RegioneSlide-mainTempo libero

Le palestre possono attendere

1 minuti di lettura

Archiviata anche la seconda Pasqua in lockdown (forse un po’ meno rigido del precedente ma che ci ha costretti ancora a casa) non ci resta che sperare in una discesa vertiginosa dei contagi e una salita del numero dei vaccinati importante, da immunità di gregge, che ci permetta di riaprire presto le attività fino ad oggi penalizzate da decisioni contrastanti.
Sì, perché prima le attività si sono dovute adeguare alla convivenza con il virus (sanificazioni, ingressi contingentati, misurazione temperatura, plexiglass ecc) e poi sono state nuovamente chiuse. Emblematica la chiusura delle palestre che ormai sono off- limits dal 26 ottobre 2020 e non sanno prevedere la loro riapertura.
Silvia Moscati

Articoli correlati
RegioneSlide-mainSpeciali

"Andràtuttobene". In mostra dal 7 novembre i disegni realizzati dai bambini veneti durante il lockdown

3 minuti di lettura
“Questa esposizione è una promessa mantenuta. La tragedia del Coronavirus ha causato sofferenze e lutti, ha visto un impegno eccezionale della nostra…
EconomiaSlide-mainTreviso

Rincaro trasporti e materie prime per importazioni dalla Cina. ITA Agency perde parte dei ricavi di un anno da record

2 minuti di lettura
Spese per i viaggi dei container da Shanghai quasi decuplicate da inizio anno. E negli ultimi due mesi salito del 22% il…
MestreSlide-mainVenezia

Al Teatro del Parco prende vita una minirassegna musicale gratuita con due date imperdibili

1 minuti di lettura
Al Teatro del Parco prende vita una minirassegna musicale gratuita con due date imperdibili: il 12 novembre con Tamikrest e il 3…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!