Home / Economia  / Politica  / La mozione del M5S per preservare la “Disdotona”di Venezia

La mozione del M5S per preservare la “Disdotona”di Venezia

Riceviamo e pubblichiamo comunicato del gruppo consigliare 5 Stelle al comune di Venezia su una mozione presentata al sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, in cui si chiede di preservare la "Disdotona" a tutela delle tradizioni veneziane   Sara

Riceviamo e pubblichiamo comunicato del gruppo consigliare 5 Stelle al comune di Venezia su una mozione presentata al sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, in cui si chiede di preservare la “Disdotona” a tutela delle tradizioni veneziane

 

Sara Visman, gruppo consiliare Movimento 5 Stelle, ha inviato questa mozione per sollevare il problema in cui si trova una delle società remiere più antica di Venezia, la società “Francesco Querini”.
“L’intenzione – dichiara la consigliera Visman firmataria della mozione – “è quella di attirare l’attenzione su come alla Disdotona, barca a 18 remi di rappresentanza e ritenute una dei baluardi della tradizione veneziana, venga in qualche modo negata la possibilità di uno spazio per essere custodita perché la tariffa richiesta, quasi raddoppiata, per lo spazio in Arsenale, mette in seria difficoltà il bilancio societario della Querini.
L’Amministrazione ripete continuamente quanto siano importanti le tradizioni e la volontà di preservarle ma, quando questa società remiera storica ha chiesto aiuto per i grossi problemi sopraggiunti, non ha trovato spazio nemmeno per un appuntamento: vane, infatti, sono state le domande di incontro fatte dal Presidente della società presso il Gabinetto del Sindaco.
Con questa mozione il Movimento 5 Stelle fa un appello al Sindaco affinché, finalmente, trovi il tempo per avere un dialogo con la società che rischia la chiusura: moto ondoso che ne ha danneggiato il pontile e impedisce gli allenamenti degli atleti, danni da lavori nella vicina fondamenta e adesso tariffe che lievitano, potrebbero essere preludio della perdita di un’altro pezzo di storia di questa nostra Città. Concludo dicendo che fino a che non si metterà mano seriamente al problema del moto ondoso in laguna si continuerà a smantellare ciò che è rimasto della comunità veneziana, troppo scomoda agli affari turistici”.

 

 

Oggetto:
“Intervento per preservare la Disdotona a tutela delle tradizioni veneziane”



Premesso che

– il 20 giugno 1901 nasceva ufficialmente (data riportata all’interno dello statuto redatto nel 1903) la Società sportiva “FRANCESCO QUERINI” per quelle attività da esternarsi nella pratica degli esercizi fisici del remo, della vela e del nuoto. All’unanimità l’assemblea dei soci, scelse il nome di Francesco Querini, un giovane veneziano, Ufficiale della Regia Marina, disperso nel Mare Glaciale Artico durante il tentativo del Duca degli Abruzzi di conquistare il Polo Nord;

– si costruirono, da subito, diverse imbarcazioni per poter concorrere alle gare nazionali ed internazionali ottenendo successi come la vittoria al Campionato nazionale di Torino del 1902 in veneta a 4 vogatori. Viene varata il 19 aprile 1903 la prima “Disdotona”: una gondola di rappresentanza a 18 vogatori, una bellissima imbarcazione, unica al mondo nel suo genere tanto che, ancora oggi dopo 115 anni, viene utilizzata in tutte le manifestazioni nautiche più importanti della Città e ammirata da tutti;

– di imbarcazioni con le stesse caratteristiche ne sono state costruite in totale 3: una non esiste più, una si trova all’interno del Museo Navale a sancire il valore che le viene riconosciuto. L’ultima, varata nel settembre del 1973 in presenza dell’allora Patriarca di Venezia Albino Luciani, definita <supergondola>, è ancora parte della flotta della Società e utilizzata nelle manifestazioni cittadine;



considerato che

– la “ Disdotona” è a dimora da decenni all’interno dell’Arsenale nella parte di competenza della Marina Militare e, per questo servizio di custodia, la Società Querini ha pagato negli ultimi 12 anni (prima non veniva richiesto nessun pagamento) €. 3.900,00 annui + IVA in prestazioni d’opera come, ad esempio, la sistemazione della falegnameria militare e le manutenzioni degli ormeggi sempre all’interno dell’Arsenale;

– a settembre, la Marina Militare, per continuare a mantenere l’imbarcazione all’interno dell’Arsenale, ha chiesto alla Società Querini un cospicuo aumento della quota annuale portandola a €. 6.500,00 + IVA . Questo aumento però, mette in serio pericolo le casse della Società stessa. Oltremodo all’interno dei locali societari non vi è uno spazio idoneo, necessario per custodire una imbarcazione così grande;



ritenuto che

– se non si dovesse trovare una soluzione, si rischia che la “Disdotona” venga smontata privando le future manifestazioni cittadine come, ad esempio, la Sensa e la Regata Storica, di un gioiello dell’artigianato veneziano di grande valenza perdendo così un pezzo della storia recente della città;

– tale patrimonio di tecnica e arte, coniugato al valore identitario che rappresenta per la Città di Venezia, debba essere preservato e supportato dall’Amministrazione;




ritenuto anche che

– se l’amministrazione producesse un documento dove si ribadisce l’importanza di mantenere la disdotona in attività come patrimonio tradizionale che rappresenta, e quindi di riconoscere la necessità di continuare ad avere uno spazio per essere custodita a fronte di una quota che tenga giusto conto del valore storico/artistico e tradizionale dell’imbarcazione, il Comando della Marina Militare avrebbe un valido motivo per rivedere la quota annuale;



tutto ciò premesso, considerato, ritenuto e affinché si trovi una soluzione di buonsenso

 

 

si chiede al Sig. Sindaco

1. Di far produrre presso gli uffici un documento, dove si testimoni il valore dell’imbarcazione e quello che rappresenta per la Città di Venezia, da consegnare al comando della Marina Militare di Venezia

2. Qualora non fosse possibile procedere come da punto 1, di individuare uno spazio idoneo di competenza del Comune, che aiuti la Società a mantenere in attività l’imbarcazione oggetto della mozione.

 

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni