” stigmatizza l’ennesimo episodio personalistico e autoritario di questa Giunta, che non si smentisce nemmeno davanti a progetti riservati ai futuri elettori, oggi bambini.

Tre fra i cittadini più apprezzati di Mogliano, Lucio Carraro, Sandro Del Todesco Frisone e Stefano Cannella, hanno varato la lista civica “Il Ponte” che verrà presentata ufficialmente il 22 novembre al centro sociale in piazza Donatori di Sangue.

 

 

Sandro Del Todesco Frisone ci spiega: “L’abbiamo chiamata Il Ponte perché uno degli scopi fondamentali è quello di gettare un ponte tra generazioni, promuovere un dialogo tra giovani e i non più giovani, stendere un percorso di conoscenza e partecipazione. Ponte perché vogliamo riannodare il dialogo tra soggetti che si sono sentiti esclusi come i giovani. Desideriamo dare il via ad una stagione di cambiamenti.”

 

 

Lucio Carraro approfondisce i concetti e precisa: “Con Il Ponte intendiamo avviare una nuova stagione di cambiamenti. La funzione civica di questa nostra lista è quella di  riuscire a  ritrovare un modo di ragionare con i cittadini oltre le polemiche ed affrontare i problemi veri del territorio. Riteniamo pertanto sia utile per tutti ritrovare un modo civile  di discutere. Ci sono molti giovani impegnati, pieni di idee e di voglia di fare, quindi pensiamo sia importante creare una nuova generazione per guidare in futuro la città”.

 

 

“La nostra lista civica – prosegue Carraro – si schiererà a fianco del sindaco uscente, perché pensiamo che stia facendo bene. Il recupero della ex Macevi, la progettazione della nuova biblioteca a Villa Longobardi, il recupero della piazza del mercato e del distretto sanitario e il progettare un parco in centro città sono elementi importanti per il centro storico, sono aspetti di una città riqualificata e recuperata secondo una visione storica. Sono tutti elementi che recuperano una tradizione storica di Mogliano”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni