Home / Treviso  / Casier  / 45 anni e non sentirli: tre giorni di festa per la Biblioteca di Casier

45 anni e non sentirli: tre giorni di festa per la Biblioteca di Casier

Dal 24 al 26 settembre le celebrazioni vanno da eventi culturali, reading, concerti e una tavola rotonda.   Sarà per il profumo dei libri, che nessun supporto informatico potrà mai sostituire, sarà per la calda umanità del

Dal 24 al 26 settembre le celebrazioni vanno da eventi culturali, reading, concerti e una tavola rotonda.

 

Sarà per il profumo dei libri, che nessun supporto informatico potrà mai sostituire, sarà per la calda umanità del bibliotecario, custode del sapere e guida insostituibile. Sarà per quella funzione pubblica del sapere, in un mondo votato alla privatizzazione. Sarà per tutto questo, e anche di più, che la biblioteca resta un luogo magico per tutti.

 

Come racconta John Palfrey nel saggio Bibliotech. Perché le biblioteche sono importanti nell’era di Google, non tutto si trova sui motori di ricerca. La cultura è un bene comune. Ecco quindi che una biblioteca è “molto più di un semplice magazzino di conservazione dei libri, rappresenta un punto di riferimento fondamentale contro le disuguaglianze sociali, la disoccupazione o la disinformazione”. Per sopravvivere a un mondo in continuo cambiamento, però, il sancta sanctorum dei libri deve trovare la forza per migrare verso un futuro digitale, aprendo al dialogo con le generazioni nate e cresciute in un’era in cui l’informazione è sempre più facile da reperire, ma sempre più difficile da assimilare. “Perché le biblioteche vivono nella tecnologia e devono evolvere insieme alla tecnologia”.

 

Luogo d’incontro della comunità, edificata attorno a idee e sogni, guidata da un bibliotecario amministratore di conoscenze da mettere in rete: ecco la biblioteca ideale, le cui fondamenta, a Casier, sostengono 45 anni di cultura, condivisione, passione e amore.

 

Di questo e molto altro si parlerà nei tre giorni di celebrazioni della Biblioteca di Casier, tra letture, incontri, concerti per grandi e piccini.

 

Appuntamento importante, giovedì 24 settembre dalle 17.00 alle 19.00, la tavola rotonda aperta alla cittadinanza in Sala consiliare. È il momento di condivisione più interessante dal punto di vista culturale e del futuro prossimo, come sottolinea l’Assessore alla Cultura Roberta Panzarin: “La biblioteca mette radici, dove le energie del territorio cercano casa: uno spazio di tutti e per tutti. Parleremo di come la biblioteca possa, e debba, diventare attivatore del territorio e della comunità stessa in una tavola rotonda aperta alla cittadinanza – spiega – con Massimiliano Anzivino, Francesco Caligaris (Laboratori Bibliosociali), Daniele Brunello Presidente Aib Veneto, Ivana Truccolo già responsabile della Biblioteca scientifica e pazienti del CRO di Aviano, Giuliano Furlanetto Biblioteca di Casier”.

 

Sabato 26 settembre alle 21.00, nella Chiesa dei Santi Teonisto e Compagni martiri in Casier, g.c.,  l’evento clou della manifestazione, il concerto di chiusura Le Quattro Stagioni di Vivaldi a cura dell’Ensemble Barocco Trevigiano con Giorgio Pavan Violino Solista e maestro concertatore, Giuliano Furlanetto flauto traversiere, Sofia Bolzan e Valeria Zanella violino, Marcella Campagnaro viola, Massimo Raccanelli violoncello, Michele Gallo violone e Francesco Bravo clavicembalo.

 

Tutti gli eventi sono gratuiti e richiedono prenotazione telefonica al numero della Biblioteca: 0422.381504 e si svolgeranno secondo le vigenti norme sanitarie.

Qui il programma delle tre giornate di celebrazioni.

 

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni