Home / Slide-main  / Prende il via a Treviso “Mondo a km 0”

Prende il via a Treviso “Mondo a km 0”

È stato avviato attraverso il bando “Concorso di idee”, finanziato da Volontarinsieme Csv Treviso, allo scopo di valorizzare le diversità, contrastando le discriminazioni.  L’iniziativa, che vede la collaborazione di molte realtà del territorio, impegnate a

È stato avviato attraverso il bando “Concorso di idee”, finanziato da Volontarinsieme Csv Treviso, allo scopo di valorizzare le diversità, contrastando le discriminazioni.  L’iniziativa, che vede la collaborazione di molte realtà del territorio, impegnate a promuovere una società aperta e proiettata verso il futuro, si concluderà a giugno 2021 con il “Festival Mondo a km 0”, primo festival in città dedicato a valorizzare tutte le diversità.

 

Saranno proposte performance teatrali, mostre d’arte, workshop di cucina, tavoli di discussione e una biblioteca vivente, all’insegna dello slogan “Supera le distanze”.

 

L’obiettivo, come detto, è quello di valorizzare le diversità, da considerare come risorsa, e contrastare le forme di discriminazione e intolleranza. Il progetto mira a coinvolgere e sensibilizzare la cittadinanza tutta, promuovendo e favorendo occasioni di conoscenza e di scambio tra persone di diversa cultura, età, provenienza e identità di genere. Sarà sviluppato a Treviso, privilegiando i luoghi che ospitano esperienze sociali da valorizzare.

 

Forte la consapevolezza delle associazioni che hanno scelto di far parte del progetto: “La sfida in questo tempo privo di certezze è la resilienza. Crediamo nel potere delle relazioni generative e nella forza della rete delle associazioni del territorio. Con questo progetto vogliamo davvero fare la differenza”.

 

 

I LABORATORI

A febbraio 2021 inizieranno i laboratori, gratuiti e aperti a tutte e a tutti, per un mondo davvero a km 0; la conclusione è prevista a maggio 2021.

 

Laboratorio “Raccoglitori di storie”

A cura di Francesca Brotto e Tomaso Nardin dell’associazione TALE, il laboratorio si propone di mettere in luce i meccanismi generatori di atteggiamenti discriminanti. Prevede alcuni incontri di formazione, che daranno ai partecipanti gli strumenti per raccogliere storie di vita che parlano di discriminazioni di qualsiasi genere; le storie verranno messe in scena in uno spettacolo allestito in occasione del festival. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti, partenza: febbraio 2021.

 

Laboratorio “Lettura di tracce”

Il gruppo di lavoro “Donne con le Donne” dell’associazione Auser Cittadini del Mondo promuove incontri settimanali di donne italiane e straniere. Attraverso la lettura di tracce (poesia, arte, video, fumetti,visite ai musei) stimola il confronto e la riflessione su stereotipi, pregiudizi e discriminazione. Il laboratorio è attivo, è possibile aggiungersi al gruppo e partecipare gratuitamente agli incontri.

 

Laboratorio “Cucina senza frontiere”

L’associazione Sorelle Burkinabé Treviso organizza workshop di cucina aperti a tutte e tutti, tenuti da Kadiatou Nana. Mentre si lavora insieme in cucina, si impara a conoscere l’altro, grazie alle storie che partono da un piatto o da un ricordo, dalle ricette o dalle proprietà nutrizionali del cibo, dagli utensili utilizzati nelle diverse tradizioni culinarie. La partecipazione è gratuita: partenza febbraio 2021.

 

Laboratorio “Sport oltre la rete”

L’associazione Socrates organizza momenti di attività sportiva condivisa ed accessibile a tutte e tutti, con l’obiettivo di costruire una grande giornata dello sport e della socialità nel mese di maggio, in cui venga promossa la pratica sportiva come strumento di inclusione.La partecipazione è gratuita. Partenza marzo 2021.

 

Per informazioni e iscrizioni ai laboratori, scrivere a [email protected]
In caso di lockdown o restrizioni, tutti i laboratori (tranne lo sport) possono essere condotti da remoto.

 

 

LE ASSOCIAZIONI PARTNER

Partner di CSV Treviso sono le associazioni Auser Cittadini del Mondo, Civico 63, Caminantes, Socrates e Biblioteca Vivente Treviso, a cui si aggiungono Associazione Tale e Sorelle Burkinabé Treviso.

 

Auser Cittadini del Mondo crea occasioni di scambio e condivisione tra persone di diversa età e nazionalità, per favorire la conoscenza reciproca e superare barriere e pregiudizi. Collabora a progetti per l’inserimento sociale e lavorativo di persone in situazione di marginalità, al fine di costruire una comunità sempre più inclusiva. L’associazione offre supporto linguistico ai richiedenti asilo; il gruppo di lavoro “Donne con le Donne” promuove incontri di donne italiane e straniere con lo scopo di favorire momenti di socializzazione.

 

Civico 63 si occupa di attività per e con le persone senza fissa dimora e in condizione di svantaggio sociale, promuovendo la partecipazione attiva. Ha realizzato numerosi progetti a carattere sociale e culturale, in collaborazione con enti e associazioni del territorio: dalla cura del verde pubblico agli incontri sui diritti umani, dai laboratori creativi alle attività di formazione e sensibilizzazione, l’obiettivo è il superamento dei pregiudizi e della diffidenza versol’altro, per costruire insieme una comunità che accoglie e sostiene.

 

Caminantes nasce con l’obiettivo di contrastare discriminazioni e razzismo e affronta le difficoltà della marginalità sociale mettendo a disposizione una casa, attualmente utilizzata come“Housing sociale” destinato a coloro che si ritrovano a non avere una casa. Dall’inizio della pandemia gli attivisti hanno iniziato ad effettuare le “Uscite di strada” per portare sostegno ai senza fissa dimora, che con il lockdown rimangono spesso ancor più isolati.

 

Socrates Treviso è un progetto di polisportiva popolare nato con l’idea di poter diffondere un modo di praticare lo sport che si basi sulla accessibilità per tutti, che diventi strumento di solidarietà e di lotta ad ogni forma di discriminazione, sia essa basata su pregiudizi etnici, di genere, o di classe. Le attività svolte, in collaborazione con UISP Treviso, sono un corso di pre pugilistica e gli allenamenti della squadra di calcio.

 

Biblioteca Vivente Treviso è un’associazione di promozione sociale che si occupa di organizzare biblioteche viventi, con l’obiettivo di trasformare la discriminazione e i pregiudizi in dialogo e in relazioni positive e di rispetto tra persone. La Biblioteca Vivente offre a chi legge l’opportunità di entrare in contatto con persone con cui non si ha occasione di confrontarsi nella quotidianità: i libri sono persone in carne e ossa che si assegnano un titolo a partire da un aspetto della propria identità e si mettono a disposizione dei lettori per raccontare la propria storia.

 

Anche la scelta del logo per “Mondo a km 0” rivela le finalità del progetto che mette al centro le persone e il valore che portano che spesso rimane nascosto. Si tratta di un geode: una figura irregolare per natura, dove sono celati cristalli che, una volta scoperti, rivelano la loro rara bellezza.

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni