Home / Posts Tagged "Lido di Venezia"

L’assessore De Martin: “Continuano gli interventi necessari per garantire la salute dei cittadini”

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro ha firmato oggi un’ordinanza che autorizza il proseguo delle misure di contrasto e prevenzione alla trasmissione del virus West Nile attraverso una disinfestazione straordinaria con adulticida che, a partire da lunedì 24 settembre, riguarderà alcune aree identificate del Lido di Venezia, di Marghera, di Mestre, di Favaro e di Zelarino.

 

Un’operazione che si aggiunge a quelle già messe in atto, con riscontri positivi, dall’Amministrazione comunale in accordo con l’Ulss 3 Serenissima, e che ora prevede di dare seguito al “Piano regionale straordinario di disinfestazione”. Nel documento si invitano i Comuni a procedere con la disinfestazione adulticida e larvicida nel proprio territorio di competenza, in particolare dei parchi pubblici, cimiteri, aree attrezzate. Per questo il Comune di Venezia avvierà una serie di interventi straordinari che scatteranno dalla prima mattinata di lunedì e proseguiranno per il resto della settimana (fino a un massimo di 10 giorni). Le aree interessate dai trattamenti saranno per precauzione interdette al pubblico utilizzo per il tempo necessario. Per lo stesso motivo i parchi soggetti ad apertura saranno tenuti chiusi per la giornata successiva all’intervento.

 

Al contempo l’Amministrazione comunale invita tutti i cittadini a collaborare affinché la disinfestazione sia adeguatamente attuata anche nelle aree private. Importante è tenere presente alcuni accorgimenti per evitare la proliferazione delle zanzare come:

– non abbandonare oggetti o contenitori che possano raccogliere acqua piovana;
– svuotare giornalmente qualsiasi contenitore di uso comune con presenza di acqua;
– coprire ermeticamente i contenitori d’acqua inamovibili.
Gli ulteriori accorgimenti rivolti ai cittadini sono inseriti nel testo dell’ordinanza.

 

“Si tratta di azioni necessarie per garantire la sicurezza di tutti – dichiara l’assessore all’Ambiente, Massimiliano De Martin – Fin dall’inizio questa Amministrazione è stata in prima linea per evitare la proliferazione del virus e gli interventi si sono susseguiti in modo continuo da aprile in poi. La collaborazione dei cittadini, però, può rendere ancora più efficiente l’azione del Comune e degli operatori Veritas”.

 

Per la precisione, in poco più di 5 mesi sono stati effettuati 6 cicli di trattamento in tutte le caditoie stradali e le bocche di lupo di competenza comunale. Interventi che hanno interessato 54.671 caditoie e 5.945 bocche di lupo in terraferma e Lido-Pellestrina (per un totale di 60.616 punti), e 8mila caditoie a Venezia centro storico e isole. Sono stati poi trattati i capofossi e fossati (in terraferma ce ne sono per oltre 488 chilometri), le caditoie e i fossati nei parchi, i giardini e le aree verdi pubbliche del centro storico, delle isole, del litorale e della terraferma. “Osservati speciali da parte dell’Amministrazione – conclude l’assessore De Martin – i parchi San Giuliano e Albanese (gestiti dall’Istituzione Bosco e Grandi Parchi), le aree verdi di scuole, asili, nidi e materne per complessivi 170 istituti, le strutture sociali e gli uffici pubblici di nostra competenza e i 16 cimiteri comunali. Siamo in prima linea per garantire la salute dei nostri concittadini, cui chiediamo però un’importante collaborazione”.

 

 

Di seguito le strade e le aree verdi interessate dagli interventi:

MESTRE-CARPENEDO
Viale Don Sturzo
Viale Garibaldi
Via Terraglio
Via Daniele Manin
Via Torre Belfredo
Via Einaudi
Via Pertini
Via Montello
Viale San Marco
Via Bissagola
Via Costa
Via San Marco
Via Bissuola
Via Camporese
Via Orlanda
Via Miranese
Via Circonvallazione
Via Pertini
Via Delle Tofane
Via Antonio Da Mestre
Via Costa
Via Da Verrazzano
Via Rielta
Via Sernaglia

 

MARGHERA
Via Correnti
Via Tommaseo
Via Trieste
Via Parco Ferroviario
Via Villabona
Via Catene
Via Del Bosco
Via Pasini
Via Tommaseo
Via Concordia
Parco Teresa Casati
Parco Emmer

 

FAVARO VENETO
Via Altinia
Via Ca’ Alvera
Via Indri
Via Monviso
Via Altinia
Via Ca’ Alvera
Via Indri
Via Monviso
Via Marchesi

 

CHIRIGNAGO-ZELARINO
Parco di via Hayez
via Vicentino
Via Selvanese

 

LIDO – PELLESTRINA
Lungomare Gabriele D’Annunzio
Via Falier
Via Malamocco
Area di Ca’ Bianca

Il patriarca di Venezia Francesco Moraglia ha fatto visita questa mattina al centro Morosini di Malamocco dell’Istituzione Centri di soggiorno del Comune di Venezia. Un appuntamento atteso dagli ospiti della struttura, che in questi giorni accoglie 55 bambini che frequentano i centri estivi e 70 anziani dei soggiorni residenziali, al quale sono intervenuti anche l’assessore alla Coesione sociale, Simone Venturini, la Presidente dell’Istituzione, Anna Brondino, e i parroci del Lido Don Cesare e Don Giancarlo.

 

Dopo aver attraversato il parco con la pineta, il patriarca ha voluto incontrare i bambini tra i 6 e i 13 anni, che in questi giorni frequentano i centri estivi. Cinquantacinque ragazzini provenienti dalla Città metropolitana di Venezia, ma anche da Ucraina, Turchia, Egitto, che passano le giornate estive con un ricco programma fatto di giochi, bagni al mare, animazione, attività ricreative.

 

 

Il patriarca ha poi raggiunto la sala multiuso dove lo aspettavano i 70 anziani che in queste settimane stanno trascorrendo al centro Morosini i soggiorni residenziali, un periodo di vacanza e riposo per vivere dei momenti di serenità in compagnia, socializzando con altre persone.

 

“Ringrazio il patriarca – ha esordito l’assessore alla Coesione sociale Simone Venturini a nome dell’Amministrazione comunale – che cerca sempre di andare in tutti i luoghi della città per portare il proprio saluto”. Venturini ha poi scherzato con gli ospiti della struttura invitandoli a proporre una petizione per cambiare il nome Soggiorni estivi per anziani, “perché di anziani – ha detto – non ne vedo”.

 

 

Sul tema della vecchiaia si è soffermato anche il patriarca che ha sottolineato la necessità di crearsi un futuro. “Se ho degli scopi – ha spiegato Moraglia – il presente diventa motivo e stimolo per raggiungere un traguardo: è necessario tenere freschi gli interessi, perché la giovinezza è nella testa, nell’anima e nel cuore”.

 

Al patriarca è stato quindi consegnato il diploma di ospite onorario. La visita si è conclusa con una preghiera e la benedizione.

Verso il tutto esaurito per le date già in programma (18-19-20-21 luglio) del celebre “Gioco dell’Oca” con tutti i personaggi del duo comico

 

E così saranno cinque gli appuntamenti con Così per gioco di Carlo & Giorgio, il duo comico che ha deciso di andare in scena con la quinta replica domenica 22 luglio (ore 21.30) in Piazzetta del Teatro a Mogliano Veneto.

 

Le prevendite per la nuova data sono aperte, mentre rimangono ancora pochi biglietti disponibili per le prime quattro date in programma (18-19-20-21 luglio).

 

Anche quest’anno, Carlo & Giorgio dedicano l’estate al loro pubblico, con uno spettacolo che riporta in scena il repertorio storico e i personaggi più amati.

Le date di Mogliano Veneto fanno seguito ai cinque giorni di tutto esaurito al Lido di Venezia.

 

Così per gioco è una personalissima rivisitazione del gioco dell’oca che, così come nella vita reale, richiede di vincere prove, superare ostacoli, guadagnare premi o subire punizioni, nel tentativo di arrivare alla meta finale.

 

In scena ci sarà un grande tabellone numerato, dei dadi e… il gioco è fatto: Carlo & Giorgio sfideranno il pubblico e innescheranno una gara a colpi di dadi verso la casella della vittoria n. 63. Ad ogni casella del tabellone, così come nel vero gioco dell’oca, corrisponderà un premio, una penalità e soprattutto uno sketch che vedrà protagonisti i personaggi più noti di Carlo & Giorgio: torneranno così in scena la signora Giancarla con il marito Sergio, i tossici Denis e Fabietto, Batman e Robin e tanti altri personaggi che li hanno resi celebri.

