Home / Posts Tagged "Alessandro Lunian"

Alessandro Lunian lascia la direzione sportiva della Union Pro. Lo ha annunciato informando i suoi collaboratori con una lunga e toccante lettera. Lascia, nonostante fosse stato chiamato a far parte della nuova società.

 

Lunian è stato alla guida della società sportiva moglianese per ben 14 anni, anni in cui la società ha vinto premi, coppe ed è cresciuta, portando la prima squadra anche in serie D.

 

Quattordici anni fa Lunian prese in mano la società con soli 70 giovani, ora la lascia con squadre iscritte in tutte le categorie e con una scuola di calcio da invidiare. Tutto questo è stato senza dubbio in gran parte opera della sua direzione.

 

A influire sulle sue decisioni sono state in buona parte le vicende giudiziarie dell’ex presidente Marco Gaiba, ma non solo questo, a quanto ci dice. Ora lascia la società in mano a una nuova proprietà formata da genitori di alcuni iscritti e da imprenditori locali.

 

Alessandro Lunian ci ha rilasciato un’intervista: “Non voglio fare polemiche con nessuno, ma la nuova proprietà è entrata un po’ a gamba tesa. Molto hanno influito sulla mia decisione le vicende che hanno colpito il presidente Marco Gaiba, per le quali ho passato un anno molto difficile.”

 

“Lascio una società dal punto di vista sportivo e potenziale dalle prospettive molto floride. Ora entreranno i nuovi, che pensavo volessero ascoltare i miei consigli dettati da tanti anni di esperienza maturati sui campi e in mezzo ai ragazzi. Sono imprenditori e vogliono fare tutto loro.”

 

“Auguro che vada tutto bene – prosegue Lunian – ma ho dei dubbi sul fatto che sappiano come si gestisce una società sportiva come questa. Ci vuole esperienza, io l’ho presa da zero e l’ho condotta avanti, sviluppando tanti progetti.”

 

“Devo dire che ho avuto tre proposte da altre società sportive molto allettanti, ma per il momento sono in pausa di riflessione, non escludo comunque che tra un poco tornerò nel mondo del calcio.”

 

Con le dimissioni di Lunian si chiude un’era positiva per il calcio moglianese. Positività in gran parte per merito della sagace e preparata guida del direttore sportivo Lunian.

 

Lo sport moglianese perde così – per il momento – una figura carismatica per lo sport tutto.

Contrariamente a quanto riportato oggi da un organo di stampa, i conti della Union Pro, squadra di calcio di Mogliano e di cui è Presidente Marco Gaiba agli arresti domiciliari, non sono stati bloccati.

 

Il Direttore Generale della squadra, Alessandro Lunian, ci ha precisato: “E’stato un malinteso, i conti della squadra non sono stati chiusi. Durante intervista telefonica il giornalista mi ha chiesto se avremmo avuto difficoltà se avessero bloccato i conti della squadra. Ho risposto che certamente se ci bloccassero i conti avremmo difficoltà, ma i nostri conti sono liberi, nessun blocco”.

 

La Union Pro pertanto continua il suo campionato senza problemi. Il coinvolgimento del suo Presidente Gaiba nella maxi inchiesta sulla mafia in Italia e nel Veneto non tocca l’attività sportiva della Union Pro, ma solo Gaiba quale presidente della società Chemnet specializzata in riciclo di rifiuti plastici.

 

Attualmente Gaiba è ancora agli arresti domiciliari. E’ stato già interrogato dal Giudice titolare dell’inchiesta al quale ha spiegato la sua estraneità ai fatti contestatigli. L’auspicio espresso dal Direttore Sportivi della Union Pro, Sandro Lunian, è che questa vicenda si concluda presto con la totale riabilitazione di Caiba.

Quando si parla di competizione nel calcio è da sempre il perseguimento del risultato sportivo, che coincide con la vittoria del maggior numero possibile di gare disputate.

 

La nostra Società ha una storia e un passato che non si può dimenticare, ma da quando sono stato chiamato dal Presidente Marco Gaiba, abbiamo iniziato questa avventura oltre dodici anni fa, avevamo percepito che alla base ci fosse un problema fondamentale che ne impediva la crescita.

 

Una Società sana non può essere costretta ad utilizzare scorciatoie per sopravvivere, deve essere dinamica, aperta alle nuove tecniche ma soprattutto deve puntare sui vivai, un progetto ambizioso molto difficile ma che dettava la nostra inequivocabile linea guida.

 

L’obiettivo era chiaro: essere una Società in grado di competere sia sul piano sportivo, sia su quello educativo che quindi svolgesse al massimo delle proprie possibilità una doppia funzione sociale.

Per realizzare questo era importante costruire un Team formato da una struttura dirigenziale ampia e democratica che condividesse i progetti e le responsabilità.

Si doveva lavorare su più fronti, Allenatori, Dirigenti e Scuole. Fare esperienze sportive con le squadre dei piccoli che sono alla base dell’attività, creare strutture impianti funzionali ed efficienti che permettessero di organizzare eventi e manifestazioni che riuniscano la comunità.

 

Rafforzare la consapevolezza che l’aspetto sportivo è una parte importante della formazione di un uomo. Tre gli obiettivi:

  1. Educare, attraverso lo sport
  2. Essere credibili, aperti
  3. Svolgere una funzione sociale nel territorio

L’aspetto economico è fondamentale e infatti si investe in base alle proprie possibilità. L’attenzione al bilancio da parte nostra deve essere assoluta.

 

La fusione tra le Società di Mogliano e Preganziol ha permesso uno step successivo. Bisogna sottolineare il coraggio e la passione del Presidente Gaiba per aver intuito “l’intelligenza sportiva” dei propri Dirigenti, Allenatori e Collaboratori che hanno formato un Team importante contribuendo ai successi ottenuti. Forte è il legame che si è creato con i giocatori, quelli che ci sono oggi e quelli che hanno preso altre strade, coloro che hanno onorato e onorano i nostri colori. Ricordiamo che nell’ultimo periodo accennato le varie promozioni della Prima squadra che è arrivata alla serie D e solo per motivi di natura economica ora gioca in Eccellenza (attualmente ad un passo dai Play Off). Gli Juniores (attualmente secondi) e le squadre del settore Giovanili (attualmente in posizioni prestigiose) che hanno conquistato tutti i titoli regionali fino ad essere nelle categorie Élite. Così pure la nostra Scuola Calcio Élite nostro fiore all’occhiello è arrivata a fare attività con un numero considerevole di squadre. Concludo facendo un grosso in bocca al lupo per la seconda parte dell’annata sportiva a questo grande gruppo che incarna una cultura sportiva di grandi valori.

Il D.G. Alessandro Lunian

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni