Le eccellenzeMarca TrevigianaSociale

La vendemmia social-e 2023 dona a Lilt 4mila euro

1 minuti di lettura

Non una semplice vendemmia dell’uva che diventerà vino ma una vera e propria raccolta di emozioni che hanno legato, in un doppio abbraccio, due cantine trevigiane e i volontari della LILT. Parola d’ordine: “Condivisione”, reale e virtuale. Zaia: “Un plauso alle nostre aziende che si impegnano nella solidarietà”.

TREVISO – Questo il significato della sesta edizione della Vendemmia Social-e che, per due giorni, ha accomunato i territori di San Polo di Piave e Monfumo in cui hanno sede, rispettivamente, le cantine Antonio Facchin e Tenuta Amadio, promotrici – insieme all’agenzia Zeta Group di Treviso – dell’evento patrocinato dall’ULSS2 Marca Trevigiana.

Un’iniziativa che quest’anno ha visto anche la presenza – a San Polo di Piave – del Presidente di Regione del Veneto, Luca Zaia, che ha dato il via alla manifestazione con il taglio del primo grappolo.

“Dobbiamo fare un plauso a queste aziende che si occupano anche di sociale – ha sottolineato Zaia – Quando si parla dei nostri imprenditori ci si dimentica quanto fanno per agli altri, al di là dei loro bilanci aziendali, e cioè tutto quello che mettono in campo come solidarietà, sostegno e presenza nei loro comuni. Questa è l’impresa veneta della quale nessuno parla. Un grande applauso lo dobbiamo fare anche ai volontari della LILT, perché il mondo del volontariato nel settore sociale e sanitario è un importante completamento per tutto ciò che viene fatto sul territorio nel promuovere la prevenzione”.

Sono stati, infatti, consegnati alla sezione trevigiana della LILTLega Italiana per la Lotta contro i Tumori ben 4mila euro, raccolti grazie al contributo solidale delle due cantine promotrici, a cui quest’anno si è aggiunto l’importante supporto di Savno e di Banca delle Terre Venete.

Il tutto in un clima di festa qual è quello della vendemmia, all’insegna della condivisione e del gioco di squadra, come riassunto nella frase che identifica l’iniziativa: “Quando il grappolo è molto più che la semplice somma dei suoi acini”, vero e proprio motto stampato anche sulle t-shirt colorate indossate tra i filari dai quasi 400 partecipanti alle due giornate.

Una manifestazione che, negli anni, ha saputo diventare un simbolo di aggregazione e condivisione ma anche evento sociale quanto Social poiché la Vendemmia Social-e ha visto la partecipazionedi blogger e influencer che hanno condiviso sui loro canali i momenti salienti e le emozioni delle due giornate attraverso gli hashtag #vendemmiasociale e #vendemmiasociale2023.

Articoli correlati
SileaSlide-mainSociale

Il mese di marzo a Silea celebra le donne

2 minuti di lettura
Il mese di marzo a Silea è dedicato alle donne: il programma di eventi che accompagnerà la ricorrenza dell’8 marzo SILEA –…
AttualitàItaliaSlide-mainSociale

Unifans: promuovere l'impegno dei giovani nell'Europa del futuro

1 minuti di lettura
Giovani, digitalizzazione, europee2024, Unifans aderisce al tour istituzionale Unifans, una coalizione di giovani universitari devoti all’apprendimento e allo sviluppo personale, si prepara…
MondoSaluteSlide-mainSociale

Combattiamo l'isolamento delle Malattie Rare

1 minuti di lettura
Il 29 febbraio si celebra la Giornata per le Malattie Rare, che intende dar voce alle persone che ne soffrono Il Coordinamento…