Home / Posts Tagged "gatti"

Al gatto non far sapere quanto sia pericolosa la passeggiata oltre la siepe. Il felino è un esploratore e per chi vive in città, ma anche in campagna, l’angoscia è forte.  Allora il bricolage viene in soccorso per non togliere al nostro amato peloso l’opportunità di una passeggiata in giardino o una vista meravigliosa dal terrazzino.

 

Il materiale che servirà sarà una rete metallica, una tenaglia o una buona forbice, delle fascette da elettricista di varie misure, qualche pezzo di legno magari ricavato da dei vecchi pallet, qualche bastone o  asticella di legno o metallo, viti a pressione con occhiello, un trapano, un martello, altre ed eventuali nel caso volessimo esagerare e  costruire un giardino pensile in terrazza o una piccola giungla in giardino.

 

I gatti saltano, si arrampicano, trovano pertugi incredibili per la fuga  e dunque lo spazio che dedicheremo a loro, sia che si tratti di giardino, di terrazza o di finestra, dovrà essere a prova di gatto!

 

soffitto. Nel  caso in cui i gatti accedano a questo  loro spazio dalla finestra della casa, andrà messa anche una porta dalla parte opposta, in giardino, per …l’umano che dovrà pulire lo spazio a loro dedicato, a meno che non esca anche lui dalla finestra!

 

In caso di terrazzino il problema non si pone, la porta sarà la stessa!

Il terrazzino dovrà essere “ricoperto” di rete metallica (tra l’altro poco costosa, circa 2 euro per pannelli di un metro per due metri reperibili dai rivenditori di materiali edili) e il gatto potrà godersi la vista città o la caccia alle lucertole senza che il suo/a umano sia in apprensione.

 

Per chi invece non possiede né terrazza né giardino, resta lo sfogo della camera con vista! Allora basta anche una rete di plastica (meglio prediligere quella metallica, meno invasiva alla vista) da fissare bene su tutto il perimetro del foro finestra e con un bel cuscino, il posto per il dolce micio sarà pronto.

 

Silvia Moscati

Venezia è sempre stata una città amante dei gatti. Sin dai tempi della Serenissima, si poteva incontrare un gran numero di questi felini sdraiati a sonnecchiare vicino alla vera di un pozzo o all’ombra di un campanile.

 

I veneziani, a seguito delle epidemie di colera che ciclicamente colpivano la città, sapendo che il gatto era un nemico naturale dei ratti portatori della peste, si recarono in Dalmazia e riempirono le navi di felini, che poi lasciarono liberi nelle calli della città.

 

Da secoli, quindi, i veneziani amano e rispettano i gatti: la loro presenza e il loro odore hanno da sempre tenuti lontani i topi.

 

Nel XIII secolo, i gatti venivano imbarcati sulle navi e registrati nel libro di bordo come valida difesa dall’assalto dei roditori. Addirittura c’era un marinaio incaricato alla loro assistenza!

 

Da sempre i veneziani si prodigano per curare e sfamare i gatti cittadini ridotti oggi purtroppo a uno sparuto gruppetto. Pochi sì, ma sempre amati e rispettati.

In questi giorni è previsto l’arrivo di un’ondata di freddo polare, con temperature in picchiata fino a 10 gradi sottozero la notte e nelle prime ore del mattino. Freddo che porterà con sé il gelo, aumentando la difficoltà di alimentarsi per gli uccellini ma anche per gli animali randagi. Da qui la necessità di dare una mano ai nostri fratelli piumosi e pelosi in questi giorni difficili per loro: a spiegarlo è l’associazione animalista AIDAA in una nota in cui dispensa una serie di consigli semplici e utili per aiutarli.

 

UCCELLINI

Per loro è davvero dura in questi giorni di freddo procurarsi il cibo, dunque invitiamo tutti ad esporre sui balconi delle piccole mangiatoie (ne esistono di già pronte in legno o che possono essere realizzate in materiale di riciclo come ad esempio le bottiglie di plastica) contenenti piccoli pezzettini di grasso e carne avanzata, croste di formaggio, briciole di dolci, frutta fresca e secca e miscele di semi. Le mangiatoie vanno rifornite regolarmente ma senza riempirle fino all’orlo, in quanto a causa del freddo parte del cibo potrebbe deteriorarsi.

Le mangiatoie vanno messe in zona non raggiungibile dai gatti in quanto i felini dotati di un imponente scatto rischiano di catturare e uccidere gli uccellini che si fermano sul vostro balcone o nel vostro giardino per ristorarsi.

 

GATTI

Se sappiamo esserci una colonia felina, o semplicemente dei gatti randagi che sono in cerca di cibo e vivono nella nostra zona, ricordiamoci di mettere loro le ciotole del cibo secco e umido in una zona riparata. Infatti i croccantini con l’umidità rischiano di deteriorarsi, mentre la pappa umida potrebbe anche congelare, e i nostri amici felini affamati potrebbero mangiare del cibo che può fare loro male. Cambiare il cibo due volte al giorno e lasciare in luogo riparato anche la ciotola dell’acqua fresca (che di notte rischia regolarmente di gelare). Se vi va, lasciate aperta qualche finestra delle cantine o di locali dove non ci siano pericoli per i nostri amici a quattro zampe, in modo che possano ripararsi per la notte e combattere il freddo.

 

CANI

Anche per i cani randagi valgono le regole dei mici: mettete sempre una ciotola con cibo e una con acqua in un ambiente riparato e rifornitele quotidianamente, perché a causa del freddo il cibo lasciato troppo a lungo potrebbe deteriorarsi.

Anche per loro, se qualcuno ha possibilità, lasci aperta la porta di un sottoscala o di un locale dove non ci siano dei pericoli e mettere a terra delle coperte in modo che cani e gatti possano trovare un po’ di riparo, specialmente nelle notti più fredde.

 

 

ALTRI ANIMALI SELVATICI

Potete seguire eventuali consigli forniti dal corpo forestale dello stato. Rivolgetevi al 1515 prima di prendere qualunque iniziativa per favorire l’alimentazione, specialmente se si tratta di animali del bosco o di selvatici di grossa mole.

L’attesa è finita: dopo dodici lunghi anni di attesa e ben cinque traslochi, il sogno dell’Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali) di avere una struttura adeguata diventerà realtà. Domenica 9 dicembre, alle ore 15.00 in Via Zamboni 1 a Conegliano, si inaugurerà ufficialmente il nuovo gattile, l’unico della provincia.

 

Lo stabile è di proprietà pubblica e il gattile occuperà parte del piano terra dell’ex Istituto alberghiero ed è frutto di un accordo tra l’Amministrazione comunale, da sempre a fianco dell’associazione, che la concede a Enpa per nove anni, in cambio di una partecipazione economica alla ristrutturazione del tetto. La superficie a disposizione è di ca. 280 mq. con numerose stanze, dove sarà possibile gestire al meglio le varie fasi dell’accoglienza dei mici abbandonati.

 

 

Ricordiamo che, dal 2006, con la prima “sede” nell’ex stazione dei Vigili del Fuoco di Via N. Sauro, a oggi, l’associazione ha sempre gestito in qualche modo, e tra mille difficoltà, il dramma dei gattini abbandonati accogliendone e affidandone oltre 7 mila (915 ritrovamenti solo nell’anno in corso).

 

 

 

Il programma della manifestazione si protrarrà per l’intero pomeriggio articolandosi su due palcoscenici: al Gattile, nel primo pomeriggio, e in centro (in Corte delle Rose) da metà pomeriggio.

 

Dalle 15.00:

– presso il Gattile di via Zamboni, 1, taglio del nastro e brindisi con le autorità e tutti i partecipanti.

La struttura rimarrà aperta fino alle ore 17.00.

 

Dalle 16.00:

– in centro città, in Corte delle Rose, super-mega-spettacolo gestito e curato da Spektra Shows diretti da Irene Guglielmi – NeNe con un repertorio di canzoni natalizie. Vi sarà anche un folletto che allieterà i bimbi, una mostra di opere di Watteo Art con i suoi animali molto “particolari”. L’immancabile Pesca di beneficenza per raccolta fondi, il Mercatino con originali gadget per le strenne Natalizie e l’imperdibile Calendario 2019, con una selezione dei favolosi mici ospitati e affidati dall’associazione nel corso dell’anno.

 

 

Un momento imperdibile, per gli amanti e simpatizzanti delle quattro zampe, è offerto sabato 15 e domenica 16 settembre dall’ENPA Trevigiana: i bastardini saranno le super star.

 

Il ricorrente appuntamento settembrino dedicato a tutti i trovatelli che cercano ancora una famiglia e anche per sensibilizzare la popolazione sul rispetto degli animali è organizzato dall’Associazione, con il Patrocinio e sostegno dell’Amministrazione comunale, e si terrà al Parco Mozart di Conegliano con la dodicesima edizione della Festa del Bastardino.

 

Quest’anno, per la prima volta la manifestazione si protrarrà per due giornate. Sabato 15, dalle 18.00, ci sarà l’originale preludio musicale con i gettonati: Dj Alex B. e a seguire Irene Guglielmi, Madame Black e The Singirls, magistralmente coordinati dalla Spektra Shows, che intratterranno il pubblico fino alle 23.00. Nel pomeriggio/sera, aperitivi e buffet per tutti.

 

Domenica 16, la giornata si articolerà secondo il seguente programma:

· Ore 11.00: Apertura “gabbie” e tavoli informativi

· Ore 11.10: Inizio iscrizioni alla sfilata (max 100 cani)

· Ore 15.00: Chiusura iscrizioni alla sfilata

· Ore 15.30: Inizio sfilata dei bastardini

· Ore 16.45: Premiazione Concorso A-mici (La Tribuna)

· Ore 17.00: Premiazione sfilata

· Ore 17.30: Spritz di saluto per tutti i presenti

 

Naturalmente, come ogni anno, la manifestazione fornirà un’occasione unica a tutti i cittadini per adottare il proprio migliore amico, cane o micio che sia. Si potrà scegliere tra i molti presenti, e tutti con il desiderio di non dover rientrare in canile e/o gattile. In particolare i due testimonial del volantino, Raul e Teo.

 

      

 

Abbiamo oltre duecento cani e tantissimi gatti abbandonati (mai come quest’anno, ormai a quota 700) e, la loro unica speranza è che, con l’occasione della Festa, numerosi di loro possano trovare una famiglia che li adotti.

 

Durante l’intera giornata ci sarà anche la possibilità per i tutti bimbi di “sfogare” la loro brama del collezionista con lo scambio delle agognate figurine dell’album “Amici Cucciolotti”.

 

Nel corso della manifestazione sarà possibile avvicinarsi ai numerosi tavoli informativi dell’ENPA per porre qualsiasi quesito (maltrattamenti, ricerca senza animali, alimentazione, sterilizzazioni, abbandoni ecc,), acquistare simpatici gadget, iscriversi all’associazione, fare volontariato, donazioni ecc.; ci sarà anche un Buffet con squisiti prodotti senza ingredienti animali o di origine animale e l’immancabile Pesca di beneficenza. Tutto il ricavato sarà destinato dall’Associazione al sostentamento e cura degli animali che ospita e per la messa a punto del nuovo gattile di Conegliano che consentirà di lavorare ancora meglio.

 

Il clou della giornata sarà ovviamente la sfilata del Bastardino (iscrizione soli 8 euro) alla quale tutti possono partecipare con il loro amico a quattro zampe. Le categorie alle quali iscriversi sono quattro: Saggio – Sport…issimo – Tenero e Fotocopia del padrone.

 

Alla premiazione dei vincitori della sfilata dei bastardini, quest’anno si aggiungerà la premiazione del concorso fotografico, indetto da La Tribuna di Treviso, dedicato ai gatti, che ha spopolato Facebook con 800 foto inviate. Due le categorie: Gatti&adventure e Gatti&sofà. A questi due premi si aggiungeranno, il premio della Giuria e il premio speciale della Almo Nature.

 

Un grazie al partner d’eccezione, ALMO NATURE, che da tempo accompagna e supporta l’Associazione nel progetto “Adozioni” donando loro del cibo. Per l’evento, i cani e i gatti vincitori di ogni categoria saranno premiati con una super confezione di cibo offerti dalla ditta.

 

Almo Nature è stata la prima azienda al mondo a produrre cibo per cani e gatti con il 100% di ingredienti HFC (Human Food Chain) e supporta col progetto “Adopt me” i rifugi dell’Enpa trevigiana donando agli adottanti una fornitura di cibo per il fabbisogno di un intero mese.

 

Un’occasione dunque per stare assieme in allegria e contribuire a dare una mano ai meno fortunati che stanno ancora aspettando una famiglia che possa donare loro un po’ di sincero affetto.

Dal 2 al 9 settembre i gatti approdano a Venezia, protagonisti di un’esposizione fotografica che si terrà nella meravigliosa galleria d’arte The Studio in Venice, in calle del Ghetto Vecchio (Cannaregio 1152, Venezia).

 

All’inaugurazione sarà presentato anche il libro Cats in Venice, che narra le storie e i racconti dei gatti incontrati per le calli di Venezia, immortalati in uno scatto in bianco e nero.

Una parte del ricavato della vendita dei libri acquistati durante l’esposizione sarà devoluto all’associazione Dingo, che si occupa delle colonie feline presenti nel territorio veneziano.

 

Per chi lo volesse già acquistare, le copie sono disponibili presso le librerie Acqua Alta, Goldoni, Toletta, Studium e Lido Libri, oppure nel sito dell’editore.

 

La mostra aprirà i battenti alle ore 14 del 2 settembre, giorno dell’inaugurazione, cui seguirà alle ore 18 un aperitivo di benvenuto.

 

Gli orari di apertura della galleria saranno poi i seguenti:
– dal lunedì al giovedì, dalle 10 alle 12.00 e dalle 16 alle 18
– il venerdì, dalle 10 alle 12
– la domenica, dalle ore 10 alle ore 12 e dalle 16 alle 18
– il sabato e nelle altre feste ebraiche lo spazio espositivo rimarrà chiuso.

 

Informazioni:

Evento Facebook

 

 

 

 

 

Foto di Marianna Zampieri

In questi giorni si stanno abbandonando i piccoli della seconda cucciolata e, i ritrovamenti che abbiamo segnalato alle Amministrazioni comunali, hanno già superato le 500 unità (506, contro i 336 del 2017, alla stessa data).

Ma per poter garantire a queste creature un futuro di sopravvivenza servono stalli.

Se ti senti in grado di poter aiutare, sia allattandole, sia ospitando quelle già autosufficienti, fatti avanti, sarai il benvenuto! L’ENPA ti fornirà tutta l’assistenza e la logistica necessaria. Ogni aiuto è prezioso!

 

Contatti
348 5931683 – 347 6961736 – 0422 484019
Email: [email protected][email protected]

Sulle Mura per festeggiare e far sfilare i bastardini 

 

 

Un momento imperdibile attende gli amanti e i simpatizzanti dei quattro zampe, sabato 26 e domenica 27 maggio, per festeggiare lo splendido risultato raggiunto dall’ENPA trevigiana nell’affido degli animali abbandonati. Nel corso del 2017 sono stati affidati 1395 trovatelli (504 cani e 891 gatti). Dall’inizio dell’attività, nel 2006, l’Associazione ha affidato oltre 10 mila animali, piazzandosi, come quantità di adozioni, ai primi posti tra le sezioni italiane dell’ENPA.

 

Per celebrare questo traguardo e per sensibilizzare la popolazione sul rispetto degli animali, l’Associazione, con il Patrocinio dell’Amministrazione comunale, terrà la quarta Festa del Bastardino sulle Mura di Treviso (Bastione San Marco, a lato V.le d’Alviano).

 

 

Quest’anno, per la prima volta, la manifestazione si protrae per due giornate, che prenderanno il via alle 18.30 di sabato 26 maggio, con aperitivi, buffet e giochi di società di una volta, cui alle 19.30 seguirà il preludio musicale “Su le mani per i cani”. Alcuni gruppi musicali, tra cui il gettonato “El cuento de la chica y la tequila”, intratterranno il pubblico fino alle 23.00.

 

 

Nella giornata di domenica 27 maggio, ci sarà la possibilità per i tutti bimbi di “sfogare” la loro brama da collezionisti con lo scambio delle figurine dell’album“Amici Cucciolotti”.

Ma il momento clou della giornata sarà la sfilata del Bastardino (iscrizione soli 6 euro), alla quale tutti possono partecipare con il loro amico a quattro zampe, se in regola con l’iscrizione all’anagrafe canina. Le categorie alle quali iscriversi sono quattro:

– Saggio

– Sport…issimo

– Tenero

– Fotocopia del padrone.

 

 

Naturalmente, come ogni anno, la manifestazione fornirà un’occasione unica a tutti i cittadini per adottare il proprio migliore amico, cane o micio che sia.

“Abbiamo molti cani e gatti abbandonati e la loro speranza è che, con l’occasione della Festa, numerosi di loro possano trovare una famiglia che li adotti”.

 

Durante la manifestazione sarà possibile avvicinarsi ai numerosi tavoli informativi dell’ENPA (e altre Associazioni collegate) per porre qualsiasi quesito (maltrattamenti, ricerca senza animali, alimentazione, sterilizzazioni, abbandoni ecc), acquistare simpatici gadget, iscriversi all’associazione e fare donazioni ecc; ci sarà anche un buffet con squisiti prodotti senza ingredienti animali o di origine animale e l’immancabile pesca di beneficenza.

 

 

Tutto il ricavato sarà destinato dall’Associazione al sostentamento e alla cura degli animali che ospita e per la messa a punto della nuova sede a Conegliano che consentirà di lavorare ancora meglio.

 

Un grazie al partner d’eccezione ALMO NATURE, che ci accompagna nel progetto delle adozioni, poiché i cani vincitori di ogni categoria saranno premiati con una super confezione di crocchette offerta dalla ditta.

Almo Nature è stata la prima azienda al mondo a produrre cibo per cani e gatti con il 100% di ingredienti HFC (Human Food Chain) e supporta col progetto “Adopt me” i nostri rifugi regalando agli adottanti una fornitura di cibo per il fabbisogno di un intero mese”.

 

 

Per la prima volta questa manifestazione sarà patrocinata dalla ditta TRE PONTI, che donerà una pettorina ai cani premiati.

“Un grazie particolare alla ditta Tre Ponti e le molte altre ditte che ci supportano con donazioni e offerte, tuffandosi con noi in questo meraviglioso progetto e offrendoci il loro preziosissimo sostegno. Se non fosse stato per loro, non avremmo avuto le risorse per dare corpo a questa meravigliosa avventura.”

 

Per informazioni: 0422 484019

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni