RoncadeSlide-mainSport

Quando lo sport fa squadra: a Roncade l’educamp Coni 2021

2 minuti di lettura

Atletica, basket, nuoto, volley, judo: dal 5 al 9 luglio il Centro Estivo Multisport organizzato da cinque società sportive del territorio

 

Quando lo sport fa squadra nascono nuove opportunità di crescita e sperimentazione. A Roncade arriva il progetto “Educamp Coni” – Estate 2021. L’iniziativa – presentata ufficialmente oggi alla palestra comunale “Aldo Moro” – vede in prima fila l’A.s.d. Nuova Atletica Roncade e altre quattro società del territorio: A.s.d. Roncade Basket, Roncade Nuoto S.S.D. a R.L., A.s.d. Elpis Volley e A.s.d. Judo Club Jigoro Kano.

 

Abbiamo accolto con grande favore la proposta di ospitare per la prima volta a Roncade l’Educamp Coni – ha commentato il sindaco di Roncade Pieranna Zottarelli, affiancata dall’assessore allo Sport Loredana Crosato e dal consigliere della Provincia di Treviso Emanuele Crosato -. Abbiamo bisogno di fare un salto di qualità dal punto di vista educativo, supportando il grande lavoro delle famiglie. E’ importante che i giovani scelgano lo sport per il quale si sentono più portati, ma è anche importante che conoscano le altre discipline. L’Educamp Coni arriva a Roncade per la prima volta: speriamo che l’iniziativa possa ampliarsi in un prossimo futuro ad altre fasce d’età, noi ci crediamo”.

 

Siamo una società sportiva in crescita – ha aggiunto il presidente della Nuova Atletica Roncade, Sergio Baldo, che è anche vicepresidente della Federazione italiana di atletica leggera -. Abbiamo 300 tesserati che praticano anche il nordic walking e la ginnastica per adulti. L’Educamp è un’iniziativa che brilla non solo per i contenuti e lo spirito che lo anima, ma anche perché ci permette di collaborare con altre quattro società del territorio. Con l’Educamp lo sport fa squadra: un’idea bellissima e vincente”.

 

Gli Educamp CONI sono centri sportivi multidisciplinari rivolti a giovani di età compresa tra i 6 ed i 14 anni che nel periodo estivo hanno la possibilità di sperimentare diverse attività motorie, pre-sportive e sportive, con metodologie e strategie di formazione innovative, adeguate alle diverse fasce d’età.

 

L’Italia è ripartita, lo sport italiano è ripartito – ha detto il presidente regionale del Coni, Dino Ponchio, che in conferenza stampa è anche salito su una footbike, nuova disciplina sportiva presentata a Roncade dal presidente nazionale Andrea De Lazzari -. L’Educamp ha un grande significato, anche culturale: la parola d’ordine è multidisciplinarietà, l’accostamento tra sport diversi. In Veneto gli Educamp sono 63, quello di Roncade è un esempio virtuoso. Vogliamo far innamorare i giovani dello sport: chi avrà voglia e capacità arriverà magari all’Olimpiade. Ma a noi interessa soprattutto l’obiettivo educativo”.     

 

L’Educamp Coni si terrà a Roncade dal lunedì 5 a venerdì 9 luglio. Saranno coinvolti cinque impianti per cinque sport all’interno del complesso sportivo di Roncade: il polisportivo per l’atletica, il palazzetto per il basket, la palestrina per il judo, la palestra della scuola primaria per il volley e la piscina comunale per il nuoto.

 

Patrocinato dal Comune di Roncade, il Centro Estivo Multisport verrà organizzato nel rispetto delle “Linee Guida Centri estivi 2021” della Regione Veneto per la realizzazione di attività ludico ricreative per infanzia e adolescenza.

 

L’iniziativa ha anche incontrato il sostegno del campione olimpico di ginnastica ad Atene 2004, Igor Cassina, ormai trevigiano d’adozione, che incontrerà i giovani dell’Educamp raccontando loro il proprio percorso agonistico. “Famiglia, scuola, sport sono i tre pilastri della nostra educazione – ha detto l’olimpionico -. L’aspetto educativo nello sport passa spesso in secondo piano rispetto ai contenuti agonistici. Invece è essenziale. Io ho iniziato a praticare la ginnastica artistica a sei anni, ero pazzo di questo sport, ma sapevo che se avessi preso un brutto voto a scuola avrei dovuto rinunciare ad andare in palestra. Ho sempre tenuto questo insegnamento dentro di me. Lo sport è davvero lo strumento che ci consente di essere persone migliori e di affrontare al meglio le difficoltà della vita”.

Articoli correlati
Slide-mainSpettacoloVenezia

Al Teatro La Fenice il concerto dei finalisti del Premio Venezia

2 minuti di lettura
E’ Davide Ranaldi, nato a Milano nel 2000 e diplomato al Conservatorio Giuseppe Verdi, il vincitore della XXXVII edizione del Premio Venezia, il…
Slide-mainSpettacoloVenezia

San Donà di Piave. Torna Open Circus Festival nel segno di Moira e Brachetti

1 minuti di lettura
Nel mese di dicembre arriva la seconda edizione di Open Circus, il festival di teatro-circo a San Donà di Piave premiato come…
MargheraMestreSlide-mainVenezia

Biblioteca Vez e Archivio Giacomelli: dal 4 dicembre prende vita la mostra fotografica “Ri-locazioni

1 minuti di lettura
Le trame volubili del paesaggio” per raccontare le trasformazioni della città con le immagini     Il 4 dicembre 2021, a partire…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!