 

La vera novità è che lo spettacolo sarà diverso e imprevedibile ogni sera, perché saranno i dadi e quindi la casualità e la sorte a determinare l’uscita di questo o quel personaggio e l’andamento del gioco: il filo conduttore sarà dunque affidato al caso.

 

 

Per informazioni, costi, prevendite e modalità di acquisto:

www.carloegiorgio.it

333 2573806

In caso di maltempo lo spettacolo avrà luogo al Teatro Busan.

E’ stata sottoscritta questo pomeriggio al Vega di Marghera la “Carta Green Lido per la sostenibilità turistica”, un progetto che nasce dalla necessità di mettere a sistema e sviluppare la vocazione “green” del settore turistico del Lido di Venezia per valorizzare l’offerta ricettiva e le eccellenze dell’isola in termini di sostenibilità ambientale. A sottoscrivere il documento, che ha già il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, sono stati Comune di Venezia, Regione Veneto, Consorzio “Venezia e il suo Lido” e Confindustria di Venezia e Rovigo.

 

Nata su impulso di un gruppo di aziende aderenti al Consorzio Venezia e il suo Lido (associato a Confindustria Venezia), la Carta Green si propone di attuare e dare visibilità ad azioni di ecosostenibilità quali la promozione dell’utilizzo di materie prime di produzione locale (a km zero) per la ristorazione, valorizzando il patrimonio degli orti dell’isola e della pesca; la promozione di azioni di riduzione di consumo di energie da fonti non rinnovabili e l’incremento dell’utilizzo di energie da fonti rinnovabili; l’individuazione di percorsi turistici “green” come piste ciclabili, auto e autobus elettrici; la riduzione della produzione dei rifiuti derivanti dalle strutture ricettive; la valorizzazione delle attività sportive all’aria aperta; l’individuazione di un percorso per il raggiungimento del marchio ambientale Ecolabel per le strutture turistiche.

 

Il progetto impegna le oltre 20 aziende aderenti, Confindustria Venezia Rovigo e le Amministrazioni coinvolte (Ministero dell’Ambiente, Regione Veneto, Comune di Venezia) a coordinarsi e collaborare per dare attuazione alle azioni previste al fine di migliorare l’ambiente e favorire un turismo sostenibile nell’Isola del Lido di Venezia.

 

“La Carta – ha dichiarato Vincenzo Marinese, presidente di Confindustria Venezia – rappresenta un passo importante per il territorio e sancisce tre principi: primo tra tutti, la sensibilità ambientale dal punto di vista dell’offerta turistica. Il secondo principio è rappresentato dall’aggregazione spontanea tra i residenti del Lido che, insieme a Confindustria, hanno deciso di proiettare in un marchio, Green Lido, un luogo fondamentale per Venezia come il Lido. Infine, la firma di oggi sancisce il rapporto virtuoso tra la pubblica amministrazione e il privato, per un progetto unico che rappresenterà un esempio anche a livello nazionale. Oggi è stata firmata anche la Convenzione per il SIN di Porto Marghera, un altro elemento necessario per sbloccare le bonifiche a Porto Marghera. La convenzione prende come riferimento anche il lavoro svolto in passato (Protocolli Operativi di Porto Marghera) e dall’altra parte, accentua la collaborazione tra gli enti locali e il Ministero, cosa auspicata da tutti nel corso di questi anni. Ovviamente tutti questi elementi fanno parte di una serie di azioni che sono rivolte al riutilizzo delle aree e all’attrazione di investimenti garantendo tempi e costi certi e un monitoraggio continuo proprio attraverso la cabina di regia.”

 

“Questo progetto – ha aggiunto la presidente del Consorzio Venezia e il suo Lido Michela Cafarchia – è iniziato tre anni fa con l’obiettivo di rilanciare una località che a inizio Novecento era tra le più ambite d’Europa ma che negli ultimi 15 anni aveva perso la sua identità. Un progetto importante, che, noi ci crediamo, contribuirà a fare del Lido la spiaggia di Venezia, punto di riferimento per un turismo slow e esperienziale”.

 

“Il Lido – ha concluso il sindaco Brugnaro – è stato vittima di anni di incuria. Adesso però c’è voglia di rilancio: i cittadini si sono rimessi in moto, si stanno dando da fare. Insieme a loro siamo pronti a rimboccarci le maniche, per garantire ai nostri figli un futuro migliore”.

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni