Slide-mainVenezia

Venezia, oltre 1,2 milioni di euro per l’ex Umberto I

1 minuti di lettura

L’assessore Zaccariotto: “Così valorizziamo e rendiamo pienamente fruibile un edificio patrimonio della Città”.

La Giunta comunale, riunitasi nei giorni scorsi, ha approvato, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, i lavori di messa in sicurezza del fabbricato d’ingresso del compendio Ex Umberto I ad uso della Protezione civile che si trova a Venezia, con accesso da Calle dei Riformati, 3144 e confinante con il Rio di Sant’Alvise e il Canale delle Sacche. L’area comprende manufatti di pregio, adibiti a diversi usi, e ampi spazi verdi.

“Gli interventi – spiega l’assessore Zaccariotto – si inseriscono all’interno del progetto che prevede la sistemazione delle pavimentazioni e delle rive deteriorate dall’acqua alta, a seguito dell’evento straordinario del 12 novembre 2019. A tale scopo è stato stanziato un importo di 1.220.000 euro per l’esecuzione dei lavori che fanno parte di un importante pacchetto di investimenti per un ammontare di circa 62,7 milioni di euro già autorizzati dal Dipartimento della Protezione civile.

Nello specifico durante l’acqua alta straordinaria, la riva del tratto adiacente al complesso dell’ex Umberto I ha subito danni visibili, per cui l’intervento ha lo scopo anzitutto di ripristinarla, con particolare attenzione a sistemare anche le pertinenze esterne. È quindi volontà dell’Amministrazione  intervenire per garantire la messa in sicurezza del fabbricato di ingresso e per riqualificare l’area attraverso la revisione dei percorsi esistenti.

Inoltre, per quanto riguarda l’accessibilità all’area che ad oggi presenta problematiche che spaziano dalla presenza di recinzioni fatiscenti, pavimentazioni e rampe degradate, fino al fondamentale tema dell’interferenza tra i percorsi che i diversi utenti sono costretti a compiere per raggiungere gli spazi a loro dedicati, si interverrà realizzando un nuovo percorso pedonale esterno. Un progetto ambizioso ma finalmente pronto a prendere forma. Un sincero grazie va alla Sovrintendenza e a tutti coloro che si sono fattivamente prodigati per consentire questo importante risultato che consentirà allo storico compendio, non solo di essere valorizzato, ma di diventare pienamente fruibile”.

Articoli correlati
JesoloSlide-main

Sicurezza, a Jesolo avviata la discussione sul controllo di vicinato

1 minuti di lettura
L’amministrazione ha iniziato gli incontri con i comitati cittadini. Calendarizzato un appuntamento congiunto a dicembre. Obiettivo: definire un regolamento. L’amministrazione comunale ha…
SaluteSlide-mainVeneto

Covid. Nuovo piano di sanità pubblica in Veneto

2 minuti di lettura
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alla Sanità, Manuela Lanzarin, ha approvato un ulteriore aggiornamento del proprio Piano di Sanità Pubblica dal…
AmbienteIstruzioneSlide-mainVenezia

Ri-Party-Amo dalle università: il 1° dicembre a Ca' Foscari

3 minuti di lettura
A Venezia il quarto degli 8 workshop nelle Università italiane previste dal progetto Ri-Party-Amo. Prosegue il calendario delle attività per formare i…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio