Home / Posts Tagged "Film"

Il dvd del film “Red Land – Rosso Istria” sulla tragedie delle foibe, la storia dell’Istria e della Dalmazia curata dallo storico Guido Rumici, la graphic novel “Foiba Rossa. Norma Cossetto, storia di un’italiana” dedicata alla giovane studentessa istriana, uccisa dai titini, medaglia d’oro nel 2005 al merito civile. Inoltre, un concorso aperto agli studenti e alle classi di ogni ordine e grado. E infine, la testimonianza diretta degli esuli o dei loro familiari o discendenti.

 

Sono questi gli strumenti che la Regione Veneto, in accordo con l’Ufficio scolastico regionale del Veneto, propone anche quest’anno alle scuole secondarie e professionali del Veneto per il Giorno del Ricordo, che si celebra oggi, 10 febbraio (come stabilito dalla legge 92/2004), per fare memoria degli eccidi delle foibe e dell’esodo forzato di oltre 350 mila italiani dall’Istria, dalla Dalmazia e dalle terre giuliane dopo la fine della Seconda guerra mondiale.

 

Le iniziative proposte nelle scuole e il significato dell’operazione di valorizzazione della memoria storica di quelle vicende sono stati presentati oggi a Dolo, al Cinema Italia, dall’assessore regionale all’Istruzione e Formazione, dal rappresentante dell’Ufficio scolastico regionale del Veneto e dal vicepresidente  della Federazione delle Associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati, al termine della proiezione del film “Red Land” per gli studenti dell’Istituto comprensivo di Dolo e dell’istituto Musatti, presente anche il regista Maximiliano Hernando Bruno.

 

“Veneto prima Regione a promuovere la memoria storica delle foibe e dell’esodo”

Il Veneto è stata la prima Regione nel 2006 a sollecitare le scuole rispetto alla legge istitutiva del Giorno del Ricordo, affinché questa storia non restasse confinata nel dolore dei testimoni diretti che hanno vissuto da vicino l’orrore di questa tragedia – ha ricordato l’assessore regionale – Negli anni la Regione ha coltivato un crescente e proficuo rapporto con il Miur e l’Ufficio Scolastico Regionale del Veneto, per allargare quanto più possibile la conoscenza di queste pagine strappate di storia. Anche quest’anno le scuole del Veneto sono invitate ad approfondire e a fare memoria di quelle vicende ancora poco note che rappresentano ferite aperte nei ricordi individuali di famiglie e comunità e nella coscienza collettiva del nostro paese. Il Veneto, per il legame culturale e storico forte con la Venezia Giulia, l’Istria e la Dalmazia ha un compito in più verso gli esuli e i loro discendenti. La loro colpa fu solamente di essere italiani. Giuliani, istriani e dalmati, messi in fuga dalla dittatura titina,  scelsero l’Italia perché italiani, ma l’Italia non li accolse con benevolenza. E la cattiva coscienza politica nonché la vergogna per il trattamento riservato ai propri connazionali profughi, fece cancellare quelle storie dai libri di storia”. 

 

La proiezione della prima della versione ridotta e riadattata per le scuole di“Red Land” ha ricevuto il plauso del professor Roberto Gaudio dell’Ufficio scolastico regionale, in rappresentanza della direttrice Augusta Celeda. “La potenza delle immagini ha emozionato i giovani studenti presenti, in sala non volava una mosca – ha sottolineato Gaudio –  L’auspicio è che questo film possa stimolare gli studenti di tutte le scuole del Veneto ad un’analisi storica e critica”.

 

“Per le associazioni degli esuli giuliani e dalmati – ha aggiunto Alessandro Cuk, rappresentante  della Federazione delle associazioni degli esuli – il rapporto con il mondo della scuola è una priorità. Far conoscere alle nuove generazioni una pagina di storia strappata per troppo tempo dai libri di storia è fondamentale. Per noi, è importante la collaborazione con il mondo della scuola che trova il supporto delle istituzioni locali, come la Regione del Veneto. Consideriamo preziose queste iniziative e questi strumenti didattici, perché gli studenti possano prendere coscienza e capire  la tragedia delle foibe e dell’esodo. Anche quest’anno abbiamo riproposto, a distanza di due anni, il bando di concorso rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del Veneto, che si concluderà a fine anno con le premiazioni. Inoltre abbiano già ricevuto oltre un centinaio di inviti da altrettante scuole del Veneto per portare la nostra testimonianza: in Veneto, possiamo dirlo, questa pagina di storia è forse più conosciuta che altrove.

 

Infine Maximiliano Hernando Bruno ha commentato il lavoro di riduzione cinematografica effettuato per le scuole di ‘Rosso Istria’. “Un lavoro non facile, che non ha tuttavia compresso i personaggi e i riferimenti storici e non ha addolcito il messaggio: oggi ho constatato – ha sottolineato il cineasta –  che i ragazzi hanno compreso il dolore di quei tragici momenti e hanno espresso il desiderio di capirne meglio ragioni e sviluppi”.

Commuove, diverte e “disturba”, come il gran cinema deve fare.

 

Ferzan Özpetek ci regala l’ennesima perla, ispiratissimo, raccontandoci della vita di una coppia – Arturo e Alessandro – in crisi dopo 15 anni, che ricevono un bel giorno un inaspettato regalo.

 

La visita di una loro cara amica, Annamaria, ex compagna di Alessandro che, con 2 figli in dote, senza padre e alla vigilia di un ricovero ospedaliero per alcuni controlli chiede loro asilo per gli splendidi bambini, il tempo di soggiornare in clinica.

 

Ma è da questo momento che tutto cambierà, e i due uomini, il sempre più bravo Edoardo Leo, ruvido idraulico romano che porta a casa il pane, e Stefano Accorsi, scrittore poco fortunato che traduce ma sembra non scrivere più, si confronteranno tra una ripicca, un risentimento, un tradimento e una collera per il bene dei due ragazzini e sullo sfondo la salute cagionevole della mamma.

 

L’affresco di Ferzan, sempre unico, ci propone le sue terrazze romane, splendida la scena del ballo sotto il temporale, il cibo, l’amore e le storie borderline, ma sopra di ogni nuvola il cuore che si apre oltre il limite, e anche una coppia “inguaiata” come Arturo e Alessandro dovrà fare i conti con il proprio ego, a volte in modo arcigno, con l’altruismo che mina giustamente l’egoismo e la vita che ti interroga, ti cambia e ti spiazza magistralmente.

 

Amore e malattia, due temi che il regista turco cavalca sempre sono riproposti ma senza inghiottire il film in maniera punitiva, lasciando spazio a  leggerezza e commedia non tralasciando qualche cameo ai confini dell’horror, vedi la scena iniziale.

 

Il finale con il bagno liberatorio di questo inedito quartetto ha un effetto benefico anche per lo spettatore più ansioso, con la colonna sonora importante, tra cui Mina, che suggella il film.

 

 

Mauro Lama

I Presidenti dell’Ordine Ingegneri Venezia e Collegio, ing. Mariano Carraro e ing. Maurizio Pozzato, commentano le opere del ‘900 nel corto del film Eugenio Miozzi – Il Genio dei Ponti.

 

Il corto è stato presentato nello Spazio Regione del Veneto in occasione della 76^ Mostra del Cinema di Venezia, come progetto promosso dall’Ordine e il Collegio degli Ingegneri della Provincia di Venezia.

 

1950 Cantiere Piazza San Marco

La regia Belle Epoque Film ha voluto in questo modo rendere omaggio al 130° anniversario della nascita e al 40° della morte dell’ing. Miozzi.

 

 

Per citare alcune sue realizzazioni, l’ing. Eugenio Miozzi costruì il Palazzo del Cinema del Lido di Venezia, il Ponte della Libertà in soli 20 mesi, i ponti dell’Accademia e della Stazione, Piazzale Roma e l’autorimessa comunale (all’epoca la più grande in Europa), il Rio Novo e i “Tre Ponti” (che in realtà sono quattro).

 

(La foto di copertina mostra il cantiere allestito per la costruzione del Ponte dell’Accademia e risale all’anno 1933, ndr).

 

Inizia a Marghera, in Piazza Mercato, “Esterno Notte”, un programma di proiezioni di film della passata edizione della Mostra del Cinema.

 

Questi i film in calendario:

Venerdì 30 agosto: film storico First Man. Il primo uomo, che narra della missione dell’Apollo 11 Sabato 31 agosto: A Star is Born, un film drammatico/musicale

Domenica 1° settembre: La Favorita, altro film storico

Lunedì 2 settembre: sarà riproposta la proiezione di un film che era stata cancellata per maltempo

Martedì 3 settembre: Ralph Spacca Internet, film per i bambini,

Mercoledì 4 settembre: film Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità,

Da giovedì 5 a domenica 8: saranno riproposte le proiezioni i film cancellate per maltempo.

L’inizio degli spettacoli è fissato alle ore 21. Il costo del biglietto è di 3 euro.

 

 

 

Fonte: Venezia Today

Martedì 23 luglio si è tenuto presso il giardino di Villa Francesconi Lanza, l’evento “Movie Garden”, un cinema all’aperto con ingresso libero per chiunque voglia passare una serata divertente vedendo un bel film.

 

I volontari della Fondazione Uniti per i Diritti Umani, in collaborazione con la Chiesa di Scientology di Padova, hanno deciso di allestire un grande schermo per vedere un film divertente adatto ai più grandi e ai più piccoli: Spiderman, Un nuovo universo.

 

Erano presenti molti ragazzi giovani con le loro famiglie e i volontari hanno offerto loro anche della frutta fresca e i consueti popcorn, che non possono mai mancare davanti a un film.

 

Quest’iniziativa è stata creata per dare a tutti la possibilità di passare un momento divertente assieme ai propri amici e alla propria famiglia.

 

Prima dell’inizio della visione, i volontari hanno mostrato a tutto il pubblico il video intitolato “La Storia dei Diritti Umani”, un corto di 6 minuti che promuove la diffusione della dichiarazione universale creando maggiore consapevolezza di che cosa è e come è nata. Infatti i volontari sostengono le parole dell’umanitario L. Ron Hubbard : “I diritti umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico.”

 

La prossima visione è programmata per martedì 30 luglio alle ore 21.15 dove verrà mostrato il cartone “Ralph Spacca Internet”, regia di Rich Moore e Phil Johnston.

 

 

Per maggiori informazioni:

391.4381933

[email protected]

La rassegna estiva teatrale preganziolese continua con un nuovo appuntamento dedicato alle famiglie.

Questa sera, alle ore 21.00, a Borgoverde (c/o Casa Codato – via Pesare, 6) andrà in scena La bella Fiordaliso e la strega Tirovina.

 

Le serate inizieranno alle ore 19.30 con attività e laboratori per bambini a cura delle associazioni del territorio.

Sarà a disposizione uno spazio per le famiglie e tutti coloro che vorranno incontrarsi per un pic-nic serale.

Le associazioni, in collaborazione con il Comune di Preganziol, offriranno ai presenti una fetta di anguria.

L’inizio degli spettacoli è previsto per le ore 21.15. Ingresso a offerta libera.

Le proiezioni di film all’aperto di Cinema Estate in provincia di Treviso che coinvolgeranno i comuni di Arcade, Breda di Piave, Roncade, Spresiano, Susegana e Zenson di Piave.

 

La rassegna estiva si è aperta lo scorso giugno ad Arcade con le proiezioni di Dragon Trainer, film di animazione ambientato nel mondo dei Vichinghi, Non ci resta che il crimine, una commedia italiana, e Ralph spacca tutto, altro film di animazione.
A seguire, giovedì 20 giugno, Ferdinand ha dato il via alle proiezioni anche a Breda di Piave, che si sono concluse giovedì 27 giugno con Green Book.

 

Ferdinand è stato proiettato anche a Roncade lo scorso 18 giugno, così come Ralph spacca tutto è stato proposto anche ad Arcade lo scorso 24 giugno.

 

 

E a Susegana, sempre lo scorso giugno, sono stati proiettati 10 giorni senza mamma e Dragon Trainer.

 

 

Programmazione di Cinema Estate 2019
Sono complessivamente 8 le serate – a ingresso libero e gratuito – in programma nel mese di luglio. Eccole nel dettaglio:

 

Cinema Estate a Susegana – Piazza Martiri della Libertà, Piazzetta Biblioteca Comunale
venerdì 5 luglio 2019, ore 21.15
Proiezione del film Green Book di Peter Farrelly
USA 2018, 130′, commedia

 

Cinema Estate a Spresiano – Giardino Villa Giustiniani
giovedì 11 luglio 2019, ore 21.15
Proiezione del film Modalità aereo di Fausto Brizzi
Italia 2019, 100′, commedia

 

Cinema Estate a Zenson di Piave – Piazza 2 giugno
venerdì 12 luglio 2019, ore 21.15
Proiezione del film 10 giorni senza mamma di Alessandro Genovesi
Italia 2018, 94′, commedia

 

Cinema Estate a Zenson di Piave – Piazza 2 giugno
venerdì 12 luglio 2019, ore 21.15
Proiezione del film Ralph spacca tutto di Phil Jonhston
USA 2018, 112′, animazione.

 

Cinema Estate a Roncade – Giardino della Bibiloteca
lunedì 15 luglio 2019, ore 21.15
Proiezione del film Green Book di Peter Farrelly
USA 2018, 130′, commedia

 

Cinema Estate a Spresiano – Giardino Villa Giustiniani
giovedì 18 luglio 2019, ore 21.15
Proiezione del film Sulla mia pelle di Alessio Cremonini
Italia 2018, 100′, drammatico

 

Cinema Estate a Roncade – Giardino della Bibiloteca
lunedì 22 luglio 2019, ore 21.15
Proiezione del film Dragon Trainer di Dean DeBlois
USA 2018, 102′, animazione

 

Cinema Estate a Spresiano – Giardino Villa Giustiniani
giovedì 25 luglio 2019, ore 21.15
Proiezione del film Green Book di Peter Farrelly
USA 2018, 130′, commedia.

Da martedì 18 giugno, ogni martedì e giovedì fino all’11 luglio, dalle ore 14:30, la biblioteca di Preganziol presenta la proiezione di un film per ragazzi in Sala Conferenze.

 

Calendario film

 

Martedì 18 giugno, ore 14.30
Valerian, la città dai mille pianeti
131′, fantastico, 2018

Giovedì 20 giugno
L’ottava nota – Boy Choir
99′, drammatico, 2016

 

Mercoledì 25 giugno
Piano Forest
97′, animazione, 2007

 

Giovedì 27 giugno
La bussola d’oro
108′, fantastico, 2008

 

 

L’ingresso libero, previa richiesta della tessera della biblioteca.

Info:

tel. 0422.632371

e-mail: [email protected]

 

Immaginatevi dopo un capitombolo, dove tra l’altro perdete anche due denti, di ritrovarvi in un mondo che non ha mai conosciuto i Beatles, tutti tranne voi.

 

È quello che accade al protagonista del nuovo film di Danny Boyle interpretato da Himesh Patel, con la sceneggiatura di Richard Curtis, autore dello splendida commedia Quattro matrimoni e un funerale.

 

Ed è proprio accarezzando le prime note del celeberrimo disco dei Fab Four, Yesterday, che realizza di avere fra le mani un bene dal valore inestimabile, tutti i motivi del quartetto di Liverpool ora sono suoi e inediti, i Beatles appunto, senza essere i Beatles.

 

Ora è una star acclamata e impreziosita, una curiosa alchimia che sicuramente disarciona la sua vita precedente e i suoi affetti più cari come Ellie la sua migliore amica.

 

Nel film, il celeberrimo Ed Sheeran recita se stesso, assolutamente una parte che è più di un cameo.

Yesterday, in tutte le sale dal 4 luglio.

 

Mauro Lama

Sabato 4 maggio, alle ore 20.30 al Cinema Teatro Kolbe, in via Aleardi 156 a Mestre, sarà proiettato il film Rwanda, interpretato da Marco Cortesi e Mara Moschini. Sarà presente anche il regista Riccardo Salvetti. L’iniziativa è promossa dall’Assessorato alla Coesione sociale del Comune di Venezia, dalle associazioni Il Castello e Spazio Mestre Solidale e dal Cinema Teatro Massimiliano Kolbe, in collaborazione con l’Ufficio di Servizio civile e Coop Alleanza 3.0.

 

Il film porta sullo schermo la storia vera di un giovane uomo, Augustin, che non ha altra scelta se non quella di uccidere, e quella di una giovane donna, Cecile, condannata a scappare per salvare la sua stessa vita e quella della sua bambina di 4 anni. Una storia vera di amicizia e solidarietà tra un uomo e una donna, lui Huti e lei Tutsi, capaci di un gesto di indimenticabile e straordinario coraggio. All’International Film Festival di Parigi, uno dei festival cinematografici più importanti del mondo, tra 80 film selezionati da 3000 candidature di oltre 35 Paesi, “Rwanda” si è aggiudicato il premio come Miglior film europeo del 2019.

 

L’ingresso è libero, con offerta finale consapevole.

 

 

Foto credit: www.bolognatoday.it

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni