RegioneSlide-mainVenezia

Domenica 20 giugno il rientro alla Basilica della Salute della reliquia di Sant’Antonio

1 minuti di lettura

Domenica 20 giugno il rientro alla Basilica della Salute della reliquia di Sant’Antonio attraverso un corteo acqueo lungo il Brenta e il Canal Grande

Si concluderà domenica 20 giugno la celebrazione nata dalla collaborazione tra il Patriarcato e il Comune di Venezia, su invito del rettore della Basilica del Santo di Padova, per rinnovare la secolare devozione di Venezia a Sant’Antonio. Alle ore 12 la reliquia di Sant’Antonio, che domenica scorsa ha raggiunto il capoluogo patavino, rientrerà a Venezia. Attraverso i mezzi acquei dell’Arma dei Carabinieri, dal Portello (PD) compirà un pellegrinaggio lungo il fiume Brenta, percorrendo le chiuse fluviali, sino alla laguna, seguendo il percorso che fece nel 1652 fa quando fu donata alla Serenissima.

Lungo il tragitto di ritorno il convoglio fluviale sosterà, senza discesa a terra, per una preghiera e il saluto delle comunità all’altezza delle parrocchie di Stra, Dolo, Mira e Oriago.

Alle 18.15 la reliquia sarà accolta a Venezia dal Patriarca Francesco Moraglia e dall’assessore alla Coesione sociale Simone Venturini in Campo San Samuele. Da lì, trasbordata sulla ‘Dogaressa’ bianca, una delle imbarcazioni storiche della flotta dell’Amministrazione comunale che dagli anni ’60 ha accolto i Pontefici in visita a Venezia, compirà l’ultimo tratto della “peregrinatio” lungo il Canal Grande sino a Campo della Salute.

All’interno della Basilica della Salute, alle ore 18.45 il Patriarca Francesco presiederà la Santa Messa di ringraziamento. Anche in questo caso il corteo acqueo e la S. Messa saranno trasmessi in diretta televisiva sin dal mattino dall’emittente Rete Veneta (canale 18). La Messa sarà diffusa anche in diretta streaming dalla pagina Facebook di Gente Veneta.

La celebrazione è aperta a tutti i fedeli veneziani e a tutti i pellegrini che desiderano unirsi a questo momento di fede e di festa. I posti a disposizione in Basilica sono ad esaurimento e soggetti a distanziamento in ragione dei protocolli sanitari vigenti. Per ragioni di sicurezza e prevenzione l’accesso alla Basilica potrebbe essere contingentato.

“È un appuntamento molto sentito – sottolinea il consigliere delegato alle Tradizioni, Giovanni Giusto – aperto alla partecipazione di tutte le imbarcazioni a remi, del mondo delle remiere o di singoli cittadini che volessero partecipare”.

Articoli correlati
LavoroRegioneSlide-mainTreviso

Le priorità della Cisl Treviso per il futuro del territorio e del Paese

3 minuti di lettura
È un agosto di incertezze quello che ci attende. Un mese da sempre segnato dalla pausa delle ferie, che da un lato…
MestreSlide-mainVenezia

Mestre. Proseguono i lavori di riqualificazione dell'Antica Scuola dei Battuti

2 minuti di lettura
Proseguono i lavori di riqualificazione dell’Antica Scuola dei Battuti: entro fine anno l’inaugurazione della nuova ala L’assessore alla Coesione sociale Simone Venturini…
RegioneSlide-mainVenezia

Venicemarathon e UYN corrono assieme la 35^ Maratona di Venezia del prossimo 24 ottobre

1 minuti di lettura
      Grazie alla partnership con il brand italiano UYN, tutti gli iscritti della 42K & 10K riceveranno in omaggio un…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!