Home / Regione  / FdI Speranzon. Iniziativa contro la violenza sulle donne a Chioggia

FdI Speranzon. Iniziativa contro la violenza sulle donne a Chioggia

Iniziativa contro la violenza sulle donne a Chioggia. Speranzon: “Donne ancora discriminate al lavoro, in comunità e in famiglia. Mai abbassare la guardia” Un flashmob contro la violenza sulle donne e per sensibilizzare al rispetto nei loro confronti:

Iniziativa contro la violenza sulle donne a Chioggia. Speranzon: “Donne ancora
discriminate al lavoro, in comunità e in famiglia. Mai abbassare la guardia”
Un flashmob contro la violenza sulle donne e per sensibilizzare al rispetto nei loro
confronti: ad organizzarlo nel pomeriggio di oggi davanti al Municipio di Chioggia, il locale
circolo di Fratelli d’Italia.
“Rispetto per le donne” era il motto dell’evento: “La violenza contro le donne va
combattuta tutti i giorni e il rispetto va dimostrato nella vita quotidiana con parole e
azioni”, hanno spiegato i promotori.
Cuore del flashmob è stata la posa davanti al palazzo municipale di una panchina e di
alcune scarpe, tutto di colore rosso, simboli del femminicidio e della violenza sulle donne.
A seguire, spazio agli interventi dei rappresentanti locali, provinciali e regionali, a partire
dal senatore e coordinatore regionale di Fratelli d’Italia Luca De Carlo: “Il nostro partito da
sempre dimostra di essere contro la violenza e contro ogni discriminazione, tutti i giorni e
non solo una volta all’anno in occasione delle ricorrenze. Oggi da Chioggia abbiamo voluto
ribadire che le donne non vanno mai toccate nemmeno con un fiore, o umiliate, o derise, e
dobbiamo ricordarcelo sempre”.
Presente anche il capogruppo in consiglio regionale Raffaele Speranzon: “Il mondo
femminile viene ancora troppo spesso discriminato sul lavoro, nella comunità e in famiglia.
Le cronache, purtroppo anche quelle locali, ogni anno fanno registrare un numero
crescente di episodi di violenza, fisica e psicologica, che vedono donne come vittime
innocenti ed incolpevoli. Non dobbiamo quindi mai abbassare la guardia: bene che ci sia
una Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, ma su questo tema non si può
mollare un centimetro, dobbiamo costantemente e quotidianamente sensibilizzare
l’opinione pubblica su questo tema, presente anche nei nostri territori. L’evento di questo
pomeriggio serviva proprio a tenere accesi i riflettori su questo dramma”.

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni