Home / Venezia  / Mestre  / Mestre, al Centro di Medicina arriva il primario Sicolo per la prevenzione delle patologie tiroidee

Mestre, al Centro di Medicina arriva il primario Sicolo per la prevenzione delle patologie tiroidee

  Dopo 34 anni in Ospedale a Mestre, ha scelto di continuare la sua attività clinica sul territorio  Continuerà anche nell’attività diagnostica ecografica pediatrica, che esegue dal 1990  Il suo arrivo segue di poco quello di tre professionisti

 

Dopo 34 anni in Ospedale a Mestre, ha scelto di continuare la sua attività clinica sul territorio

 Continuerà anche nell’attività diagnostica ecografica pediatrica, che esegue dal 1990

 Il suo arrivo segue di poco quello di tre professionisti molto noti nel veneziano: Paolo Morachiello, Cesare Romagnolo e Francesco Di Mario

 

Per 13 anni alla guida della Medicina Nucleare dell’Azienda ULSS3 Serenissima, Michele Sicolo ha scelto di proseguire l’attività clinica sul territorio presso Centro di medicina Mestre di viale Ancona, sotto la direzione sanitaria del dottor Sergio Premuda.

In quiescenza da venerdì scorso, continuerà privatamente a seguire le patologie nodulari della tiroide, continuando ad essere un riferimento per le migliaia di pazienti che a lui si rivolgono da anni.

“Il nodo tiroideo è una patologia molto comune della ghiandola tiroidea e può raggiungere nella popolazione una prevalenza fino al 60%, soprattutto nelle donne.  Risulta pertanto importante la diagnosi di tale patologia, perchè a volte può essere tumorale – spiega Michele Sicolo, primario uscente della Unità Operativa di Medicina Nucleare dell’Ospedale All’Angelo di Mestre  – e di conseguenza dare delle chiare indicazioni ai pazienti sulla cura più indicata. Per questo ho inteso continuare l’attività che da oltre vent’anni mi ha portato ad occuparmi della patologia nodulare tiroidea, ed in particolare di quella tumorale, mediante l’esecuzione di migliaia di ecografie del collo associate a prelievi citologici ecoguidati della tiroide e dei linfonodi”.

 

Nato ad Asiago nel 1956, Sicolo è cresciuto professionalmente all’interno della rete sanitaria pubblica veneziana che ha visto evolversi da Ulss 36 a Ulss 12 Veneziana fino alla più recente Ulss 3 Serenissima. 

Conosciuto per la sua disponibilità e garbo, oltreché per la sua profonda professionalità e conoscenza della materia, ha ricoperto nel tempo diversi incarichi istituzionali e scientifici quale componente del gruppo di lavoro per la stesura del PDTA Regionale del tumore a cellule di Merkel e del gruppo di lavoro per la stesura del PDTA Regionale dei tumori del capo-collo.

Dal 2015 è coordinatore della uniformità e omogeneità della distribuzione del radiofarmaco FDG nel Veneto secondo quanto previsto dalla DGR 286 del 10 marzo 2015. Dal 2018 presidente del Comitato Tecnico Scientifico dell’Azienda ULSS3 Serenissima, è stato dal 1 agosto 2008 al 16 aprile 2021 direttore della U.O. di Medicina Nucleare dell’Azienda Ulss3 Serenissima, ricoprendo fino al 2020 l’incarico di vice capo Dipartimento, dapprima di quello strutturale oncologico e successivamente di quello funzionale radiologico.

 

Dal 2004 è anche componente del comitato regionale per l’ECM. Tutta questa attività lo ha visto protagonista come relatore in diversi convegni scientifici medici e che ora lo porta a mettersi a disposizione come divulgatore scientifico presso la popolazione e l’ambiente medico.

“Tra le attività che intendo proseguire c’è proprio quella divulgativa scientifica, a beneficio della popolazione del territorio veneziano, al quale sono profondamente legato e che in tanti anni di professione mi ha dato riscontri sia in termini umani che professionali – conclude il primario Michele Sicolo – Tra i temi che vorrei portare all’attenzione generale ci sono appunto le patologie nodulari della tiroide che riguardano l’età giovanile. Infatti nell’adolescenza, rispetto all’età adulta, il buon funzionamento della tiroide contribuisce a completare il regolare accrescimento fisico e il corretto sviluppo mentale, che nell’adulto si sono già realizzati”.

L’arrivo del primario Michele Sicolo si inserisce in un momento di forte crescita di centro di medicina Mestre e segue di poco quello di tre professionisti molto noti nel veneziano e in Veneto. Si tratta del Dottor Paolo Morachiello, specialista in Medicina Interna, Nefrologia e Geriatria, Responsabile presso l’Unità Operativa Complessa di Nefrologia dell’Ospedale dell’Angelo di Mestre, noto per le sue competenze principalmente nel campo del metabolismo osseo e dell’osteoporosi; del dottor Cesare Romagnolo, Primario dell’U.O.C. Ostetricia Ginecologia dell’AULSS Serenissima – Mestre Venezia, referente per gli Screening di II livello per la prevenzione e il trattamento della patologia correlata ad infezione da Papilloma virus (colposcopia, biopsie, conizzazioni) e Isteroscopia diagnostica ambulatoriale; del prof. Francesco Di Mario, specialista in Gastroenterologia e Medicina Interna, professore ordinario di Gastroenterologia presso l’Università di Parma e professore onorario presso l’Università Cinese di Hong Kong, già primario presso l’Unità Complessa di Gastroenterologia dell’Ospedale Cà Foncello di Treviso.

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni