Le eccellenze I ComuniMoglianoSlide-mainSociale

Mogliano, una comunità di Media.Azione per i giovani

2 minuti di lettura

Giustizia Riparativa ed Educativa di strada: strumenti a supporto della comunità.

Con l’obiettivo di offrire spazi di crescita, riflessione e ascolto, nonché un aiuto concreto ai giovani i cui comportamenti, soprattutto nel periodo post-pandemico, hanno destato e destano tuttora preoccupazione, l’Amministrazione Comunale di Mogliano Veneto ha ideato e attuato il progetto sperimentale e pilota in Veneto “Media.Azione”, già avviato da qualche mese.

Al fine di contrastare fenomeni quali bullismo, conflitto, tensione relazionale ed esclusione sociale, è stato quindi costruito un percorso di prevenzione e promozione del benessere sociale, che punta a far comprendere alla fascia giovanile il valore di essere parte attiva della comunità e l’importanza delle sue risorse.

Sono questi i temi al centro del convegno “Mogliano, una comunità di Media.Azione per i giovani” di venerdì 20 maggio, presso il Centro Sociale di Piazza Donatori di Sangue, che mira a far comprendere il senso della mediazione umanistica e della giustizia riparativa quali alternative alla risoluzione dei conflitti. L’iniziativa sarà anche l’occasione per ascoltare l’esperienza diretta dei partner tecnici del progetto – la Cooperativa “La Esse” e l’Associazione “La Voce” – quale momento utile per un approfondimento sullo stato di salute della fascia giovanile e per sostenere tutti i gruppi del territorio, formali e non, che hanno a che fare con i giovani, per dare una risposta integrata ai bisogni di questi ultimi, sempre più articolati e complessi.

“Siamo fiduciosi che un progetto di tale portata condurrà sicuramente a grandissimi risultati. Dopo i periodi bui della pandemia che hanno messo a dura prova soprattutto i giovani, stiamo percorrendo un sentiero che ha per obiettivo finale plasmare i buoni cittadini di domani, coloro che porteranno avanti i valori fondanti della nostra società: il senso civico e la cura della comunità” commenta il Sindaco di Mogliano Veneto, Davide Bortolato, profondamente convinto della bontà del percorso intrapreso.

“È un progetto che si avvale della collaborazione tra enti, associazioni e Forze dell’ordine, con la finalità di educare e soprattutto scongiurare eventi o comportamenti dannosi in primis per il futuro dei ragazzi, trovando un modo nuovo per rendere chiara la distinzione tra buone e cattive azioni, e utilizzando come monito il concetto guida della Giustizia Riparativa”, aggiunge l’Assessore alle Politiche Educative Martina Cocito, cogliendo anche l’entusiasmo dimostrato dai soggetti coinvolti nei percorsi di formazione.

“I giovani sono il futuro e vi era la necessità di trovare dei percorsi di tutela a loro rivolti. A volte le azioni commesse in gioventù e senza troppo pensarci rimangono macchie incancellabili nella coscienza delle persone. L’azione dell’Amministrazione è guidata proprio dalla volontà di preservare e responsabilizzare il futuro dei nostri giovani concittadini”, dichiara il Consigliere Delegato alle Politiche Giovanili Edoardo Bison.

Per il raggiungimento di un maggior benessere nella società giovanile, sono stati avviati:

• un percorso di formazione rivolto agli operatori istituzionali dell’Amministrazione, alla Polizia locale e ai servizi sociali/scolastici, quotidianamente a contatto con situazioni (anche di disagio) legate ai minori;

• un percorso di formazione rivolto ai docenti e ai genitori degli istituti comprensivi moglianesi “Mandela” e “Minerbi” e uno rivolto agli alunni delle scuole secondarie di primo grado di Mogliano Veneto, che porteranno all’apertura di un’aula di mediazione in ciascuna scuola secondaria di primo grado;

• un percorso formativo per la costituzione del Tavolo di Comunità;

• delle uscite settimanali in luoghi di aggregazione della Città, frequentati assiduamente dai giovani, da parte degli educatori/operatori di strada.

Articoli correlati
AmbienteEconomiaSlide-mainSostenibilitàVeneto

Unanimità del Consiglio Regionale del Veneto per la legge sulle comunità energetiche

3 minuti di lettura
“Sono particolarmente soddisfatto dell’approvazione da parte del Consiglio regionale di questa nuova legge fortemente voluta dalla Giunta e frutto di ampia collaborazione…
JesoloSlide-main

"Malamovida” a Jesolo. 4 indagati per rissa aggravata

1 minuti di lettura
Le indagini disposte dalla Procura della Repubblica di Venezia, a seguito di una rissa verificatasi nella nottata del 29 maggio 2022, i…
JesoloSlide-main

Christofer De Zotti è il nuovo sindaco di Jesolo: "Pronto a lavorare da subito, non sarà l'anno zero"

2 minuti di lettura
Prcolamazione ufficiale ieri sera in diretta streaming. Ieri mattina, invece, il nuovo sindaco di Jesolo Christofer De Zotti ha ricevuto dal primo…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!