Home / Posts Tagged "appuntamenti culturali"

Tre giorni per approfondire un tema fondamentale e di grande attualità; questo attraverso incontri, convegni spettacoli e un ricco programma culturale nel tipico stile che contraddistingue Fiera4passi.

 

Nella XIV edizione molto spazio è stato dedicato anche agli spettacoli, ai giochi, all’arte ai laboratori e alla musica.

 

EVENTI PER BAMBINI

Nel grande parco Sant’Artemio, un’intera area sarà dedicata ai più piccoli che domani, sabato 18, e domenica 19 potranno scoprire diversi modi di divertirsi con il Ludobus, che porta con sé giochi, colori musica e ogni sorta di materiale riscoprendo la semplicità dei materiali e stimolando la fantasia creativa di tutti i bambini.

 

 

EVENTI IN PROGRAMMA

Sempre sabato pomeriggio i più piccoli potranno cimentarsi con l’arte della giocoleria grazie agli attrezzi magici e a un personaggio un po’ bizzarro del “Circo Fungo”. Ci sarà la musica di “Antonio Nola” e i ritmi e l’energia di “Capoeira e Batucada con Rueda De Sol”, anticiperanno la Buskers Night.

 

Una serata dove il parco sant’Artemio si trasformerà nel palco scenico degli artisti di strada che sapranno intrattenere il pubblico di tutte le età con la loro magia e la loro arte. Susi Snyder, Premio nobel per la Pace 2017 per la campagna ICAN, dialogherà con Francesco Vignarcacoordinatore nazionale della Rete Italiana per il Disarmo, intervistati da Sara Zambotti, conduttrice di Caterpillar, Rai Radio2. 

 

La giornata di domani sarà quasi interamente dedicata alla musica agli strumenti e alla danza, a partire dall’associazione “Di ballar si potrebbe un poco” che anticiperanno il concerto dei 30 ragazzi dell’orchestra “Terza eccedente Coletti”.


Spazio anche alla musica sorrentina con i “Sonabbash” che, dopo il concerto del “coro Interculturale Daltrocanto”, porteranno sul palco la musica popolare del sud.

 

Ricco anche il programma di laboratori organizzati dagli espositori per poter conoscere, degustare e provare prodotti e servizi dell’economia solidale e sostenibile e che sono consultabili sul sito.

 

Da segnalare anche il Workshop “Le imprese si raccontano” organizzato da Service Vending, Fullin e Scattolin Distribuzione Automatica attraverso il quale verrà, creato uno Spazio di Condivisione dove piccole, medie e grandi imprese virtuose possano raccontare Progetti di Valore sviluppati nel tempo per rafforzare un’economia sostenibile nel territorio a beneficio degli stakeholder e dell’ambiente.

 

“METTI IN CIRCOLO LE IDEE!”

A Fiera4passi Fitoben, l’azienda produttrice di integratori fitoterapici che ha fatto della sostenibilità e dell’attenzione all’ambiente il suo cavallo di battaglia. Attraverso l’iniziativa di sensibilizzazione “#fitobeperlambiente unisciti a noi e abbraccia il mondo” i visitatori potranno contribuire attivamente al progetto di riforestazione avviato dall’azienda con il portale Treedom- let’s green the planet; presso lo stand Fitoben in Fiera4passi sarà allestita un’area dove i visitatori potranno “abbracciare il mondo” e farsi un selfie: ogni 50 selfie pubblicati taggando l’azienda sui social, verrà piantato un albero nella foresta Fitoben.

 

La manifestazione sarà anche l’occasione per presentare l’ultima novità in casa Fitoben: Camelina Omega3 perle vegetali prodotto con il quale l’azienda concretizza un progetto di filiera ecosostenibile e a basso impatto ambientale. Gli integratori a base di olio di Camelina si inseriscono nel Progetto Camelina di Fitoben, nato dall’interesse dell’azienda per le alte potenzialità di questa pianta, molto diffusa nella vegetazione tipica europea ma dimenticata negli ultimi anni dalla comunità globale pur avendo evidenti e comprovate proprietà benefiche.

 

Dai semi di questa pianta l’azienda ricava un olio pregiato spremuto a freddo, la cui filiera produttiva – dalla coltivazione alla lavorazione – è a basso impatto ambientale e va a sostenere le economie di aree marginali di coltivazione in Europa.

 

L’impiego di estratti secchi titolati a efficacia standardizzata, il processo produttivo svolto interamente nell’officina di Milano, certificata e autorizzata dal Ministero della Salute, la scelta di fornitori altamente qualificati cui sono richiesti criteri rigidi di controllo sull’origine delle piante e la loro qualità, garantiscono al consumatore la massima garanzia di benessere per l’alto standard di qualità di tutta la filiera produttiva.

 

TRASPORTI

Sotto il segno della sostenibilità, MOM ha rinnovato la sua collaborazione con Fiera4passi che con i suoi 60mila visitatori rappresenta uno eventi più importanti a livello nazionale nel panorama dell’economia solidale.

 

NAVETTA GRATUITA

Sabato 18 e domenica 19 Maggio, dalle 14 alle 20, è previsto un servizio bus-navetta gratuito che partirà dal parcheggio del Palaverde di Villorba.

 

PROLUNGAMENTO SERVIZIO URBANO LINEA 7

Nella serata del sabato sera 18 maggio: la linea 7 (che di norma cessa il servizio alle 21) proseguirà le sue corse fino alle ore 23.15 per favorire il collegamento tra il centro città e Fiera4passi

Limitatamente al tragitto Sant’Artemio – Stazione FS (tempo di percorrenza 12 minuti circa) sono previste le seguenti corse aggiuntive:

-Stazione FS > Piazza dei Signori > Piazza del Grano > Foro Boario > Sant’Artemio
Partenza ore 21.00 – 21.30 – 22.00 – 22.30 – 23.00

-Sant’Artemio > Foro Boario > Piazza del Grano > Piazza dei Signori > Stazione FS
Partenza ore 21.15 – 21.45 -22.15 -22.45 -23.15 (ultima corsa)

Per l’utilizzo della Linea 7 munirsi di biglietto urbano (tramite biglietterie o rivendite MOM, oppure via SMS – Invia un SMS al numero 4850208 con testo MOM, o tramite App MOMUP).

Ricordiamo che nella mattinata di domenica 19 si terrà la manifestazione “Treviso in Rosa”; pertanto il tragitto della linea 7 sarà deviato esterno mura (circonvallazione esterna, PUT).

È utilizzabile anche la linea 1 (direzione Carità –Villorba) che ferma di fronte all’ippodromo; a circa 600 metri a piedi da Fiera4Passi.

Info su: www.mobilitadimarca.it

 

INFO METEO

Fiera4passi è confermata anche in caso di pioggia. Basta munirsi di ombrello: infatti gli stand sono al coperto (non lo è invece il percorso), tutti gli incontri si tengono in strutture riparate e c’è anche una zona tavoli in area food al coperto. L’unica variazione sul programma potrebbe riguardare alcuni spettacoli e laboratori. Le eventuali modifiche saranno comunicate all’ingresso in area info.

“Saremo presenti anche quest’anno all’appuntamento torinese con un rinnovato impegno nei confronti della lettura e della filiera del libro. Questo dando spazio ai giovani autori; rinnovando l’interesse nei confronti di coloro che hanno segnato la letteratura del Novecento e proseguendo la collaborazione con alcune case editrici venete. Partner di fondamentale importanza per la circolazione delle idee, che contribuiranno ad animare il dibattito culturale”.

 

Così l’assessore regionale alla cultura annuncia la partecipazione della Regione del Veneto alla 32^ edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino; in programma a Lingotto Fiere da oggi al 13 maggio.

 

“Condivideremo il nostro spazio espositivo con alcune case editrici che svolgono un ruolo fondamentale nella diffusione della storia, della cultura, delle tradizioni e della civiltà del Veneto – conclude l’assessore –; promuovendo e valorizzando così la nostra offerta editoriale e il patrimonio identitario del nostro territorio”.

 

Gli editori presenti nello spazio regionale del Veneto sono: Antiga Edizioni, Kellermann Editore, Me Publisher-Mazzanti Libri, Nova Charta Editori, Nuovadimensione, Piazza Editore, Qu.Bi Media – Caosfera Edizioni.

 

Queste le principali iniziative programmate nei prossimi giorni:

 

Venerdì 10 maggio

  • ore 11:00; conferenza Il lavoro dello scrittore: come un’idea diventa libro, con la scrittrice Stella Nosella;
  • ore 14:30; presso la Sala Indaco, Omaggio a Giovanni Comisso a cinquanta anni dalla scomparsa. Con gli interventi di Ennio Bianco e Neva Agnoletti, rispettivamente presidente e presidente onorario dell’Associazione Amici di Giovanni Comisso, la scrittrice Isabella Panfido ed Elisabetta Sgarbi, direttore editoriale della casa editrice La nave di Teseo;
  • ore 20:45; tra gli eventi del Fuorisalone, presso il Librificio (via Digione, 18) si segnala la lettura scenica a cura di Isabella Panfido e Luca Zanetti di Tutto il mondo in un metro quadro. Con brani tratti da Attraversando Le mie stagioni di Giovanni Comisso e musiche del violoncellista Massimo Raccanelli;

 

Sabato 11 maggio

  • Ore 14:00. Presso lo stand della Regione si parlerà di premi letterari e sarà presentata la 56^ edizione del “Regione del Veneto – Leonilde e Arnaldo Settembrini, Mestre”. Seguiranno gli interventi dei rappresentanti dei Premi Mario Rigoni Stern per la letteratura multilingue delle Alpi, Mario Bernardi, Giovanni Comisso, Giuseppe Mazzotti, Segafredo – Zanetti un libro per il cinema;
  • Ore 16:30. Presentazione del volume Il ragazzino che visse pochi giorni e cambiò il mondo, Leucotea edizioni, presente l’autore Daniele Barbisan e Carlo Andrea Rossi, attore della compagnia teatrale “Instabile” di Valdobbiadene;
  • Ore 17:30. Alberto Cristini presenta il suo Un mondo sommerso, Doge Edizioni; con l’intervento dell’agente letterario Antonio Toniarini.

Da mercoledì 24 a domenica 28 aprile saranno gli ultimi cinque giorni per visitare la  mostra “Illustri persuasioni. Verso il boom 1950-1962 ” (orario 10-18), allestita al Museo nazionale Collezione Salce di Treviso (via Carlo Alberto 31).

 

Ultimi appuntamenti:

• venerdì 25 aprile, ore 15: visita guidata

• sabato 27 aprile: ingresso gratuito in occasione della Festa del patrono della città di Treviso + visita guidata a pagamento

 

Per info e prenotazioni visite guidate: [email protected], oppure 340 2814124 (anche tramite whatsapp o sms)

Link:

http://www.collezionesalce.beniculturali.it
https://www.facebook.com/museocollezionesalce/

Il noto illustratore veneziano Fabio Visintin ha donato una sua personale illustrazione al festival Treviso Giallo; il festival letterario, con taglio scientifico, dedicato al genere giallo e noir. Visintin da vent’anni realizza le immagini delle copertine dei gialli Marsilio per la collana Farfalle. L’evento si svolgerà il 12, 13 e 14 aprile al Palazzo dei Trecento a Treviso.

 

L’evento

 

«Il dono sottolinea, ancora una volta in maniera incisiva, quanto il festival, con il suo intreccio di approfondimenti, rappresenti la complessità del mondo contemporaneo con luci e ombre». Spiega Lisa Marra l’organizzatrice di Treviso Giallo, della Casa editrice Linea edizioni.

 

 

Un festival che, come una pennellata veloce e tagliente, con i suoi tratti graffianti, i suoi colori intensi, cattura gli occhi e il cuore degli appassionati del genere giallo e noir.

 

La mostra

 

In concomitanza con il festival sarà allestita la mostra artistica: “Come nasce la copertina di un libro giallo e noir?”. La mostra sarà aperta al pubblico ad ingresso gratuito; saranno esposte una ventina d’illustrazioni di Fabio Visintin che da 20 anni realizza le immagini delle copertine dei libri per la collana “Farfalle della Marsilio.  La mostra sarà allestita nella Sala del palazzo dei Trecento dal 12 al 14 aprile in concomitanza del festival Treviso Giallo.

 

 

«È un attestato di grande stima. I tratti di Visintin scavano il lato più oscuro del crimine e hanno conquistato gli autori della casa editrice Marsilio, da Camilla Läckberg a Qiu Xiaolong, da Liza Marklund a Gianni Farinetti; tra gli altri, per la sua capacità di cogliere lo spirito delle loro storie, restituendone al lettore il messaggio e le atmosfere». Spiega Pierluigi Granata, del Comitato scientifico del Festival che si svolgerà dal 12 al 14 aprile a Palazzo dei Trecento a Treviso.

 

Gli appuntamenti

 

Venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 aprile 2019, la sala Palazzo dei Trecento (Piazza dei Signori a Treviso) ospiterà la prima edizione del Festival letterario Treviso Giallo.

 

Gli organizzatori

 

Evento organizzato dall’Associazione Accademia della Marca Trevigiana; con il patrocinio di MiBAC – Ministero per i beni e le attività culturali, Regione del Veneto, Città di Treviso. Senza contare la collaborazione con le Università degli Studi Ca’ Foscari Venezia, Università degli Studi di Trieste, Università IULM Milano, Università degli Studi dell’Aquila, Università degli Studi di Udine.

 

Come sarà strutturato l’evento

 

Il Festival, sarà aperto al pubblico con ingresso gratuito fino a esaurimento posti; è unico nel suo genere in ambito nazionale per l’impostazione scientifica che lo caratterizza. Inoltre offre un approfondimento del genere giallo e noir che lo proietta a fianco dei maggiori festival europei.

 

 

Saranno tre giorni d’incontri, tavole rotonde, presentazioni di libri attraverso interviste di approfondimento all’autore, tavole rotonde, alle quali parteciperanno scrittori, giornalisti, sociologi, criminologi, investigatori, magistrati, psicologi, psichiatri. In concomitanza con il festival sarà realizzata una mostra artistica dalla tematica noir e sarà presentato il premio letterario dedicato al genere giallo e noir.

L’assessore comunale alla Coesione sociale, Simone Venturini, è intervenuto questa mattina al Museo del merletto di Burano all’anteprima della mostra “Pittura di luce. Burano e i suoi pittori”. A illustrare il percorso espositivo sono state le curatrici della mostra, Chiara Squarcina ed Elisabetta Barisoni.

 

La mostra

La mostra espone opere di pittori buranelli come Gino Rossi, Umberto Moggioli e Pio Semeghini; questi nel primo decennio del secolo scorso furono protagonisti del movimento artistico veneziano di Ca’ Pesaro, al centro di un vivace dibattito sull’arte moderna.

 

La storia

In quegli anni l’isola divenne una sorta di luogo idilliaco dove ritrarre “en plein air” la natura, i paesaggi sospesi tra acqua e cielo, i colori delle sue case e i suoi abitanti. La fine di questa prima stagione artistica arrivò con lo scoppio della Prima guerra mondiale. Ma la storia della pittura e dei pittori a Burano continuò per buona parte del secolo; questo sempre a fianco dell’avventura dei “capesarini”, fra i quali troviamo anche il trevigiano Nino Springolo e il veneziano Fioravante Seibezzi.

 

Le parole dell’assessore

“Spesso, fuori Venezia, la grande tradizione della pittura di Burano non è conosciuta, se non dagli addetti ai lavori. Era importante quindi che i tesori di artisti di Burano custoditi dai Musei civici di Venezia non fossero esposti solamente a Ca’ Pesaro, ma tornassero a casa in quest’isola, come omaggio ai pittori che hanno raccontato nei loro quadri questo luogo straordinario ma anche ai suoi abitanti”, ha dichiarato l’assessore Venturini.

 

Ringraziando la Fondazione Musei civici per aver organizzato la mostra, l’assessore Venturini ha poi aggiunto: “Questa esposizione è un altro importante tassello del percorso di riscoperta e valorizzazione della ricchezza immateriale di Burano. Non solo luoghi e paesaggi, ma uno straordinario patrimonio di tradizioni che non può andare perduto e che resta al centro delle attenzioni dell’Amministrazione comunale”.

 

Nel corso della mattinata l’assessore Venturini ha inoltre fatto visita, al Centro Galuppi, agli anziani del “Progetto sollievo isola di Burano”; avviato due anni fa grazie alla collaborazione con l’associazione Alzheimer Venezia per venire incontro alle esigenze dei pazienti che abitano nell’isola e che soffrono di Alzheimer o di altre forme di demenza e offrire loro attività mirate per rallentare il decadimento cognitivo senza costringerli a spostarsi ogni giorno a Venezia.

 

Info

L’esposizione sarà visitabile dal 6 aprile 2019 all’8 gennaio 2020.

Per maggiori informazioni sulla mostra vi invitiamo a visitare il sito del Museo del merletto.

Il Museo Salce di Treviso raddoppia l’appuntamento culturale per il primo weekend di aprile; venerdì 5 aprile l’ingresso sarà gratuito per tutti; sabato 6 aprile alle ore 15 sarà la volta della visita guidata alla mostra “Illustri persuasioni. Verso il boom 1950-1962”.

 

 

Il Museo nazionale Collezione Salce si trova a Treviso in Via Carlo Alberto 31. Questi gli appuntamenti in programma per il weekend:

 

  • venerdì 5 aprile:  ingresso gratuito per tutti dalle 10 alle 18 nell’ambito dell’iniziativa MIBAC #iovadoalmuseo (20 giorni gratis nei musei statali italiani a scelta dei singoli istituti)

 

 

Per info e prenotazioni: [email protected], oppure 340 2814124 (anche tramite whatsapp o sms). Costi: Euro 4 + biglietto d’ingresso al museo (Euro 8 intero; Euro 4 ridotto; Euro 2 agevolato)

M9 e M-Children ospiteranno a Venezia Mestre 5 incontri, organizzati dagli Istituti Scolastici di Mestre dal 27 marzo al 15 aprilecon riferimento alle attività istituzionali di aggiornamento per i docenti previste dal Piano Nazionale Formazione Docenti 2018-2019; gli appuntamenti stanno già registrando forte partecipazione.

 

 

Saranno dedicati a un programma di attività di formazione sui temi della “Robotica, Realtà Aumentata e Mondi Virtuali a scuola” con il coordinamento di Luigi Villani, referente per la formazione per l’Ufficio Scolastico Territoriale di Venezia, e in collaborazione con gli Istituti scolastici del Veneto Orientale, della Riviera del Brenta e dell’area Clodiense; il Distretto M9 e lo Spazio multimediale interattivo M-Children di Venezia Mestre; Microsoft Education Italia.

 

 

L’evento

 

L’iniziativa attua una sinergia tra le opportunità innovative offerte dal Distretto M9 nel campo delle esperienze di realtà aumentata, virtuale ed interattiva proposte in modo unico – nel panorama non solo locale, ma anche nazionale ed internazionale – e le esigenze di formazione innovativa dei docenti in servizio nelle scuole del territorio. L’obiettivo è l’offerta di una formazione specialistica che favorisca approcci innovativi ed inclusivi nei contesti didattici aperta ai docenti degli Istituti della Provincia di Venezia.

 

 

Non solo dunque un’offerta didattica per i più giovani, ma anche opportunità di specializzazione nell’ambito della formazione continua per gli adulti e gli insegnanti che, utilizzando le opportunità didattiche messe a disposizione anche dal Distretto M9, avranno la possibilità di avviare nelle singole classi specifici percorsi di lavoro e di approfondimento che possono richiedere nel corso dell’anno scolastico più momenti di riscontro nelle stesse infrastrutture culturali di M9. Il punto di partenza sarà costituito da temi generali che possono essere coniugati e declinati in maniera interdisciplinare nei diversi programmi ministeriali.

 

 

La robotica e i mondi virtuali sono aspetti innovativi e all’avanguardia che vengono sempre più integrati nelle attività didattiche e di formazione, stimolando gli studenti all’interazione e all’apprendimento; tecnologie e approcci didattici innovativi che stanno progressivamente prendendo piede, mostrando potenzialità crescenti non solo nella formazione e nell’intrattenimento multimediale ma anche in altri campi come: la comunicazione, l’economia, le attività professionali e la progettazione. Tutto ciò evidenzia la necessità del loro utilizzo nei processi culturali di formazione e di preparazione dei giovani al mondo del lavoro, oltre che per l’inserimento nei contesti sociali e relazionali sempre più in evoluzione.

 

 

Il programma

 

Sono in programma due corsi “base”, rispettivamente a Venezia Mestre e a San Donà di Piave, svolti e coordinati da Gianni Ferrarese (formatore nominato dagli istituti scolastici di Mestre) in collaborazione con altri esperti:

 

Corso Venezia Mestre

 

27/03/2019, 15:30-18:30, Venezia Mestre, nel Liceo Stefanini, “Introduzione alla robotica, ai mondi virtuali, alla realtà aumentata e virtuale per la didattica”. Presenzia il prof. Gianni Ferrarese;

 

29/03/2019, 15:30-18:30, Venezia Mestre, nello Spazio multimediale interattivo M-Children, “Gli spazi multimediali polifunzionali interattivi di M-Children” con la presenza della dott.ssa Silvia Fabris;

 

02/04/2019, 15:30-18:30, Venezia Mestre, nel Museo M9, “Gli spazi espositivi aumentati e virtuali di M9”, con la presenza della dott.ssa Claudia Biotto;

 

11/04/2019, 15:30-18:30, Venezia Mestre, nello Spazio multimediale interattivo M-Children, “I mondi virtuali, Minecraft Education e la didattica” con la presenza del prof. Marco Vigelini;

 

15/04/2019, 15:30-18:30, Venezia Mestre, nello Spazio multimediale interattivo M-Children, “Robotica educativa come opportunità” con la presenza della prof. Virginia Alberti e della dott.ssa Ikrame Daouane di Microsoft Education.

 

Corso San Donà di Piave

 

06/05/2019, 15:30-18:30, San Donà di Piave, all’IIS Alberti, “Introduzione alla robotica, ai mondi virtuali, alla realtà aumentata e virtuale per la didattica”.  Presenzia il prof. Gianni Ferrarese;

 

09/05/2019, 15:30-18:30, nello Spazio multimediale interattivo M-Children, “Gli spazi multimediali polifunzionali interattivi di M-Children” con la presenza della dott.ssa Silvia Fabris;

 

15/05/2019, 15:30-18:30, Venezia Mestre, nel Museo M9, “Gli spazi espositivi aumentati e virtuali di M9”, presenta la dott.ssa Claudia Biotto;

 

17/05/2019, 15:30-18:30, Venezia Mestre, nello Spazio multimediale interattivo M-Children, “I mondi virtuali, Minecraft Education e la didattica” con la presenza del prof. Marco Vigelini e della dott.ssa Ikrame Daouane di Microsoft Education;

 

20/05/2019, 15:30-18:30, Venezia Mestre, nello Spazio multimediale interattivo M-Children, “Robotica educativa come opportunità” con la presenza della prof. Virginia Alberti e del dott Guido Rizzo di Microsoft Education.

 

Per informazioni: [email protected]

Si è concluso ieri pomeriggio in Piazza San Marco, a Venezia, il Cammino Da San Marco a San Marco; un percorso pedestre che partiva da Pai di Sopra (sul Lago di Garda) fino a Venezia.

Per quattro fine settimana i partecipanti hanno percorso 130 chilometri attraversando quattro province, passandosi di mano in mano il gonfalone di San Marco, patrono e protettore di Venezia e dei veneti.

 

La manifestazione, giunta all’undicesima edizione, è promossa dall’associazione culturale San Marco Evangelista in collaborazione con l’associazione Veneto Nostro – Raixe; il tutto patrocinato della Regione Veneto e dal Comune di Venezia.

 

 

Ad attendere i partecipanti il consigliere delegato alla Tutela delle tradizioni Giovanni Giusto, il presidente del Consiglio regionale Roberto Ciambetti e i rappresentanti istituzionali di venti Comuni che sono stati tappe del cammino, ciascuno con il proprio gonfalone portato dalla Polizia locale.

 

 

La manifestazione si è conclusa nella basilica di San Marco, con una breve cerimonia e la benedizione della bandiera; poi affidata al Patriarcato di Venezia, insieme ai molti doni raccolti durante il percorso dei diversi comuni coinvolti. Inoltre, all’Associação Cultural Italiana do Vale do Jaguari, dove vive una comunità di veneti emigrati in Brasile, è stato donato un gonfalone.

Cari appassionati di musica e cultura, aprite le orecchie: arrivano gli appuntamenti primaverili!

 

 

Domenica 25 febbraio, ore 16.15, Duomo S. Maria Assunta
Concerto Gospel Joy con il Coro Venice Gospel Community Choir, diretto da Joselin St. Aimee, cantante Gospel, vocalist e cantautrice

ingresso libero

 

 

Sabato 17 marzo, ore 17.00, Palazzetto Bru Zane a Venezia
Un duo strepitoso interpreta Sonate per violoncello e pianoforte
€ 15 – Si prega di prenotare telefonicamente

 

 

Venerdì 23 marzo
Visita in giornata alla città di Adria: Museo etrusco, Conservatorio Buzzolla
Informazioni e prenotazioni telefoniche

 

 

Tutte le domeniche di marzo, ore 16,00, Villa Marignana Benetton

Progetto per il Marzo Donna 2018: creatività al femminile
In particolare segnaliamo:
Domenica 4 marzo, esibizione del Trio d’Archi Harmoniae. Violini: Luisa Bassetto, Francesca Balestri; violoncello: Valentina Rinaldo

Domenica 25 marzo conferenza Toti Dal Monte – Il soprano di Toscanini.

Relatrice: Elena Filini

 

Riprende inoltre un nuovo ciclo di conferenze musicali del Prof. Marco Crepet, con inizio il 12 marzo alle 19.45 a Preganziol.

Per maggiori dettagli, telefonare a Paolo 348 9025425 o a Claudio 348 7265243

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni