DigitalSlide-mainVenezia

Cambio di residenza on line, anche a Venezia basta un clic da casa o dallo smartphone

1 minuti di lettura

Dopo i positivi risultati della sperimentazione, attivata lo scorso 1 febbraio, dal 27 aprile anche i cittadini di Venezia, così come quelli che vivono su tutto il territorio nazionale, possono usufruire ufficialmente del servizio “Richiedi un cambio di Residenza” del portale ANPR (Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente) https://www.anagrafenazionale.interno.it/, che permette di inviare on line la relativa dichiarazione anagrafica al comune di competenza, utilizzando una identità digitale (SPID, CIE o CNS), se si desidera effettuare un trasferimento di residenza per sé e per i componenti della propria famiglia.

Nei tre mesi della sperimentazione sono state oltre 500 le richieste di cambio residenza pervenute agli uffici di Mestre e Venezia attraverso il portale ANPR, un numero superiore a tutti gli altri circa 30 comuni sperimentatori.

I cittadini veneziani hanno aderito con entusiasmo a questa nuova modalità probabilmente anche grazie al fatto che il servizio DIME del Comune già permetteva questa modalità di presentazione delle dichiarazioni di residenza, ora sostituita con quella del portale ministeriale ANPR. L’alta adesione al servizio è frutto anche del lavoro degli uffici e di tutto il personale dell’anagrafe che si è reso disponibile alla sperimentazione e con grande professionalità ha contribuito a fornire suggerimenti e indicazioni al gruppo di lavoro ministeriale per la messa a punto dello strumento.

Il servizio è disponibile oggi per le seguenti dichiarazioni di residenza: cambio di residenza tra comuni diversi; cambio di residenza all’interno dello stesso comune; rimpatrio in Italia di cittadini AIRE. Per tutte le altre tipologie di richiesta, come la dichiarazione di residenza di cittadino straniero che proviene dall’estero, il trasferimento di residenza in una convivenza o la dichiarazione di residenza da parte di un tutore, stanno partendo ora i tavoli di confronti con il Ministero ai quali fa parte anche il Comune di Venezia a cui seguirà la sperimentazione.

Anche sull’identità digitale il Comune di Venezia è in prima linea: nel solo 2021 sono state emesse 36 mila carte di identità elettroniche (CIE).

Articoli correlati
Slide-mainSport

Nuoto, 35 medaglie: Italia Campione d'Europa

2 minuti di lettura
3.28.46. 4 secondi e passa alla Francia che arriva a 3.32.50. Praticamente il vuoto. Con 57.72 Nicolò Martinenghi nella sua frazione ha…
MargheraMestreSlide-mainTutela del CittadinoVenezia

Allerta meteo: da domani pomeriggio a venerdì mattina possibili temporali associati a rovesci, vento forte e grandine

1 minuti di lettura
La Protezione civile del Comune di Venezia, sulla base dei dati del Servizio meteorologico del Centro funzionale decentrato (CDF) della Regione Veneto,…
CulturaMestreSlide-main

La Biblioteca di Carpenedo Bissuola si rifà il look

2 minuti di lettura
Al via dal prossimo 19 agosto i lavori di ristrutturazione edilizia della Biblioteca di Carpenedo Bissuola. L’intervento è finanziato, per complessivi 200.000…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!