Home / Slide-main  / Il Venezia sbanca il Picchi a Livorno con due goal di Longo e Capello

Il Venezia sbanca il Picchi a Livorno con due goal di Longo e Capello

Nella trentunesima giornata del campionato di Serie BKT, il Venezia è ospite del Livorno.   Gli arancioneroverdi, dopo l’importantissima vittoria di venerdì scorso al Penzo contro l’Ascoli, sono nuovamente a caccia di punti per allontanarsi dalla zona

Nella trentunesima giornata del campionato di Serie BKT, il Venezia è ospite del Livorno.

 

Gli arancioneroverdi, dopo l’importantissima vittoria di venerdì scorso al Penzo contro l’Ascoli, sono nuovamente a caccia di punti per allontanarsi dalla zona play-out. Il Livorno, ultimo in classifica, cerca il bis, dopo la bella vittoria fuori casa contro la Juve Stabia nel turno precedente.

 

Mister Dionisi schiera il 4-3-1-2: in difesa Modolo torna titolare dal primo minuto con Ceccaroni spostato a sinistra. Molinaro resta in panchina. A centro campo, Lollo parte titolare al posto di Vacca. In avanti, con Aramu fuori per infortunio, il tandem Longo-Zigoni con alle spalle Capello.

 

In campo, la sfida comincia a ritmi blandi, le due squadre si studiano a centro campo.
Al 17’ la prima occasione per il Livorno, l’ex Marsura lancia Braken che con un sinistro da posizione defilata impegna Lezzerini sul primo palo. Passa un minuto e gli Arancioneroverdi sbloccano la partita: lancio di Lollo, controllo perfetto di Longo che a tu per tu con Pellizzari non sbaglia. Passano solo quattro minuti ed al 22’ arriva la seconda rete per i Leoni: cross al centro di Maleh, incornata perfetta di Capello che trafigge nuovamente la porta di Pellizzari.

 

I veneti hanno il pieno controllo della partita e dopo due minuti si avvicinano al terzo goal: errore di Seck, traversone di Lakicevic, appoggio di Maleh per Zigoni che davanti a Pellizzari butta fuori.

 

Gli Amaranto si fanno pericolosi al 37’: traversone di Marras, Del Prato prova di testa ma da ottima posizione non inquadra la porta. Il Venezia ci prova ancora al 41’ con un ottimo Maleh che fa partire un missile di sinistro dai 25 metri ma Pellizzari respinge con i pugni.
Il primo tempo termina con un predominio assoluto degli arancioneroverdi.

 

All’inizio della ripresa sono i padroni di casa a dettare il gioco costringendo i Leoni ad arroccarsi in difesa. Al 55’ gli amaranto si fanno pericolosi con una girata in mezzo all’area di rigore di Ferrari, un potente rasoterra che Lezzerini riesce a neutralizzare.

 

Comincia la girandola delle sostituzioni, entrambe le squadra durante il secondo tempo sfruttano i cinque cambi a disposizione. La partita si riequilibra e nonostante qualche tentativo da entrambe le parti il risultato si consolida al 90’+5 con il triplice fischio dell’arbitro Ros.
Mister Dionisi al termine del match ha così commentato: “Sono molto contento del risultato, devo fare un plauso ai ragazzi perché oggi non era una partita semplice. Tre risultati positivi di fila non eravamo riusciti ancora a farli quindi l’obiettivo è di continuare su questa strada per cercare di muovere ulteriormente la nostra classifica. Sappiamo però che la prossima gara non sarà affatto semplice, giocheremo contro una squadra fuori categoria, con individualità forti e sappiamo quanta fatica al Penzo, ma ci faremo trovare pronti. Marco Modolo è il nostro capitano, in questo periodo si è allenato meno ma comunque ha sempre giocato e oggi ha ripreso il suo posto. Sono contento della prestazione sia di Zigoni sia di Lakicevic, oggi si sono meritati di giocare dal primo minuto non avevo nessun dubbio su come avrebbero risposto, inoltre con queste partite molto ravvicinate dobbiamo considerare tutta la rosa visto che ci sono più giocatori per ruolo. Oggi infatti è intervenuta un po’ di stanchezza non solo fisica ma anche mentale e i cambi possono aiutare a mantenere la mente fresca: chi è entrato oggi ha giocato in maniera positiva. Non avevo chiesto ai ragazzi di partire subito forte, ma giochiamo comunque sempre per vincere, cercando di mettere in difficoltà gli avversari”.

 

I Leoni sbancano il Picchi conquistando la seconda vittoria consecutiva dopo il successo sull’Ascoli, staccandosi a +5 dalla zona play-out e posizionandosi a -5 dai play-off.

 

Per il Livorno arriva un’altra brutta sconfitta che lascia ormai poche speranze di salvezza da una retrocessione che sembra inevitabile.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni