MoglianoSlide-mainSport

Femi-Cz Rovigo – Mogliano Rugby 1969 29 – 8

2 minuti di lettura
 

Un secondo quarto della prima frazione, nel quale Rovigo prende il largo con tre mete consecutive, è sufficiente per segnare il destino della partita a favore dei padroni di casa. Fino a quel momento Mogliano aveva gestito nel migliore dei modi una gara difficile, resa ancora più dura dalle condizioni del terreno del Battaglini. La solidità dell’avversario unita a qualche sbavatura biancoblù, non permette ai ragazzi di rimanere agganciati al risultato e si va al riposo in svantaggio per 24 a 3. Nel secondo tempo una meta per parte, e i biancoblù che lottano fino al termine alla ricerca del riscatto. Purtroppo portare a casa un punto di bonus non è stato possibile, ma ripartire dal 5 a 5 di questo secondo tempo sarà fondamentale per affrontare il prossimo match casalingo contro San Donà. Appuntamento a domenica prossima, alle ore 15.00, sul campo 1 dello Stadio “Maurizio

Queste le parole del capitano Filippo Guarducci: “E’ un peccato perchè la possibilità di fare meglio c’era. Loro sono stati cinici e hanno approfittato di tutte le occasioni che hanno avuto per andare a marcare. Noi non lo siamo stati altrettanto, e nei primi 15 minuti abbiamo saputo realizzare solo tre punti, pur gestendo bene la partita e costruendo qualcosa di positivo. La differenza è stata sostanzialmente questa, e se vogliamo competere con squadre di questo livello dobbiamo lavorare per migliorare l’attenzione e l’interpretazione di alcuni momenti del match, che poi risultano essere determinanti. Ora pensiamo a recuperare e a preparare comunque con fiducia la prossima partita contro San Donà”

Queste invece quelle di Salvatore Costanzo, head coach biancoblù: “Sapevamo che sarebbe stata una partita dura, i ragazzi hanno combattuto per 8o minuti e di questo non posso non essere contento. Nei priomi  20 minuti siamo stati sul pezzo, e abbiamo messo in difficoltà Rovigo, poi loro sono venuti sul nostro campo e ci hanno fatto male, da li è uscito il solito problema che contro squadre come questa ci rende difficile riprendere in mano le redini della partita. Dobbiamo tenere a mente e mettere via le cose poitive che si sono comunque viste, una buona difesa e un gioco al piede discretamente buono. Poi dobbiamo crescere, non dobbiamo pensare agli errori commessi ma a non commeterne altri. Rovigo ha fatto il suo, molto bene al piede, ma forse dovevamo creare maggiore pressione al loro calciatore. Nella conquista ci sono state fasi alterne, a volte abbiamo difeso bene i drive, ma in due occasioni in cui abbiamo sbagliato, abbiamo subito una meta e una l’abbiamo evitata per pochissimo. Dispiace tornare a casa così, perchè 30 punti sono sempre difficili da digerire, adesso dobbiamo leccarci le ferite e prepararci alle prossime tre partite che per noi sono fondamentali”.

Il Tabellino:

Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 25 gennaio, ore 15
IX giornata Peroni TOP12 – diretta Facebook.com/Federugby
Femi-CZ Rovigo v Mogliano Rugby 1969 29-8 (24-3)

Marcatori: p.t. 9’ c.p. Ormson (0-3), 17’ m. Vian tr. Menniti-Ippolito (7-3), 21’ drop Menniti-Ippolito (10-3), 27’ m. Mastandrea tr. Menniti-Ippolito (17-3), 33’ m. Pavesi tr. Menniti-Ippolito (24-3); s.t. 60’ m. Da Re (24-8), 74’ m. Ruggeri (29-8),
Femi-CZ Rovigo: Cioffi; Mastandrea, Antl, Angelini, Lisciani (61’ Lubian); Menniti-Ippolito, Citton (66’ Piva); Michelotto (58’ Ruggeri), Liut, Vian; Canali, Mtyanda (76’ Modena); Pavesi (65’ Pomaro), Momberg (cap.)(47’ Cadorini), Mienie (65’ Rossi).
a disposizione: Odiete.
all.Casellato
Mogliano Rugby 1969: Abanga; Dal Zilio (59’ Pavan), Scagnolari (59’ Zanatta), Ormson, Guarducci (cap.); Da Re, Fabi (59’ Gubana); Tuilagi, Baldino, Finotto (66’ Corazzi); Delorenzi (10’ -19′ Favretto, 61’ Favretto), Bocchi; Alongi (50’ Ceccato), Ferraro (50’ Bonanni), Betti (50’Furia).
all.Costanzo
arb.Gianluca Gnecchi (Brescia)
assistenti:Franco Rosella (Roma), Lorenzo Imbriaco(Bologna)
quarto uomo:Ferdinando Cusano (Vicenza)

Calciatori: Menniti-Ippolito (FEMI-CZ Rovigo) 4/5; Ormson (Mogliano Rugby 1969) 1/2
Note: Giornata nuvolosa, circa 7 gradi. Presenti circa 1000 spettatori

Cartellini: 55’ cartellino rosso a Canali (FEMI-CZ Rovigo)

Punti in classifica: (FEMI-CZ Rovigo) 5; (Mogliano Rugby 1969) 0

Peroni Player of the Match: Andrea Menniti-Ippolito (FEMI-CZ Rovigo)

Articoli correlati
Slide-mainSportVeneto

Sciabola, Alessandra Nicolai campionessa italiana U17. Fioretto e spada, bronzo per Matilde Molinari, Greta Collini e Dario Benetti

3 minuti di lettura
Si sono aperti ieri a Catania i Campionati Italiani Cadetti e Giovani con le prime tre gare dedicate alle prove di fioretto…
Slide-mainTurismoVeneto

Alto Sile by Bike: 5 Comuni insieme per promuovere il turismo e la scoperta delle bellezze naturalistiche con una biciclettata aperta a tutti

2 minuti di lettura
L’unione fa la forza…ma anche il divertimento. È questo lo spirito della prima edizione di Alto Sile by Bike in programma per…
SaluteSlide-mainVeneto

IOV mondiale: parte REGOMA2, il primo studio al mondo per attaccare e curare il glioblastoma

4 minuti di lettura
Regorafenib associato alla terapia standard. Ecco la nuova frontiera per la cura di uno dei tumori cerebrali più aggressivi. La sperimentazione, che…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!