Slide-mainSport

Coppa di Francia e FA Cup: un calcio dove tutti possono ancora sognare

2 minuti di lettura

Coppa di Francia e FA Cup: eliminate a sorpresa Southampton e Marsiglia contro avversarie di Serie minori

SOUTHAMPTON- Si dice che la palla è rotonda e un risultato può essere totalmente inaspettato anche quando le forze in campo sono nettamente diverse, sia a livello tecnico che economico. In Italia si dice anche da anni che non aveva senso la vecchia Coppa Italia perché si mandavano le squadre delle categorie inferiori al macello. Questo ha portato al cambiamento del Format portandolo dalle già poche 78 squadre alle solo 44.

Ma cos’è rimasto del sogno? Della bellezza di potersi scontrare contro i propri beniamini? In Italia di certo questo è precluso da un po’ di anni, per fortuna non avviene nella Coppa di Francia e nella FA Cup inglese, la più antica competizione calcistica del mondo.

È solo di qualche settimana fa la notizia della squadra Pays de Cassel (sesta divisione francese) in campo ai sedicesimi di finale contro i campioni Nazionali del Paris Saint Germain. Squadra per cui molti giocatori tifano e vanno regolarmente allo Stadio. La partita non ha avuto storia, ma di certo la serata è stata indimenticabile per i giocatori e per i ben 37 000 spettatori presenti.

È di questi giorni invece la notizia delle clamorose sconfitte subite dal Southampton e dal Marsiglia contro squadre di categorie nettamente inferiori.

Una squadra di quarta serie inglese, il Grimsby Town, piccola società inglese con sede a Cleethorpes nel North East Lincolnshire, ha infatti vinto fuori casa 1 a 2 la partita contro i ben più quotati, per quanto ultimi in Premier League, giocatori del Southampton. Il tutto seguito da 4000 temerari tifosi che hanno intrapreso un viaggio di ben 750km. Dopo esser stato il primo Club nella storia a eliminare ben 5 squadre di categorie superiori, affronterà nei quarti di finale il Brighton del nostro De Zerbi, altra sorpresa del 2023 britannico.

Più o meno in contemporanea un’altra favola si è realizzata in Francia, dove l’Annecy, squadra di seconda serie francese, ha battuto sempre fuoricasa il Marsiglia, allenato da Tudor, dopo una serie interminabile di rigori (ben 16!). In semifinale incontreranno un’altra squadra di Ligue 1, il Tolosa. La curiosità? I giocatori sono tornati a casa dalla trasferta con il Flixbus.

Lo Sport sa sempre regalarci pagine bellissime da vivere e raccontare, e in fondo è proprio il sogno che si ha fin da bambini che ce lo fa amare.

Photo Credit: Carlos yo, CC BY-SA 4.0 https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0, via Wikimedia Commons

Articoli correlati
CiboJesoloSlide-mainSpettacolo

Ciak si griglia!

2 minuti di lettura
Griglie Roventi 2024 torna a Jesolo con un’edizione da Oscar. Il tema della gara per la prima volta è stato scelto direttamente…
ItaliaOlimpiadi Parigi 2024Slide-mainSport

Tamberi ed Errigo portabandiera

4 minuti di lettura
Giovanni Malagò ha ufficializzato durante il Consiglio Nazionale del CONI che Gianmarco Tamberi e Arianna Errigo saranno i portabandiera dell’Italia Team ai…
Città Metropolitana di VeneziaSlide-mainVenezia

Venezia: torna l'estate dello sport con "Salta Cori Zoga e Sprint"

1 minuti di lettura
Il Comune di Venezia rilancia i progetti sportivi “Salta Cori Zoga” e “Sprint”, promuovendo attività gratuite per tutti i cittadini durante l’estate….