MoglianoSlide-main

Il Centro storico di Mogliano Veneto location per le riprese del film di Lucini

1 minuti di lettura

Il Centro storico di Mogliano Veneto scelto come location per le riprese del film “Le mie ragazze di carta” del regista italiano Luca Lucini. Una bella occasione per la città, che ritorna per qualche giorno negli anni ‘70, epoca in cui si svolge la trama del film.

Le riprese porteranno anche qualche piccolo disagio al traffico veicolare in centro, che verrà interrotto a tratti per poter lasciare campo libero agli attori: la zona antistante al Cinema Busan, infatti, vedrà lo svolgersi delle maggior parte delle attività di riprese con conseguente stop and go per il traffico veicolare.

Nel dettaglio, martedì 22, mercoledì  23 e giovedì 24 novembre sarà vietato posteggiare le auto nel tratto tra il Cinema Busan e via Bellavite Astori limitando anche la sosta nell’area prospiciente l’oratorio del parcheggio Monsignor Fedalto di via De Gasperi.

Martedì 30, mercoledì 31 novembre e giovedì  1° dicembre sarà vietata la sosta in via Don Bosco da via Battisti e in via De Gasperi e via XXIV Maggio.

Nei giorni 10, 11, 12, 13 e 14 dicembre, invece, sarà nuovamente vietato posteggiare le auto nel tratto tra il Cinema Busan e via Bellavite Astori limitando anche la sosta nell’area prospiciente l’oratorio del parcheggio Monsignor Fedalto di via De Gasperi.

Potranno quindi esserci dei leggeri disagi per l’interruzione della circolazione con stop and go che comunque garantiranno la fruibilità del centro.

Durante tutto il periodo delle riprese saranno presenti due camion adibiti a locali per gli attori. I camion stazioneranno nel parcheggio del mercato del pesce, mentre di fronte al Cinema Busan stazioneranno altri tre mezzi di supporto tecnico per le riprese.

“Sicuramente è una bella occasione per la nostra città, non capita tutti i giorni di avere una troupe di professionisti che per tutto questo periodo vivranno insieme ai Moglianesi la città, sarà infatti possibile vedere passeggiare in centro comparse, attori e maestranze. Questa occasione poi promuove una realtà locale a noi molto cara, il Cinema Busan, che ospiterà, una volta terminate le riprese, l’anteprima del film”, commenta il Vicesindaco Giorgio Copparoni.

Articoli correlati
CulturaIntravisti per voiSlide-main

È stata la mano di Dio

1 minuti di lettura
Una catarsi, un dolore che arriva e ti obbliga al doloroso vuoto. Perché devi farti grande senza metterti da parte. Al di…
Slide-mainVenetoVenezia

“I biscotti di Semitecolo”: l’omaggio di Castelfranco Veneto per i 1600 anni di Venezia

1 minuti di lettura
Damiano: “Una splendida iniziativa per celebrare la gloriosa storia della Serenissima” Anche la città di Castelfranco Veneto ha voluto omaggiare Venezia in…
Slide-mainVeneto

Zaia. No a taglio terza edizione TG Regionali. "Migliorare si può, chiudere non i deve"

1 minuti di lettura
“Ridimensionare o peggio chiudere una fonte d’informazione è sempre un errore, perché informazione equivale a democrazia. La Tgr non va toccata, anche…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!