CulturaSlide-mainVenezia

Sabato 14 maggio | Museo Fortuny e Ca’ Pesaro aperti fino alle ore 22 con ingresso a 1 euro

2 minuti di lettura

La Fondazione Musei Civici di Venezia aderisce alla Notte Europea dei Musei di sabato 14 maggio con l’apertura straordinaria serale del Museo di Palazzo Fortuny e della Galleria Internazionale d’Arte Moderna a Ca’ Pesaro al costo simbolico di 1 euro.

Aderiamo volentieri anche per quest’anno all’importante iniziativa europea – dichiara Mariacristina Gribaudi, presidente della Fondazione Musei Civici di Venezia – aprendo due dei nostri musei che sono per noi in questo momento particolarmente significativi, la Galleria di Ca’ Pesaro, al centro della nostra rassegna biennale MUVE Contemporaneo con ben tre esposizioni temporanee che si aggiungono al percorso museale con le collezioni permanenti, e il Museo di Palazzo Fortuny, che abbiamo con gioia recentemente riaperto, rinnovato dopo i lavori e il riallestimento seguiti ai disastri dell’Acqua granda del 2019. Stiamo riemergendo da un periodo che ha penalizzato la cultura che invece ha sempre dimostrato di essere decisiva nell’affrontare difficoltà e conflitti. Partecipare alla Notte Europea dei Musei, come fortemente voluto dal Sindaco Luigi Brugnaro, è la dimostrazione di come anche Venezia voglia ribadire il valore della cultura, soprattutto in questo momento storico, e voglia farlo accendendo i riflettori sul proprio importantissimo patrimonio artistico e culturale“.

Oltre alla collezione permanente della Galleria Internazionale d’Arte Moderna i visitatori di Ca’ Pesaro troveranno le esposizioni temporanee incluse nella rassegna MUVE Contemporaneo 2022: Afro 1950-1970 Dall’Italia all’America e ritorno/ From Italy to America and Back, retrospettiva sull’artista di origini friulane Afro Basaldella, tra i grandi protagonisti della scena artistica internazionale del secondo Novecento; Palazzo della memoria, esposizione delle spettacolari opere di Raqib Shaw, giovane artista di origini indiane e residente a Londra, curata da Norman Rosenthal; Fra spazio e misura, piccola ma preziosa ricognizione della pittura di Bice Lazzari, nel periodo di passaggio dall’informale al minimalismo astratto fra la metà degli anni Sessanta e la fine degli anni Settanta.

Palazzo Pesaro degli Orfei, più noto oggi come Palazzo Fortuny, il gotico palazzo veneziano che fu dimora e laboratorio e magico scenario del genio creativo di Mariano Fortuny y Madrazo e di Henriette Nigrin, luogo di riferimento agli inizi del Novecento della élite intellettuale europea e centro produttivo nella cosmopolita e industriosa Venezia, ha recentemente riaperto al pubblico come sede espositiva permanente, e oggi nel Museo di Palazzo Fortuny l’universo di luce e innovazione di Mariano torna protagonista.

I due Musei prolungheranno l’apertura fino alle ore 22 e dalle ore 18, abituale orario di chiusura, i visitatori potranno accedere al costo di 1 euro, con ultimo ingresso previsto alle 21.30.

Articoli correlati
Slide-mainSportVeneto

Sciabola, Alessandra Nicolai campionessa italiana U17. Fioretto e spada, bronzo per Matilde Molinari, Greta Collini e Dario Benetti

3 minuti di lettura
Si sono aperti ieri a Catania i Campionati Italiani Cadetti e Giovani con le prime tre gare dedicate alle prove di fioretto…
Slide-mainTurismoVeneto

Alto Sile by Bike: 5 Comuni insieme per promuovere il turismo e la scoperta delle bellezze naturalistiche con una biciclettata aperta a tutti

2 minuti di lettura
L’unione fa la forza…ma anche il divertimento. È questo lo spirito della prima edizione di Alto Sile by Bike in programma per…
SaluteSlide-mainVeneto

IOV mondiale: parte REGOMA2, il primo studio al mondo per attaccare e curare il glioblastoma

4 minuti di lettura
Regorafenib associato alla terapia standard. Ecco la nuova frontiera per la cura di uno dei tumori cerebrali più aggressivi. La sperimentazione, che…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!