Home / Slide-main  / Il Venezia porta a casa un punto dalla trasferta con il Benevento

Il Venezia porta a casa un punto dalla trasferta con il Benevento

Nella trentatreesima giornata del campionato di Serie BKT, gli arancioneroverdi, sono ospiti del Benevento al Ciro Vigorito, in una trasferta che sulla carta si presenta quasi impossibile. Gli stregoni, già matematicamente promossi in Serie A

Nella trentatreesima giornata del campionato di Serie BKT, gli arancioneroverdi, sono ospiti del Benevento al Ciro Vigorito, in una trasferta che sulla carta si presenta quasi impossibile. Gli stregoni, già matematicamente promossi in Serie A con sette partite d’anticipo, non hanno mai perso in casa. Il Venezia ha bisogno di punti per tenersi a distanza dalla zona playout.

 

Con Aramu e Molinaro convalescenti, Mister Dionisi schiera dal primo minuto Marino sull’out di sinistra, Capello a supporto del tandem offensivo Montalto-Longo.

 

Mister Inzaghi attua un cambio per reparto: schiera dal primo minuto Barba al posto di Volta nel reparto difensivo, Hetemaj al posto di Schiattella a centro campo ed inserisce Sau nel tridente d’attacco con Improta ed Insigne.

 

Una sincera stretta di mano tra l’ex Inzaghi e Dionisi danno il via alla partita.

 

Il primo tempo è sostanzialmente equilibrato, con un paio di occasioni da parte di entrambe le squadra.

 

Al 10’ la prima chance è per i padroni di casa: Sau lancia Tello a tu per tu con Lezzerini che copre bene lo specchio della porta. Passano quattro minuti e sono gli ospiti a farsi pericolosi: Errore di Tuia, Longo di sinistro che si spenge su Montipo. Al 35’ sono ancora gli arancioneroverdi a farsi pericolosi: buon lancio di Marino per Capello che avanza ma di sinistro va a lato. Passa un minuto e l’occasione per il Benevento passa per i piedi di Maggio con un missile dai 25 metri che Lezzerini respinge in tuffo.

 

Tutto succede nel secondo tempo, a sbloccare il risultato al 51’ sono i Leoni con uno splendido eurogoal dai 25 metri di Montalto. Passano tre minuti e sull’onda dell’entusiasmo sono ancora gli ospiti a farsi pericolosi: Fiordilino per Longo, uscita rischiosa di Montipo che si salva con i piedi. Il goal degli Stregoni arriva al 56’: traversone di Letizia, gran girata di testa di Sau che supera Lezzerini. Il Venezia non molla e ci prova al 66’: Lakicevic crossa dalla destra, Monachello di testa fa la barba al palo più lontano. Girandola di sostituzioni da entrambe le parti. All’83’ goal annullato ai Leoni per fuorigioco: Cross di Caligara, deviazione di Monachello da posizione irregolare. Un ultimo tentativo degli arancioneroverdi arriva al terzo minuto di recupero: angolo di Caligara, Capello tutto solo si divora il goal mandando alto il colpo di testa. Dopo 5’ di recupero, con triplice fischio di Robilotta, termina la sfida tra Benevento e Venezia con il risultato di 1-1.

 

Al termine della partita Mister Dionisi ha così commentato il match: “Il risultato lo valuto positivo, è un risultato per quello che si è visto in campo giusto, forse però da parte nostra c’è un po’ di rammarico. Certo è che abbiamo giocato con la squadra più forte del campionato e ai ragazzi non posso dire nulla. Peccato perché una volta passati in vantaggio dovevamo cercare di mantenere il risultato, il rammarico è solo per quello, però lo dico ancora una volta è un buon risultato. Qualche ragazzo non giocava titolare da un po’ ma hanno fatto una buona gara, così come chi è subentrato non ha giocato male, entrando con l’atteggiamento giusto in campo. L’abnegazione è stata incredibile e in generale l’atteggiamento di tutti è stato positivo, dobbiamo continuare così fino alla fine. Marino e Montalto hanno fatto bene, ma come dicevo prima anche chi poi è entrato nel secondo tempo ha fatto una buona prestazione. Questo è comunque un punto importante che muove la classifica: ora dobbiamo recuperare le energie necessarie il prima possibile per affrontare la gara di lunedì. Se mi aspettavo a lottare per la salvezza con il Pescara? Sinceramente no, ricordiamoci che loro hanno giocatori forti in grado di fare la differenza, ricordiamo bene come hanno giocato all’andata quando eravamo sotto di due gol. Noi però dobbiamo fare la corsa solo su noi stessi, tutte le partite ora sono importanti. Non guardo neppure il calendario delle avversarie, continuo a ripeterlo, dobbiamo pensare solo a noi stessi: ad oggi siamo in una posizione di non confort e non possiamo distrarci. La prossima è chiaramente uno scontro diretto, ma noi giochiamo una partita sola alla volta e a quella dobbiamo pensare. Ripensando alla partita di oggi, confermiamo il nostro trend positivo in trasferta, ma allo stesso tempo se guardo a quella precedente con l’Empoli abbiamo visto che in casa fatichiamo sempre molto. Il risultato di oggi però non è scontato: ma non abbiamo tempo per elogiarci e neppure per rammaricarci: da oggi pensiamo solo alla gara di lunedì.”

 

Una buona prestazione dei Leoni che hanno sprecato due goal vittoria con Monachello e Capello. Il Benevento mantiene l’imbattibilità casalinga, ed il Venezia è ancora in piena lotta per non retrocedere.

 

Lunedì sera i leoni saranno nuovamente in campo, tra le mura di casa, per un’altra fondamentale sfida salvezza contro il Pescara.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni