RegioneSlide-main

Vaccinazioni. Zaia: “Tra pochi giorni apriremo le prenotazioni ai 50enni”

1 minuti di lettura

L’appello del Presidente Luca Zaia, questa mattina durante la conferenza stampa presso la sede della Protezione Civile a Marghera, è andato ai 60enni che devono ancora prenotare la vaccinazione.

 

“Abbiamo già più del 30% della categoria di età 60-69 che ha ricevuto la prima dose. Dobbiamo raggiungere una buona percentuale per poter anticipare l’accesso alla vaccinazione dei 50enni dunque vi chiedo di prenotarvi prima possibile perché in questo momento abbiamo a disposizione molte dosi e la macchina vaccinale è ben avviata” – ha detto il Presidente Zaia.  La prenotazione si fa collegandosi al sito www.vaccinocovid.regione.veneto.it.

 

Peri 70- 74enni residenti nella provincia di Treviso che non hanno ancora ricevuto il vaccino anti Covid, Vax  day con accesso diretto Mercoledì 5 maggio 2021 . I nati negli anni 1951, 1950, 1949, 1948 e1947 potranno recarsi, senza bisogno di prenotazione, per la somministrazione della prima dose, nei Centri vaccinali secondo il Comune di residenza. Sarà ancora Villorba, presso il Bocciodromo, la sede per i residenti nell’area di Treviso: Arcade, Breda di Piave, Carbonera, Casale sul Sile, Casier, Istrana, Maserada, Mogliano, Monastier, Morgano, Paese, Ponzano, Povegliano, Preganziol, Quinto, Roncade, San Biagio di Callalta, Silea, Spresiano, Treviso, Villorba, Zenson e Zero Branco. L’orario di accesso alle sedi vaccinali è condizionato dal mese di nascita. Ogni assistito dovrà recarsi nel centro vaccinale di riferimento del suo Comune nella fascia oraria stabilita sulla base del suo mese di nascita, ovvero a partire dalle ore 8 per i nati in gennaio, alle 9 per quelli di febbraio e così via fino alle 19 per quelli nati in dicembre. Nel caso di marito e moglie, entrambi70-74enni ma nati in mesi diversi, potranno recarsi alla vaccinazione congiuntamente, nella fascia oraria di uno dei due. Si raccomanda agli interessati di presentarsi presso il Punto Vaccinale di riferimento del proprio Comune di residenza nell’orario previsto. Si chiede, inoltre, di presentarsi con la tessera sanitaria e la lista dei farmaci che si assumono abitualmente. La scheda per l’anamnesi e il consenso firmato sarà consegnata ai vaccinandi all’accoglienza e verrà compilata dal medico del centro vaccinale. Dunque, nessun problema, tutto sarà fatto al momento dagli operatori sanitari.

 

Silvia Moscati

Articoli correlati
EconomiaSlide-mainTreviso

Rincaro trasporti e materie prime per importazioni dalla Cina. ITA Agency perde parte dei ricavi di un anno da record

2 minuti di lettura
Spese per i viaggi dei container da Shanghai quasi decuplicate da inizio anno. E negli ultimi due mesi salito del 22% il…
MestreSlide-mainVenezia

Al Teatro del Parco prende vita una minirassegna musicale gratuita con due date imperdibili

1 minuti di lettura
Al Teatro del Parco prende vita una minirassegna musicale gratuita con due date imperdibili: il 12 novembre con Tamikrest e il 3…
RegioneSlide-main

Il Veneto riparte dopo il buio del Covid. Crescono il Pil, consumi e vola il vino

2 minuti di lettura
IL VENETO RIPARTE DOPO IL BUIO DEL COVID. CRESCONO PIL, CONSUMI E VOLA IL VINO. NUMERI POSITIVI ANCHE PER COMPARTO TURISTICO E…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!