Home / Posts Tagged "Bellezza"

Ieri alle 11.30, nella sede del Museo M9 a Mestre, si è svolta la conferenza stampa di presentazione delle Prefinali nazionali di Miss Italia 2019.

 

Erano presenti alla manifestazione il Presidente del Consiglio Comunale di Venezia, Ermelinda Damiano, l’assessore al Turismo del Comune di Jesolo Flavia Pastò, la patron di Miss Italia Patrizia Merigliani, Miss Italia 2018 Carlotta Maggiorana, il presidente di Vela Piero Rosa Salva e il consigliere di M9 District Amerigo Restucci.

 

È stata inoltre comunicata la giuria, composta da tre donne: l’attrice Caterina Marino, la scrittrice Silvana Giacobini e Samanta Togni.

 

Alla manifestazione parteciperanno 187 candidate, 23 delle quali già ammesse alla finale del 6 settembre su Rai Uno nella trasmissione condotta da Alessandro Greco nel Palazzo del Turismo di Jesolo.

 

 

Photo Credits: FB @cittadijesolo

Miss Italia arriva a Venezia e si immerge nella Bellezza di una città unica. E, nel cuore di Mestre, le miss del celebre concorso, attese nel Museo M9, vivranno momenti di pura cultura, contemporanea e multimediale.

 

Domenica 18 agosto, alle 21, in Baia di Forte Marghera, in occasione dell’ultima selezione regionale di Miss Italia, sarà scelta la Miss che rappresenterà la Città di Venezia alle finali nazionali che si svolgeranno a Jesolo.

 

Promossa dalla patron della manifestazione Patrizia Mirigliani e dal sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, “Miss Venezia – M9 2019”  rappresenta un momento concreto della partnership tra il concorso e la città riconosciuta in tutto il mondo come simbolo di inestimabile bellezza e unicità.

 

 

Cultura e test interattivo per affermarsi

Domenica 18, in attesa dell’evento in Baia di Forte Marghera, le Miss visiteranno M9, il più grande museo multimediale sulla storia del Novecento in Italia costruito a Mestre. La visita guidata, preceduta da una spiegazione curata dagli storici di M9, sarà seguita da un coinvolgente test interattivo sui contenuti del museo e costituirà parte integrante della selezione per la conquista della fascia di “Miss Venezia – M9 2019”, assegnata da una giuria in cui sarà presente anche un rappresentante di M9.

 

 

A chi si rivolge il concorso

Possono iscriversi ragazze di età compresa tra i diciotto e i trent’anni, nate e/o residenti nella Città Metropolitana di Venezia.

La vincitrice sarà ammessa alla finale nazionale di “Miss Italia 2019”, quindi è promossa direttamente alla serata televisiva di Rai1.

 

Iscrizioni

Occorre compilare il modulo online sul sito ufficiale dell’evento nazionale, oppure inviare un messaggio al 393.3352362 .

Le iscrizioni saranno chiuse alle ore 12 di sabato.

 

 

Rispetto per Venezia

Gli organizzatori del prestigioso concorso Miss Italia aderiscono alla campagna di sensibilizzazione promossa dall’Amministrazione comunale di Venezia, #EnjoyRespectVenezia per orientare i visitatori verso l’adozione di comportamenti responsabili e rispettosi dell’ambiente, del paesaggio, delle bellezze artistiche e dell’identità di Venezia e dei suoi abitanti.

 

Gran finale a Jesolo

Miss Italia 2019 andrà in onda venerdì 6 settembre su Rai 1 in prima serata, in diretta da Jesolo.

Il 18 agosto visita guidata e test per l’elezione di “Miss Venezia – M9 2019”

 

Le semifinali di Miss Italia in calendario a Mestre dal 26 al 28 agosto saranno anticipate, il 18 agosto sempre a Mestre, dall’elezione di “Miss Venezia – M9”, la nuova fascia in cui bellezza e cultura si incontreranno in M9, il Museo multimediale che racconta la storia del Novecento in Italia e che è stato scelto come sede per la due giorni di semifinali di fine agosto.

 

Per le aspiranti al titolo “Miss Venezia – M9 2019”, che sarà conferito a Forte Marghera nella serata del 18 agosto, sono in programma nel pomeriggio una presentazione del museo e una visita guidata a cura degli storici di M9, seguite da un coinvolgente test interattivo sui contenuti della mostra permanente sul Novecento.

 

Particolarmente significativo – come confermato dalla stessa Patrizia Mirigliani, patron di Miss Italia, a “La vita in diretta Estate” – è il fatto che, per celebrare i suoi ottant’anni di storia, il concorso scelga per la prima volta un museo come sede delle semifinali 2019.

 

“Ospitare le aspiranti Miss Italia per la visita guidata che consentirà loro di conoscere il Novecento in modo interattivo attraverso la narrazione del Museo M9, dimostra che bellezza e cultura sono profondamente legate non solo in ambito artistico e significa voler superare vecchi stereotipi – dichiara Giampietro Brunello, Presidente della Fondazione di Venezia. – M9 è il più grande Museo multimediale sulla storia del Novecento italiano, e questa storia passa anche attraverso i grandi fenomeni di costume come il concorso di Miss Italia, raccontanti nel nostro Museo attraverso l’uso delle tecnologie più innovative”.

Si svolgerà sabato 27 luglio dalle ore 16.30 presso i Bagni Clodia di Sottomarina (VE) una delle tappe venete delle selezioni ufficiali di Miss Grand Prix, concorso nazionale di bellezza femminile che nelle precedenti edizioni ha visto primeggiare svariate modelle divenute poi starlette del mondo dello spettacolo. Durante il pomeriggio si terranno inoltre spettacolari performance artistiche, per un evento unico e imperdibile.

 

La giuria voterà le concorrenti che sfileranno nelle classiche uscite in abito da sera, costume da bagno e T-shirt ufficiale, assegnando i seguenti titoli in palio: Miss Grand Prix auto, Miss Grand Prix talento, Miss Grand Prix calcio, Miss Grand Prix fitness, Miss Grand Prix moto.

 

Ricordiamo che le iscrizioni sono aperte e gratuite all’indirizzo mail: [email protected]

Maggiori informazioni sul sito ufficiale.

È possibile inoltre seguire il concorso sulla pagina Facebook Miss Grand Prix e su Instagram @missgrandprix.

 

I partner della manifestazione sono: Ducati Moto, Caffè Mokambo, Bes – Beauty e Science, Legea, New Faces & Stars, Marie Ange di Costa. Media partner: Eva 3000, Vip, A tutto Gossip.

Imperdibile appuntamento quindi con l’estate, la moda e la bellezza sabato 27 luglio ai Bagni Clodia.

 


AGGIORNAMENTO DEL 26 LUGLIO 2019, ORE 17.18

A seguito delle avverse condizioni meteo previste per domani, l’evento è stato rinviato a sabato 3 agosto.

Mentre le prestazioni del calcio in rosa ai mondiali di Francia fanno innamorare gli italiani, a Treviso sette atlete professioniste, provenienti dalle più diverse discipline, si raccontano per quella che è un’esigenza comune a tutte le donne atlete: come conciliare la cura della bellezza con la pratica quotidiana dell’attività sportiva?

 

Sono le sette donne protagoniste di “Io sono bella”, originale stage formativo organizzato ieri a Treviso dalle comunità acconciatori ed estetiste di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana. Tra le sportive protagoniste dell’iniziativa,  Barbara Pozzobon, atleta delle Fiamme Oro campionessa mondiale di nuoto di fondo, Luna Mendy, pluricampionessa italiana e argento europeo di kick-boxing, Nicole D’Agostin, ciclista del team femminile Bizkaia-Durango, Micol Cavina, mediano d’apertura delle neo-campionesse d’Italia Iniziative Villorba Rugby, Tania Ferrazzo, campionessa europea di snow volley, la pallavolista Valentina Fiorin e infine Silvia Marangoni, atleta della Polizia Penitenziaria, 11 volte campionessa mondiale di pattinaggio artistico.

Lasciati per un giorno gli impegni sportivi, le ragazze si sono prestate al ruolo di modelle per una dimostrazione tecnica di acconciatura e trucco, eseguita dall’hair stylist castellano Diego Santi e da Carlotta Meo, regional make-up artist de La Truccheria, che hanno illustrato a una platea di professionisti del settore alcune soluzioni estetiche, pratiche e veloci, utili a far convivere sport e bellezza nella vita di tutti i giorni.

Ideato da Giannantonio Papa e Nicla Marcolongo, presidenti delle comunità acconciatori ed estetica di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana, “Io sono bella” è la risposta «al numero crescente di donne che pratica sport – spiegano i due organizzatori – e che sempre più spesso impegna i professionisti del nostro settore ad affrontare problemi di gestione della bellezza legati all’acconciatura, che non deve essere eccessivamente elaborata, al capello sfruttato, alla pelle sciupata: i nostri stilisti hanno offerto oggi idee interessanti su come costruire acconciature e trucchi in grado di evidenziare la bellezza senza togliere praticità».

Idee e soluzioni apprezzate dalle stesse atlete, che attraverso “Io sono bella” hanno potuto non solo «imparare pratici consigli di bellezza», ma anche affermare una volta di più il messaggio che «lo sport è donna – commenta, tra le altre, la kickboxer Luna Mendy – In questi giorni il calcio lo sta dimostrando con grande evidenza mediatica, ma sono tanti gli sport tradizionalmente maschili che oggi hanno una folta rappresentanza femminile, come la stessa kickboxing, il ciclismo, il rugby». «”Io sono bella” per noi significa che la bellezza è parte integrante dell’attività sportiva e non solo nelle discipline più femminili come il pattinaggio o la pallavolo», sostengono le “esperte” Silvia Marangoni e Valentina Fiorin. «Piacersi, sentirsi belle e curare il proprio aspetto è un diritto delle atlete – aggiunge Fiorin – specialmente al giorno d’oggi, che l’immagine di ognuna di noi viene amplificata dai social network».

L’iniziativa è finanziata dall’Ente Bilaterale dell’Artigianato Veneto.

 

 

Photo Credits: Stefano Cusumano

“IO SONO BELLA”, LE SPORTIVE DIVENTANO TESTIMONIAL DI BELLEZZA PER ACCONCIATORI ED ESTETISTE DI CONFARTIGIANATO

Modelle per un giorno per raccontare ad acconciatori ed estetiste le esigenze di bellezza della donna che pratica sport. Sei atlete professioniste della provincia di Treviso protagoniste di “Io sono bella”, lo speciale stage formativo sulla bellezza femminile promosso da Confartigianato Imprese Marca Trevigiana

 

TREVISO, 6 GIUGNO 2019 – Vengono dalle più diverse discipline, eppure sono accomunate dalla medesima esigenza: come conciliare la cura della bellezza con la pratica quotidiana dell’attività sportiva? Sono sei atlete professioniste della provincia di Treviso le protagoniste di “Io sono bella”, originale percorso formativo proposto dalle comunità acconciatori ed estetiste di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana. Per un giorno, lunedì 10 giugno, alle ore 10 al BHR Treviso Hotel, saranno chiamate a vestire i panni di modelle per una dimostrazione tecnica di acconciatura e trucco, che avrà lo scopo di illustrare a una platea di professionisti del settore alcune soluzioni estetiche, pratiche e veloci, utili a far convivere sport e bellezza nella vita di tutti i giorni. Affidate alle cure di Ivone Santi, parrucchiere castellano con oltre 35 anni di esperienza, e Carlotta Meo, regional make-up artist de La Truccheria, la academy italiana di Make Up Forever, nella squadra di modelle d’eccezione figurano Barbara Pozzobon, atleta delle Fiamme Oro campionessa mondiale di nuoto di fondo, Luna Mendy, pluricampionessa italiana e argento europeo di kick-boxing, Soraya Paladin, ciclista del team femminile UCI Alè Cipollini, Micol Cavina, protagonista in questi giorni della conquista del primo storico scudetto di Iniziative Villorba Rugby, la pallavolista Valentina Fiorin e Silvia Marangoni, atleta della Polizia Penitenziaria, 11 volte campionessa mondiale di pattinaggio artistico.

 

Perché la scelta delle sportive come modelle per un corso di formazione per acconciatori ed estetiste? «Quello delle sportive è il settore certamente più difficile per i professionisti delle nostre categorie – spiegano gli ideatori di “Io sono bella”, Giannantonio Papa, Presidente della categoria degli acconciatori, e Nicla Marcolongo, Presidente del settore estetica sempre di Confartigianato – Il numero di donne che pratica sport è in crescita, perciò sempre più spesso ci troviamo di fronte a problemi di gestione della bellezza legati all’acconciatura, che non deve essere eccessivamente elaborata, al capello sfruttato, alla pelle sciupata: i nostri stilisti mostreranno come costruire acconciature e trucchi che evidenzino la bellezza senza togliere praticità e, soprattutto in questo caso, la necessità del lavaggio frequente».

 

«Ringraziamo le atlete che si sono messe in gioco per questo progetto – aggiungono – perché ci permettono di misurarci con esigenze reali, che appartengono alla vita quotidiana di tante donne: sono queste le figure con cui abbiamo bisogno di confrontarci per imparare e per crescere. Con gli stages “Io sono bella” vogliamo affinare la nostra capacità di essere vicini al mondo femminile e, pur prendendone sempre ispirazione, più lontani dal mondo patinato della moda e dello spettacolo. Un atto che rispetta le ultime evoluzioni di un mercato della bellezza che tende ad infrangere gli stereotipi, a mettere in luce le imperfezioni e a rispettare i tempi di vita delle donne».

 

L’iniziativa è finanziata dall’Ente Bilaterale dell’Artigianato Veneto, EBAV.

 

Domenica 25 novembre, dalle ore 11 alle 20, presso la piazza eventi fronte Unieuro del centro commerciale Auchan Porte di Mestre, avrà luogo l’evento “Domenica in bellezza!”, un’intera giornata dedicata alle donne, con una serie di iniziative per aiutarle ad avere cura del proprio corpo e del proprio aspetto.

 

Prendendo spunto da questa frase di Lucio Anneo Seneca: “Una bella donna non è colei di cui si lodano le belle gambe o le braccia, ma quella il cui aspetto complessivo è di tale bellezza da togliere la possibilità di ammirare le singole parti”, il centro commerciale ha voluto invitare professionisti di diversi settori che domenica, a partire dalle ore 11, saranno presenti con sei postazioni informative per consigli e consulenze.

 

Dalle ore 16, tutti gli esperti della “bellezza” si alterneranno in area spettacoli per interviste e dimostrazioni pratiche. Presenta le diverse performances Gabriella Alliaj.

 

Protagonisti della giornata dedicata alla bellezza saranno: ASD Olimpia Gym con la personal trainer Silvia Di Marco, ASD M-1 Fitness con l’insegnante di zumba Susanna Costantini, Holistic Sport Massage con Federica Schiavo, Scuola di taglio cucito e stilismo Elite di Maria Rizzi, Mariachiara Muscarà make-up artist e Francesca Gemignani psicologa e psicoterapeuta.

Il trucco semi-permanente è la soluzione ideale per chi ha sopracciglia molto rade e sottili a causa di un’eccessiva epilazione, o le ha purtroppo perse in seguito a terapie mediche. Trattandosi di un ottimo supporto al make-up quotidiano è anche un aiuto per chi, per esigenze di lavoro o semplicemente per sé stessa, vuole sempre un trucco perfetto, ma non ha il tempo per realizzarlo tutti i giorni.

 

Pur trattandosi di una procedura non invasivo, la micropigmentazione, va assolutamente effettuata da professionisti e in centri autorizzati. Le nuove tecniche  simulano i peletti che compongono le sopracciglia, con tratti delicati e sottili (quasi micro, appunto) per un risultato finale molto simile a quelle naturali. Lo strumento utilizzato è lo stesso dei tatuaggi grafici sul corpo: il dermografo. Tuttavia, gli inchiostri utilizzati, la formazione professionale e le tecniche sono diverse.

 

Il risultato, ottenuto con pigmenti bioassorbibili, non è definitivo: se così non fosse, col passare degli anni e il cedimento dei tessuti il tatuaggio diverrebbe inevitabilmente antiestetico.

 

Prima di procedere al trattamento (il cui costo è di circa 400 / 500 Euro), gli operatori propongono alle clienti un colloquio per spiegare chiaramente in cosa consiste la micropigmentazione delle sopracciglia e, dopo aver studiato la forma più adatta, fanno una prova con la matita da make-up per vedere un possibile effetto.

 

Si procederà in una seduta successiva al trattamento vero e proprio, con l’aiuto di creme che leniscono localmente la sensibilità, pur trattandosi di una procedura non dolorosa e altamente tollerabile. Inizialmente il tatuaggio apparirà più scuro rispetto a come si rivelerà nei giorni successivi, quando la tonalità inizierà ad assestarsi.

 

Per quanto riguarda i ritocchi, il primo viene effettuato dopo 30-45 giorni: è necessario per verificare il fissaggio del colore, l’uniformità del tono e  valutare se la struttura del disegno si è modificata.

A distanza di 8/10 mesi, ci sarà bisogno di un ritocco del colore per mantenerlo in perfetto stato; questa revisione si realizza abitualmente per tutti i trattamenti delicati e molto naturali.

Per mantenere nel tempo il colore e il risultato ottenuto è raccomandato eseguire un ritocco ogni 12/18 mesi: ciò permetterà di mantenere inalterata forma e colorazione.

 

Per chi decidesse di non ripetere il trattamento nel tempo, la durata del trucco permanente è assolutamente soggettiva: varia mediamente tra i 2 e i 5 anni, ed è legata ad una serie di fattori, primi tra i quali la tipologia di pelle e il ricambio cellulare.

 

Nicoletta Bon

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni