Italia MondoSlide-mainSport

“Adaptive Winter Sport”, il progetto per promuovere la diffusione degli sport paralimpici

1 minuti di lettura

Il primo progetto del Programma Education dei Giochi di Milano Cortina 2026 punta all’inclusione e alla promozione della pratica sportiva insieme con Comitato Paralimpico Italiano e Federazioni.

Il Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Milano Cortina 2026 ha presentato oggi – nell’ambito del Festival della Cultura Paralimpica, in corso a Milano – il progetto quadriennale ‘Adaptive Winter Sport’.

L’iniziativa, inserita nel programma Education del percorso che porta ai Giochi del 2026, punta a promuovere l’aumento della pratica sportiva tra le persone con disabilità, attraverso corsi e campus dedicati.

La Fondazione Milano Cortina 2026 supporta il Comitato Paralimpico Italiano (CIP), la Federazione Italia Sport Ghiaccio e la Federazione Italiana Sport Paralimpici Invernali, in un ampio piano che prevede la formazione di nuovi istruttori di sport Paralimpici, la creazione di ulteriori professionalità nel campo dell’accoglienza e del turismo sportivo accessibile e il rafforzamento della cooperazione tra le Associazioni Sportive Dilettantistiche che si occupano di discipline Paralimpiche.

In aggiunta alle attività di promozione e formazione, il Comitato Organizzatore dei Giochi del 2026 contribuirà, d’intesa con il CIP e le Federazioni, alla fornitura dell’attrezzatura sportiva necessaria per l’avviamento agli sport invernali.

Al centro dei valori che animano il movimento Paralimpico ci sono i principi che il programma ‘Adaptive Winter Sport’ intende promuovere: siamo tutti uguali sulla linea di partenza e a tutti devono essere date pari opportunità nell’accesso alle discipline sportive.

Con questo progetto vogliamo dare un primo segnale concreto dell’impegno di Milano Cortina 2026 per l’inclusione e per la promozione dei valori Paralimpici”, dichiara Diana Bianchedi, Games Project Director di Milano Cortina 2026.

Le Olimpiadi e ancor di più le Paralimpiadi – aggiunge Bianchedi – rappresentano una grande occasione per favorire, attraverso lo sport, una vera e propria rivoluzione culturale e promuovere dunque una società più inclusiva per tutti. In questo senso sono sicura che la Fondazione Milano Cortina 2026 insieme al CIP, alle Federazioni e ai Territori possa fare un importantissimo lavoro per lasciare un’eredità significativa per il nostro Paese”.

Maggiori informazioni sul progetto ‘Adaptive Winter Sport’ sono disponibili sul sito https://milano-cortina-2026.olympics.com/it/adaptive-winter-sport/ e presso lo stand di Milano Cortina 2026 al Festival della Cultura Paralimpica, in corso presso la Fabbrica del Vapore di Milano dal 12 al 14 ottobre 2022.

Articoli correlati
JesoloSlide-main

Sicurezza, a Jesolo avviata la discussione sul controllo di vicinato

1 minuti di lettura
L’amministrazione ha iniziato gli incontri con i comitati cittadini. Calendarizzato un appuntamento congiunto a dicembre. Obiettivo: definire un regolamento. L’amministrazione comunale ha…
SaluteSlide-mainVeneto

Covid. Nuovo piano di sanità pubblica in Veneto

2 minuti di lettura
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alla Sanità, Manuela Lanzarin, ha approvato un ulteriore aggiornamento del proprio Piano di Sanità Pubblica dal…
AmbienteIstruzioneSlide-mainVenezia

Ri-Party-Amo dalle università: il 1° dicembre a Ca' Foscari

3 minuti di lettura
A Venezia il quarto degli 8 workshop nelle Università italiane previste dal progetto Ri-Party-Amo. Prosegue il calendario delle attività per formare i…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio