Slide-mainSpettacoloVenetoVenezia

Teatro Goldoni, successo di Isabelle Adjani e il mito di Marylin Monroe

3 minuti di lettura

Si alza il sipario sulla nuova stagione. Con il debutto in prima nazionale ed esclusiva italiana di Isabelle Adjani nello spettacolo La vertige Marilyn, ieri sera il Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale e il Comune di Venezia hanno acceso i riflettori sulla stagione 22/23 del Teatro Goldoni. Di fronte a un pubblico di oltre 500 persone che hanno riempito il teatro, la pluripremiata attrice francese e candidata due volte agli Oscar ha celebrato il mito di Marilyn Monroe a 60 anni dalla sua scomparsa.

“È un grande orgoglio inaugurare la stagione di prosa del Teatro Stabile con uno spettacolo di spessore internazionale, dedicato ad una icona della cinematografica con un’attrice di così grande valore”, ha dichiarato la presidente della Commissione cultura del Comune di Venezia, Giorgia Pea. “Una stagione che si apre nel solco degli investimenti fatti dall’Amministrazione guidata dal sindaco Luigi Brugnaro, nell’ottica di valorizzare i contenitori e non solo i contenuti. Investimenti che hanno riguardato diversi teatri della città che sono fruibili in sicurezza e pronti ad accogliere contenuti davvero straordinari, come quelli che offrirà il Teatro Stabile del Veneto, con l’auspicio che si possa confermare sempre più una eccellenza a livello nazionale”.

“Quest’anno accogliamo l’inizio della stagione veneziana con spirito di festa ancora più del solito, non solo perché è una gioia tornare a vedere il teatro pieno, ma anche perché il 2022 coincide con un traguardo importante per il Goldoni, che compie 400 anni. – ha commentato Giampietro Beltotto, presidente del Teatro Stabile del Veneto – Siamo il teatro più antico del mondo in attività e celebreremo questo anniversario con una grande festa che durerà 3 anni, con oltre 100 spettacoli a cui attendiamo 160 mila spettatori e con una partecipazione del territorio straordinaria”

Lo spettacolo, co-prodotto da TS3 – Fimalac Entertainment e Teatro Stabile del Veneto–Teatro Nazionale, fortemente voluto a Venezia per l’apertura della stagione dal direttore artistico Giorgio Ferrara, nasce dalle ricerche effettuate da Olivier Steiner, che ne ha curato la regia assieme a Emmanuel Lagarrigue, setacciando sia le ultime interviste a Marilyn, rilasciate appena due giorni prima della sua morte, sia quelle a Isabelle Adjani. Costantemente alla ricerca di cibo per la mente, di corrispondenze, di un dialogo tanto inaspettato quanto improbabile, di una possibile sorellanza, di un momento di estasi, di una vertigine. 
Lo spettacolo, in lingua francese con sopratitoli in italiano e inglese, sarà in scena anche domani, domenica 16 ottobre (ore 16.00). 

Verso i 400 anni del Teatro Goldoni

La stagione 22/23 segna una tappa importante nella storia del Teatro Goldoni, che si avvicina all’inizio delle celebrazioni per i 400 anni. Venerdì 28 ottobre, alle ore 20.30, Alessandro Preziosi aprirà i festeggiamenti per questo storico compleanno con lo spettacolo Goldoni&Goldoni. Il gioco della memoria, un omaggio allo straordinario commediografo e ai quattro secoli di storia del Teatro veneziano che porta il suo nome. Un’occasione irripetibile per riflettere sul rapporto tra il Veneto e il teatro, tra i territori e le sue molteplici vocazioni artistiche, lungo un tracciato che attraversa 4 secoli e che trova le sue radici nel glorioso Stato ‘da tera e da mar’.

La stagione 22/23 a Venezia 

Se è un titolo internazionale quello scelto dal direttore artistico dello Stabile del Veneto Giorgio Ferrara per aprire il cartellone veneziano, la stagione Heart-Art nei prossimi mesi continuerà a far battere il cuore del pubblico con grandi nomi della scena italiana e veneta: da Andrea Pennacchi con lo spettacolo Da qui alla luna (20>21 ottobre), un racconto della tragedia della tempesta “Vaia” sul di Matteo Righetto e per la regia Giorgio Sangati, a Luigi Lo Cascio in scena con Pa’ (17>20 novembre), spettacolo scritto a quattro mani con Marco Tullio Giordana, che ne cura anche la regia, in occasione del centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini.

Si prosegue poi con Maddalena Crippa, protagonista della nuova regia de Il compleanno (15> 18 dicembre) di Harold Pinter curata da Peter Stein. Una storia intensa e ricca di emozioni è invece quella de Il figlio di Florian Zeller interpretata da Cesare Bocci (19> 22 gennaio), mentre Elena Sofia Ricci (23>26 febbraio) si confronta con il testo di Tennessee Williams, La dolce ala della giovinezza, diretta da Pier Luigi Pizzi.

Con la partecipazione straordinaria di Giorgio Ferrara nel ruolo di Sir Wilfrid arriva a Venezia una delle più apprezzate commedie di Agata Christie, Testimone d’accusa (23> 26 marzo) con la regia di Geppy Gleijeses e in scena Vanessa Gravina e Giulio Corso. Infine a completare il programma del Teatro Goldoni non poteva mancare un testo del celebre commediografo di cui porta il nome: dopo il successo di Spettri il Teatro Stabile del Veneto ha affidato al regista lituano Rimas Tuminas la nuova produzione di Un curioso accidente, il cui debutto prima nazionale a Venezia è previsto dal 20 al 23 aprile.

Un altro nome internazionale che spicca nel cartellone 22/23 è quello di Irina Brook, la regista, produttrice e attrice franco britannica dirige per il Teatro Stabile del Veneto House of us (29 novembre>11 dicembre), un progetto performativo che andrà in scena alla Casa dei Tre Oci con gli attori neo diplomati dell’Accademia Teatrale “Carlo Goldoni” protagonisti assieme all’attore Geoffrey Carey. 

Tra i prossimi appuntamenti in programma fuori dalle mura dello storico teatro, infine, è da citare La fiaba dell’augellino belverde (Teatro Momo, 22>30 ottobre), uno spettacolo per famiglie tratto dal testo di Carlo Gozzi per la regia di Matteo Spiazzi con l’interpretazione delle attrici e degli attori della Compagnia Giovani del Teatro Stabile del Veneto.

Articoli correlati
MestreSlide-main

Dedicato a Don Franco De Pieri il nuovo ponte ciclopedonale in riviera Marco Polo

1 minuti di lettura
La Giunta comunale riunita ieri ha approvato, su proposta dell’assessore alla Toponomastica Paola Mar, la delibera con la quale si autorizza l’intitolazione a Don…
AnimaliMargheraMestreSlide-mainVenezia

Colonie feline, arriva il bando per i contributi finanziari del Comune di Venezia

1 minuti di lettura
La Giunta comunale riunita ieri ha approvato, su proposta dell’assessore all’Ambiente Massimiliano De Martin, la delibera che contiene gli indirizzi, i requisiti e i…
Slide-mainTrevisoTutela del Cittadino

Carabinieri e pagamenti online, 5 denunce per truffa

1 minuti di lettura
I CC della Stazione di Dosson di Casier hanno denunciato, per truffa in concorso, un 18enne residente a Roma e una 38enne,…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio