Home / Posts Tagged "Conegliano"

Un momento imperdibile, per gli amanti e simpatizzanti dei quattro zampe, è offerto oggi e domani dall’ENPA Trevigiana, quando i bastardini saranno le super star.

 

Il ricorrente appuntamento settembrino dedicato a tutti i trovatelli che cercano ancora una famiglia e anche per sensibilizzare la popolazione sul rispetto degli animali è organizzato dall’Associazione, con il Patrocinio e sostegno dell’Amministrazione comunale, si terrà come di consueto al Parco Mozart di Conegliano con la tredicesima edizione della Festa del Bastardino.

 

Anche quest’anno, visto il successo della scorsa edizione, la manifestazione si protrarrà per due giornate. Oggi, sabato 14, dalle 15.00 alle 18.00 intrattenimento per i bombi, dalle 18.00 in poi un originale aperitivo in musica per e con i cagnolini del rifugio di Sarano. Ci sarà un gruppo musicale e qualche Dj che intratterranno il pubblico fino alle 23.00.

 

Di seguito invece il programma di domani, domenica 15:

Ore 11.00 – Apertura “gabbie” e tavoli informativi

Ore 11.10 – Inizio iscrizioni alla sfilata (max 100 cani)

Ore 15.00 – Chiusura iscrizioni alla sfilata

Ore 15.30 – Inizio sfilata dei bastardini

Ore 17.00 – Premiazione sfilata

Ore 17.30 – Spritz di saluto per tutti i presenti.

Via alle adozioni!

Naturalmente, come ogni anno, la manifestazione fornirà un’occasione unica a tutti i cittadini per adottare il proprio migliore amico, cane o micio che sia. Si potrà scegliere tra i molti presenti, e tutti con il desiderio di non dover rientrare in canile e/o gattile.

 

“Abbiamo oltre duecento cani e tantissimi gatti abbandonati  (mai come quest’anno, ormai siamo oltre quota 800) e, la loro unica speranza è che, con l’occasione della Festa, numerosi di loro possano trovare una famiglia che li adotti”.

 

 

Animazione per i più piccoli

Durante l’intera giornata ci sarà anche la possibilità per i tutti bimbi di “sfogare” la loro creatività con il “Truccabimbi” e la loro brama del collezionista con lo scambio delle agognate figurine dell’album “Amici Cucciolotti”.

Intrattenimento per i più grandi

Nel corso della manifestazione sarà possibile avvicinarsi ai numerosi tavoli informativi dell’ENPA per porre qualsiasi quesito (maltrattamenti, ricerca senza animali, alimentazione, sterilizzazioni, abbandoni ecc,), acquistare simpatici gadget, iscriversi all’associazione, fare volontariato, donazioni ecc.; ci sarà anche un Buffet con squisiti prodotti senza ingredienti animali o di origine animale e l’immancabile Pesca di beneficenza. Tutto il ricavato sarà destinato dall’Associazione al sostentamento e cura degli animali che ospita e per la messa a punto del nuovo rifugio per cani data l’imminente trasloco dall’attuale sede di Sarano.

Sfilata di tutti i Bastardini

Il clou della giornata sarà ovviamente la sfilata del Bastardino (iscrizione soli 8 Euro) alla quale tutti possono partecipare con il loro amico a quattro zampe. Le categorie alle quali iscriversi sono quattro: Saggio – Sport…issimo – Tenero e Fotocopia del padrone. A questi classici si aggiungeranno, il premio speciale della Giuria e il Premio del Cuore dedicato alla migliore storia di solidarietà tra i partecipanti.

 

Il partner d’eccezione sarà ALMO NATURE, che da tempo accompagna e supporta l’Associazione nel progetto “Adozioni” donando loro il cibo. Per l’evento, i vincitori di ogni categoria, e anche per ogni animale affidato nelle due giornate, saranno omaggiati con una super confezione di cibo per un mese, offerti dalla ditta.

 

Un’occasione dunque per stare assieme in allegria e contribuire a dare una mano ai meno fortunati che stanno ancora aspettando una famiglia che possa donare loro un po’ di sincero affetto.

 

Gli organizzatori desiderano esprimere un particolare all’instancabile lavoro e alla dedizione dei volontari che con la loro generosa attività hanno fatto in modo che moltissimi trovatelli abbia trovato finalmente una famiglia ad accoglierli.

 

Info: 347.5931683

La 43° sessione del Comitato per il Patrimonio mondiale Unesco, riunita a Baku, capitale dell’Azerbaijan, ha iscritto le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene nella lista dei paesaggi culturali da tutelare come patrimonio dell’umanità

 

Intervista a margine a Zaia

 

 

Intervista a margine al ministro Centinaio

 

Un commento di Elena Donazzan

“Una nomina più che meritata, un riconoscimento che va a valorizzare un territorio ineguagliabile per bellezza e per qualità della produzione vitivinicola”. Commenta così la nomina a patrimonio dell’Unesco delle colline del Prosecco l’assessore regionale al Lavoro e alla Formazione del Veneto, Elena Donazzan.

 

“Una buona notizia che arriva a pochi giorni dall’aggiudicazione delle Olimpiadi invernali 2026 a Milano-Cortina, che impone al Veneto la sfida di promuovere un turismo all’altezza delle aspettative dei visitatori”.

 

“Complimenti al Presidente Luca Zaia per il coraggio e la lungimiranza dimostrati in questa partita: anche questa volta ha puntato senza esitazione, e a ragione, sulla bellezza del nostro territorio. Un grazie, inoltre, ai tanti imprenditori che in questi anni hanno investito ristrutturando, manutenendo, abbellendo, lavorando nel modo giusto queste difficili colline. Infine un plauso al vicesindaco di Valdobbiadene Tommaso Razzolini, che si è molto speso in questi ultimi 5 anni con la sua delega al turismo. Sia per far conoscere il proprio Comune, sia per promuovere in ogni posto e occasione la qualità del Prosecco Consegliano-Valdobbiadene DOCG. Vince un’idea, vince un territorio, nell’interesse del Veneto e di tutti i veneti”.

Domenica 9 giugno nelle piazze di numerose città italiane e nei rifugi dell’Enpa, torna il tradizionale appuntamento con la Festa Amici Cucciolotti/Rifugi Aperti, giunta all’ottava edizione: una giornata di festa in cui si potranno scambiare le Figurine doppie, i Parlottini e le Figurone “Amici Cucciolotti” della Pizzardi Editore.

 

Organizzata dai volontari dell’Ente Nazionale Protezione Animali Onlus, la manifestazione risponde a un doppio obiettivo: da un lato permettere ai tantissimi bambini e le loro famiglie di completare in modo divertente la collezione delle “figurine che salvano gli animali” – lo scambio è un importante forma di socializzazione – dall’altro di sensibilizzare giovani e meno giovani ai temi della tutela degli animali e dell’ambiente, coinvolgendoli con azioni concrete.

 

Sarà una giornata ricca di emozioni in cui i partecipanti avranno l’occasione di conoscere i volontari e i trovatelli da loro quotidianamente accuditi che hanno ricevuto il cibo donato grazie alla collezione Amici Cucciolotti 2019 della Pizzardi Editore che da ben tredici anni al fianco di Enpa per sostenere quotidianamente l’associazione nella sua mission a favore di cani, gatti e selvatici.

 

Quest’anno la collaborazione punta ancora più in alto, perché “Amici Cucciolotti” sfama ogni giorno più di 20mila trovatelli accuditi dai volontari dell’Enpa. Completando la collezione è ancora possibile contribuire alla realizzazione di questa importantissima Missione Possibile!

 

Per l’Enpa trevigiana, doppio appuntamento: al consueto Rifugio di Ponzano si aggiungerà quest’anno il nuovo gattile di Conegliano in Via Zamboni, 1.

 

Per entrambe le strutture l’orario è lo stesso, dalle 10.00 alle 18 e prevede un nutrito programma, oltre all’immancabile scambio di figurine, visite guidate per conoscere i trovatelli ospitati, caccia al tesoro, trucca bimbi, colora il micio… e tante altre sorprese per tutti i partecipanti.

Info:

per il rifugio di Ponzano, Tel. 347.6625829

per il gattile di Conegliano, Tel. 331.8947419

 

Banca Mediolanum, sponsor ufficiale del Gran Premio della Montagna dal 2003, organizza in Veneto “un giro nel Giro” dedicato a clienti e appassionati ciclisti per vivere con loro l’emozione del percorso anticipando la gara di qualche ora.

Sul percorso della diciottesima tappa Valdaora (BZ) – Santa Maria di Sala (VE) si pedalerà insieme ai campioni e storici testimonial Francesco Moser e Gianni Motta.

Grazie all’organizzazione di Amedeo Tonolo, Family Banker® di Banca Mediolanum, e dei suoi colleghi, il gruppo in Maglia Azzurra partirà giovedì 30 maggio alle ore 13:00 dal Family Banker Office di Conegliano e arriverà traguardo di Santa Maria di Sala (VE) insieme a Francesco Moser e Gianni Motta.

Anche questa edizione del Giro d’Italia sarà un’ulteriore occasione per raccogliere fondi indispensabili per sostenere il progetto benefico “Come a casa” progettato da Fondazione Mediolanum Onlus insieme alle associazioni A.B.C., CasAmica e Cilla, al fine di offrire accoglienza gratuita a 450 bambini gravemente malati e alle loro famiglie costrette ad allontanarsi da casa per alloggiare vicino alle strutture ospedaliere presso cui ricevono le cure necessarie.

Due incontri, a Treviso e Conegliano, per parlare della nuova legge regionale contro il randagismo e il maltrattamento di animali insieme al consigliere del Partito Democratico Andrea Zanoni, primo firmatario del Pdl 348 sulla tutela degli animali d’affezione, sottoscritto dall’intero gruppo e poi riunito in un unico testo con il Pdl 160 presentato dalla Lega Nord. Testo licenziato nei giorni scorsi dalla Quinta commissione e che dovrà adesso essere votato dall’assemblea di Palazzo Ferro Fini.

 

“È un provvedimento quanto mai urgente, poiché i casi di maltrattamento e abbandono sono in aumento; servono maggiori controlli, pene certe e più severe – afferma il vicepresidente della commissione Ambiente – Certo, questa legge è attesa da ben 26 anni, alla faccia della tanto sbandierata efficienza veneta. Negli incontri illustreremo i miglioramenti introdotti con la nuova normativa ma anche i possibili peggioramenti”.

 

Il doppio appuntamento è organizzato da Iams-Impegno e Azione per un Mondo Sostenibile: venerdì 10 maggio, ore 20.45, a Treviso, presso Binario 1 in Piazzale Duca D’Aosta, 7/B (davanti la stazione dei treni) e giovedì 16 maggio, sempre alle 20.45 a Conegliano, nella Sala Informagiovani in Piazza San Martino.

Insieme al consigliere regionale Andrea Zanoni ci saranno Andrea Zamengo (coordinatore regionale guardie eco-zoofile Oipa), il presidente dell’Enpa Treviso Adriano De Stefano, Daniela Musocco della Lav-Area Animali Familiari, Tamara Scaggiante delegata Dingo Venezia per i rapporti istituzionali e Giovanni Tonelotto responsabile del rifugio San Francesco di Piazzola sul Brenta e coordinatore regionale Lega nazionale per la difesa del cane.

La società Scherma Conegliano organizza un seminario gratuito al teatro Dina Orsi, dedicato alle modalità e ai benefici dellattività sportiva per il miglioramento della qualità della vita

 

Praticare sport fa bene. Anzi: benissimo. Ma con quali modalità? E quali sono i benefici e le problematiche che ne derivano?

Se ne parlerà venerdì 12 aprile, al Teatro Dina Orsi di Conegliano, in occasione del seminario Lattività sportiva in età adulta, organizzato dalla società Scherma Conegliano con il patrocinio del Comune di Conegliano.

Interverranno Renzo Turbian, titolare del Centro Fisico Bobadilla di Vittorio Veneto e autore del libro “Il sedentario non ha colpe”, che tratterà l’argomento “Camminare fa bene ma non basta. È l’esercizio fisico mirato che cambia la vita”; Antonio Poser, docente di fisioterapia applicata allo sport all’università di Siena, e titolare del Centro Kinè di Conegliano e Treviso (“Nati per correre…”); Daniele Modolo, nutrizionista (“Una dieta paradossale”), e Giovanni di Cara, psicologo (“Corri… con i piedi per terra”).

Il seminario si rivolge agli sportivi, ai dirigenti, ai genitori e in generale a tutti gli adulti, con l’obiettivo di promuovere una maggiore consapevolezza nell’approccio alla vita sportiva e non solo. 

Ingresso liberoInizio alle 20.45.

 

Per informazioni:

Società Scherma Conegliano

Segreteria: 345 1549584

e-mail: [email protected]

Appuntamento speciale con le boutiques a cielo aperto più famose d’Italia in una festa dello shopping più glamour e conveniente

Dopo il successo di San Donà di Piave, a grandissima richiesta Conegliano accoglie l’eccellenza dell’unico vero e originale mercato di qualità de “Gli Ambulanti di Forte dei Marmi”.

 

Domenica 17 marzo, dalle 8 alle 19, viale Carducci e il centro città ospiteranno le note “boutiques a cielo aperto”  in uno speciale evento che offre tutto il meglio del Made in Italy artigianale.

È conto alla rovescia per l’evento al femminile (ma aperto anche agli uomini) che domenica 3 marzo, alle 9.30, scatterà dalle piscine di Colnù. Due i percorsi: 6 e 9 km. Oggi, sabato 2 marzo, iscrizioni e distribuzione del kit di partecipazione al centro commerciale Conè, ma sarà possibile iscriversi anche domenica in zona partenza. Medaglie per i tre gruppi più numerosi. Parte del ricavato andrà all’associazione La Nostra Famiglia.

 

Tutto pronto per l’edizione 2019 della Rosa di Conegliano. Domani, domenica 3 marzo, si rinnova l’appuntamento con la corsa prevalentemente al femminile promossa da Palextra Events in collaborazione con il Running Team Conegliano.

 

Due le distanze: 6 e 9 chilometri. Partenza alle 9.30 dal Centro Natatorio Ranazzurra, in zona Colnù. I percorsi, adatti a tutte le capacità, si svilupperanno nel cuore delle colline coneglianesi.

 

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Conegliano, è aperta a tutte le donne: spazio a chi corre, a chi cammina e alle appassionate del Nordic Walking. Da quest’anno, inoltre, è possibile anche la presenza maschile: tra i circa 1.500 partecipanti attesi dagli organizzatori, il 10% sarà costituito da uomini. Mariti, fidanzati, figli, nipoti, semplici appassionati, si mescoleranno alle donne, indossando una maglietta rossa, mentre le rappresentanti del “gentil sesso” l’avranno bianca.

 

Sarà una giornata all’insegna del divertimento e del benessere, accompagnata anche dalla trascinante simpatia del dj Michele Patatti, che riempirà la mattinata di musica e balli.

 

La Rosa di Conegliano avrà anche una finalità solidale. Parte del ricavato della manifestazione sarà infatti devoluto ad un innovativo progetto portato avanti dall’associazione La Nostra Famiglia, importante realtà con sede anche a Conegliano, che si dedica alla cura e alla riabilitazione delle persone con disabilità.

 

In particolare, l’edizione 2019 della Rosa di Conegliano sosterrà il progetto “Imparare giocando”, uno studio pilota, proposto dalla dottoressa Eleonora Simoni, che si propone di favorire la comunicazione attraverso lo sguardo nei casi in cui la disabilità a livello infantile non permette l’uso della parola e dei gesti. Un motivo in più per non mancare.

 

La Rosa di Conegliano non è una gara, e per questo non sono previste classifiche, ma una premiazione ci sarà comunque: riguarderà i tre gruppi più numerosi. Le loro componenti riceveranno una medaglia a ricordo della partecipazione.

 

L’iscrizione (15 euro a partire dagli 8 anni, 8 euro per i minori di 8 anni) comprende anche la bellissima t-shirt ufficiale della Rosa di Conegliano, griffata Palextra, e uno zainetto personalizzato in tessuto non tessuto. Per tutte le partecipanti, inoltre, grande Pizza Party finale. Una festa nella festa.

 

Oggi, sabato 2 marzo, giornata di vigilia, dalle 10 alle 18, iscrizioni e consegna del kit di partecipazione al centro commerciale Conè di Conegliano. Le iscrizioni proseguiranno anche domani mattina, dalle 7.30 alle 9, presso l’Area Expo del Centro Natatorio Ranazzurra.

L’evento di Valdobbiadene si sposta in avanti di tre settimane: appuntamento al 29 settembre su un tracciato che per la prima volta porterà duemila ciclisti provenienti da tutto al mondo ad attraversare il centro storico di Conegliano, transitando anche per via XX Settembre e Piazza Cima. Sarà un’edizione all’insegna delle donne e di una nuova, sorprendente “classifica non classifica”.

 

 

Una capitale del Prosecco c’è già: è Valdobbiadene. L’altra arriverà nel 2019, quando per la prima volta oltre duemila ciclisti provenienti da tutto il mondo proveranno l’emozione di pedalare nel centro storico di Conegliano.

 

Le due città simbolo dell’area del Prosecco Superiore saranno idealmente unite lungo i 100 chilometri di sviluppo della Prosecco Cycling. Ma l’abbinamento tra Valdobbiadene e Conegliano non è l’unica novità dell’evento che, da 15 anni, coniuga al meglio un ciclismo da vivere senza esasperazioni e la promozione di un territorio unico al mondo.

 

Nel 2019, infatti, la Prosecco Cycling si svolgerà domenica 29 settembre, tre settimane più tardi rispetto alle ultime stagioni: sarà così l’evento di chiusura della stagione per tantissimi appassionati. La sua è una storia importante: oltre 40 mila ciclisti hanno pedalato nel cuore delle colline del Prosecco nelle 15 edizioni dell’evento ideato da Massimo Stefani. Ma Prosecco Cycling, grazie anche al sostegno di partner e sponsor d’alto livello e della Regione Veneto, non si ferma qui.

 

“Prosecco Cycling – spiega il sottosegretario alle Politiche Agricole, Franco Manzato – è un evento che promuove nel mondo le colline del Prosecco Docg e i prodotti tipici, con particolare attenzione al comparto enogastronomico. Sono moltissimi, ormai, i turisti che scelgono di utilizzare una bici per avventurarsi sulle strade del gusto, associando al duplice vantaggio del divertimento e della sensazione di benessere prodotti dall’attività fisica, la conoscenza delle eccellenze enogastronomiche che fanno grande e unico il Made in Italy. E’ fondamentale investire in queste realtà e preservarle il più possibile per le future generazioni, attraverso una visione di promozione territoriale, strutturale e di mercato”.

 

“Oltre 40mila persone negli ultimi 15 anni hanno potuto scoprire il fascino delle colline del Prosecco grazie al richiamo della Prosecco Cycling – aggiunge l’assessore al Turismo della Regione, Federico Caner -. Un biglietto da visita che rispecchia perfettamente l’offerta turistica dei nostri territori, grazie all’essenza stessa di una manifestazione che coniuga la passione per la bici e lo sport con la degustazione delle eccellenze gastronomiche del territorio, il tutto con uno sguardo alla eco-sostenibilità e al rispetto per l’ambiente. Da evento di respiro internazionale, la Prosecco Cycling ha visto negli anni la presenza di partecipanti provenienti da oltre 25 Paesi, confermando l’appeal sui turisti stranieri di un territorio a misura d’uomo, ricco di eccellenze e che punta a regalare esperienze a tutto tondo ai propri ospiti”.

 

Anche nel 2019 Prosecco Cycling partirà dalla sua sede storica, Valdobbiadene, dove sarà collocato pure il traguardo, ma l’attraversamento di Conegliano promette di regalare nuove emozioni. “Prosecco Cycling – commenta il sindaco di Valdobbiadene, Luciano Fregonese – è un evento di grande importanza. Ripartiamo verso l’edizione 2019 con rinnovato entusiasmo e progetti chiari: come amministrazione comunale siamo a disposizione del comitato organizzatore con l’obiettivo di mettere in campo tutti i servizi e le iniziative che possono favorire la crescita di un evento unico nel suo genere”.

 

All’entusiasmo di Fregonese si accompagna quello del collega Fabio Chies: “La nostra città – aggiunge il sindaco di Conegliano – è lieta di accogliere la Prosecco Cycling. Il passaggio in centro storico, con transito in via XX Settembre e Piazza Cima, renderà ancora più entusiasmante un evento che da anni promuove al meglio il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg. Come amministrazione comunale siamo pronti a collaborare con Valdobbiadene per il successo dell’evento e a mettere in campo ogni forza per garantire la sicurezza dei partecipanti”.

 

12 tra i 15 Comuni della Docg sono direttamente interessati dal passaggio della Prosecco Cycling: Cison di Valmarino, Conegliano, Farra di Soligo, Follina, Miane, Pieve di Soligo, Refrontolo, San Pietro di Feletto, Sernaglia della Battaglia, Susegana, Tarzo e Valdobbiadene, dove i ciclisti, nel finale di percorso, affronteranno per la prima volta “La Rivetta”, ascesa che attraversa la collina del Cartizze, vero e proprio Grand Cru del Prosecco.

 

La Prosecco Cycling 2019 sarà un evento all’insegna della sostenibilità ambientale. Un obiettivo lanciato alla vigilia dell’edizione 2018, con lo slogan #we2gheter, quando a Villa Sandi, in una serata che ha accomunato la Prosecco Cycling e i Mondiali di sci alpino di Cortina 2021, sono intervenuti i sindaci del territorio e numerosi rappresentanti del mondo dell’imprenditoria, del turismo e dello sport.

 

Prosecco Cycling piace anche, e sempre di più, alle donne: in 180 hanno preso parte all’edizione 2018 e saranno premiate con la possibilità di invitare gratuitamente un’altra donna a partecipare all’edizione 2019. Tutte, all’arrivo, troveranno ad attenderle una rosa.

 

L’invito a pedalare senza fretta – rivolto a uomini e donne – caratterizzerà anche la prossima edizione della Prosecco Cycling, che continuerà a proporre classifiche basate sul cronometraggio delle principali salite e sulla compattezza di squadra. Ma – novità assoluta – offrirà anche il debutto della cosiddetta “classifica non classifica”, destinata a premiare chi, per ogni categoria, nella media oraria di percorrenza delle quattro salite cronometrate, si avvicinerà di più alla media di percorrenza dei quattro tratti cronometrati, calcolata sulla base della partecipazione all’edizione 2018.

 

“Prosecco Cycling – aggiunge Massimo Stefani – darà sempre più spazio ad un ciclismo senza esasperazioni. È un evento ormai consolidato e rappresentativo per l’intero territorio, in cui tutti i partecipanti sono davvero vincitori. Abbiamo scelto un format coraggioso, ma che si sta dimostrando vincente. La partecipazione degli stranieri è in aumento, così come i pernottamenti. Prosecco Cycling ha raggiunto dimensioni che richiedono accordi chiari e relazioni costanti con le istituzioni: penso ad un patto tra sindaci per sostenere la macchina organizzativa, con particolare riferimento agli aspetti legati alla sicurezza dei partecipanti”.

 

Le iscrizioni per l’edizione 2019 apriranno a fine gennaio. Il conto alla rovescia può davvero iniziare.

L’attesa è finita: dopo dodici lunghi anni di attesa e ben cinque traslochi, il sogno dell’Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali) di avere una struttura adeguata diventerà realtà. Domenica 9 dicembre, alle ore 15.00 in Via Zamboni 1 a Conegliano, si inaugurerà ufficialmente il nuovo gattile, l’unico della provincia.

 

Lo stabile è di proprietà pubblica e il gattile occuperà parte del piano terra dell’ex Istituto alberghiero ed è frutto di un accordo tra l’Amministrazione comunale, da sempre a fianco dell’associazione, che la concede a Enpa per nove anni, in cambio di una partecipazione economica alla ristrutturazione del tetto. La superficie a disposizione è di ca. 280 mq. con numerose stanze, dove sarà possibile gestire al meglio le varie fasi dell’accoglienza dei mici abbandonati.

 

 

Ricordiamo che, dal 2006, con la prima “sede” nell’ex stazione dei Vigili del Fuoco di Via N. Sauro, a oggi, l’associazione ha sempre gestito in qualche modo, e tra mille difficoltà, il dramma dei gattini abbandonati accogliendone e affidandone oltre 7 mila (915 ritrovamenti solo nell’anno in corso).

 

 

 

Il programma della manifestazione si protrarrà per l’intero pomeriggio articolandosi su due palcoscenici: al Gattile, nel primo pomeriggio, e in centro (in Corte delle Rose) da metà pomeriggio.

 

Dalle 15.00:

– presso il Gattile di via Zamboni, 1, taglio del nastro e brindisi con le autorità e tutti i partecipanti.

La struttura rimarrà aperta fino alle ore 17.00.

 

Dalle 16.00:

– in centro città, in Corte delle Rose, super-mega-spettacolo gestito e curato da Spektra Shows diretti da Irene Guglielmi – NeNe con un repertorio di canzoni natalizie. Vi sarà anche un folletto che allieterà i bimbi, una mostra di opere di Watteo Art con i suoi animali molto “particolari”. L’immancabile Pesca di beneficenza per raccolta fondi, il Mercatino con originali gadget per le strenne Natalizie e l’imperdibile Calendario 2019, con una selezione dei favolosi mici ospitati e affidati dall’associazione nel corso dell’anno.

 

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni