#instacultCulturaSlide-main

Grazie Raffaella

1 minuti di lettura

La notizia trapela in un sommesso pomeriggio, pigro, estivo, di lunedì. Alle 16.20 Raffaela Carrà ci lascia senza che nessuno sapesse della sua sofferenza, quasi a ingentilire la scenografia per il suo immenso pubblico, senza turbarlo.

 

Showgirl, cantante, ballerina, artista poliedrica, fuori da ogni cliché, provocatoria e rivoluzionaria, capace di attraversare tre generazioni senza scomporsi.

 

Sempre moderna, empatica e creativa quasi a suggellare le sue origini romagnole che trapelavano ogni dove.

 

Raffaella Maria Pelloni nasce a Bologna nel 1943 e cresce in Romagna ma parte subito per Roma all’Accademia Nazionale di Danza e fugge via immediatamente. Si iscrive al Centro sperimentale di cinematografia e nel 1960 conquista piccole parti, prima dell’esperienza americana e l’approdo in RAI con Nino Ferrer in “Io Agata e tu”. Poi l’ascesa inarrestabile, tanto per capirci siamo nel 1969 dove le cose cambiano e i treni sono quelli giusti. La Raffaella nazionale li acchiappa con il suo enorme talento e crea il “Tuca tuca”, scopre l’ombelico e spiazza tutti con acconciature e caschetto. È piena rivoluzione mediatica. Poi il sodalizio sentimentale con Gianni Boncompagni e la password per entrare in casa degli Italiani con “Pronto Raffaella”, il numero  di fagioli da indovinare in un contenitore che diventa piacevole ossessione. Con Sergio Japino suo compagno poi è la volta di “Carramba! Che sorpresa” dove i “ganci” aiutano a ritrovar persone.

E i grandi consensi all’estero, in primis la Spagna, ci fanno pensare all’ultima carrambata di Raffaella, la semifinale Italia-Spagna di domani che vale la finale del Campionato Europeo di calcio.

Grazie Raffaella.

 

Instacult di Mauro Lama

 

Articoli correlati
CulturaLifestyleSlide-mainStorie dal mondo

Essere grati per vivere (decisamente) meglio

2 minuti di lettura
Oggi si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Gratitudine. Cinque lettere, un suono inequivocabile. Ci hanno insegnato a dire…
NewsSaluteSlide-mainTreviso

Dose "booster" per Carolyn Smith alla presenza del presidente Zaia e del generale Figliuolo

1 minuti di lettura
All’avvio della terza dose della campagna vaccinale anti Covid all’hub di Villorba una testimonial d’eccezione: si tratta di Carolyn Smith, coreografa, ex…
MoglianoRegioneSlide-main

Bocciofila Concordia Moglianese, inaugurato il nuovo impianto di raffrescamento

1 minuti di lettura
Grande giornata ieri per Mogliano Veneto e per la storica Bocciofila Concordia Moglianese. 270 atleti provenienti da varie regioni del nord Italia…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!