Slide-mainSportTempo liberoTreviso

Treviso corre all’alba, il 10 giugno torna “5 alle 5”

2 minuti di lettura

Salvatore Bettiol e il comitato organizzatore della Mezza di Treviso ripropongono l’originale evento podistico con partenza alle 5 del mattino. L’ultima edizione si era svolta nel 2019. Già 1200 gli iscritti. All’arrivo, caffè e brioche per tutti.

Treviso punta la sveglia in piena notte e torna a correre all’alba: non lo faceva dal 7 giugno 2019, giorno della quinta edizione della “5 alle 5”, l’ultima ad essere disputata prima dell’arrivo della pandemia.  

L’evento ideato da Salvatore Bettiol e dal comitato organizzatore della Mezza di Treviso tornerà venerdì 10 giugno con le stesse caratteristiche che per cinque anni, dal 2015 al 2019, ne avevano decretato un successo di proporzioni inattese, tanto che l’ultima edizione registrò ben 2600 partecipanti. E la manifestazione venne poi replicata, con numeri molto promettenti, anche a Padova.

La formula, semplice, quasi banale, si è rivelata vincente: sveglia in piena notte, ritrovo sulle Mura cittadine, 5 chilometri di corsa in libertà lungo le vie del centro storico e poi tutti al lavoro. L’orario di partenza? Alle 5 in punto, poco prima che albeggi. 

La “5 alle 5” significa anche colazione di gruppo, con caffè e brioche per tutti, una volta tagliato il traguardo. Non solo: l’iscrizione comprende l’omaggio di una splendida t-shirt tecnica (che per l’edizione 2022 sarà bianca e blu) realizzata da Diadora, tradizionale sponsor dell’evento trevigiano.  

Prima dell’avvento della pandemia, le corse all’alba erano una diffusa, ma che raramente, anche nelle grandi città, arrivava alle dimensioni della “5 alle 5”. Ora, con la completa ripresa dell’attività podistica, anche gli appuntamenti in orario antelucano stanno progressivamente tornando.   

Un gran numero di runners e camminatori è accomunato dal piacere di correre quando la città è ancora addormentata e le strade sono libere dal traffico e dai rumori. Nel silenzio ovattato dell’alba, la corsa diventa l’occasione per andare alla scoperta di luoghi noti e meno noti della città. Il fascino di Treviso, fa il resto. Più che mai all’alba.   

Gli scopi non sono ovviamente agonistici, ma di semplice aggregazione: la “5 alle 5” è infatti aperta a tutti. La partenza avverrà, come sempre, sulle Mura cittadine, al Bastione San Marco. Il percorso toccherà gli angoli più suggestivi del centro storico: da Piazza dei Signori al Duomo, dalla Pescheria al Lungosile.

Le iscrizioni, per quest’anno a numero chiuso, hanno raggiunto quota 1200 e i pettorali ancora disponibili sono solo un centinaio. Sarà anche una tappa d’avvicinamento alla Mezza di Treviso, la mezza maratona internazionale del 9 ottobre, anch’essa organizzata da Salvatore Bettiol, che quest’anno tornerà ad essere abbinata ad una 10 chilometri aperta a tutti. Per ulteriori informazioni: www.lamezzaditreviso.com

Articoli correlati
Slide-mainSport

Asia D’Amato scrive la storia: è la nuova campionessa d’Europa all-round

1 minuti di lettura
Ginnastica artistica. Asia D’Amato come Vanessa Ferrari, 15 anni dopo. Era dal 2007 che un’italiana non vinceva la medaglia d’oro agli Europei…
Slide-mainSport

Italia prima nel medagliere. La staffetta 4x200 sl è argento

1 minuti di lettura
“Spinti dal pubblico di Roma ma spinti anche tra di noi”: la staffetta azzurra 4×200 stile libero è argento. Il romano Lorenzo…
Slide-mainSport

400 misti: Razzetti oro. Il vicentino Matteazzi bronzo

1 minuti di lettura
Non importa se vi piaccia il nuoto o no, quando un azzurro scende in vasca l’adrenalina sale. Per chi ama lo sport,…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!