Home / Posts Tagged "treviso comic book festival"

Chiamatelo Festival, di quel fumetto che raccoglie un pubblico di appassionati senza limite e di gente da mostre, da vernissage, da eventi, che trova poi nelle fatidiche nuvole curiosità, di quella che attrae e sorprende piacevolmente.

 

Che è poi quello che ha creato il suo fondatore, l’indimenticabile Massimo Bragaggia, deux ex machina del Festival, anima, identità e lavoro, un carisma che con precisa passione continua ad alimentare la kermesse.

 

L’ edizione del 2019 che attraversa piacevolmente  la bella Treviso tra Piazze e Palazzi in una  cavalcata che  va dal Liceo Artistico, alla Pizzeria Piola, a Palazzo Giacomelli, fino alla Sala d’Arme di Porta Santi Quaranta, al Dump, allo Spazio Solido, Palazzo Bomben, Ca’ dei Ricchi, Libreria Ubik, Casa Robegan e tanto altro ancora, con un ritmo incessante che porterà in città cultura e spettacolo, con almeno 200 vetrine che rimandano alla manifestazione, un refrain consolidato che fa da matrice instancabile.

 

Tra gli autori Sophi Hollington, John McNaught, Matt Forsythe, Jen Wang, Sara Andreasson, Gabriella Giandelli, Noemi Viola e Andrea Antinori, Zero Calcare, Paolo Bacilleri, Francesca Riz, Cecile Dormeau, ma l’elenco è fitto e di alta caratura.

 

L’altra anima del Festival è sempre stata la mostra mercato che da quest’anno ha una nuova sede nello storico Palazzo Carlo Alberto, già sede della Questura e luogo finalmente restituito e rinato.

 

La mostra mercato, autentica perla, è la dimora ideale per divulgare la produzione fumettistica nazionale e internazionale e durante il Festival ospiterà 200 autori che saranno pronti a disegnare per il pubblico.

 

Il fumetto, quella forma di pensiero e di arte che da piccoli ci fa sognare e poi piano piano si evolve con noi, fino a portarci lontano, controcorrente e impavida, fuori dai cliché, unica.

 

Treviso Comic Book Festival, dal 26 al 29 settembre.

 

 

Mauro Lama

 

Photo Credits: FB @Treviso.Comic.Book.Festival

La Marca Trevigiana offre 196 posti in Comuni e associazioni o cooperative del terzo settore

 

Ieri è finalmente uscito il bando nazionale per il servizio civile universale rivolto a giovani dai 18 ai 28 anni che siano cittadini italiani o europei oppure anche regolarmente soggiornanti in Italia. Le domande potranno essere presentate fino al 10 ottobre e il servizio effettivo comincerà a gennaio 2020.

 

Dodici mesi da impiegare a servizio della comunità ma anche di sé stessi, osservando e imparando come si lavora a servizio degli altri, con un rimborso di 433 euro mensili (esentasse), ferie, malattia, permessi studio pagati a fronte di un impegno settimanale di 25 ore.

 

«Un’opportunità importante che per molti ragazzi e ragazze ha fatto la differenza – afferma Mariarosa Barazza, presidente dell’Associazione Comuni della Marca Trevigiana -. Ho osservato che chi si è impegnato nel Servizio civile ha avuto più chance degli altri, avendo acquisito competenze e abilità che completavano il percorso di studi. Incoraggio i giovani a mettersi a disposizione: quando si dà il proprio tempo si riceve in cambio molto di più in termini di conoscenza di sé stessi e del mondo».

 

Tutti e nove i progetti che l’Associazione Comuni ha predisposto per conto dei suoi quasi 90 partner, tra cui Volontari Insieme-Centro Servizi per il Volontariato, sono stati approvati. Sono suddivisi in quattro aree: servizi socio-assistenziali (4 progetti); servizi bibliotecari e museali (3 progetti); servizi culturali, associativi, organizzazione eventi (1 progetto); servizi per l’ambiente (1 progetto).

 

I posti a disposizione sono 196, di cui un’ottantina nei Comuni e una ventina in associazioni o cooperative del Terzo Settore.

 

 

Campagna di sensibilizzazione con i fumetti sulle vetrine dei negozi del centro storico nell’ambito di Treviso Comic Book Festival

L’anno scorso i posti coperti sono stati il 70%, quest’anno si spera che la percentuale sia maggiore. Per questo è stata ideata una campagna di sensibilizzazione nell’ambito del Treviso Comic Book Festival: il fumettista Luca Genovese disegnerà dei bozzetti che verranno riprodotti sulle vetrine di una ventina di negozi del centro storico di Treviso con un messaggio per stimolare i giovani ad aderire alle opportunità offerte Servizio civile universale.

 

Si sono modificate le modalità per presentare la domanda da effettuare tramite il sito internet https://www.serviziocivile.gov.it. L’Associazione Comuni rimane a disposizione per assistere i giovani nella predisposizione della documentazione. I riferimenti sono: [email protected] e 0422.383338.

 

Dal 2006, l’Associazione Comuni Marca Trevigiana ha avviato al Servizio civile nazionale quasi 1.450 ragazzi dai 18 al 28 anni gestendo oltre 4 mila domande di aspiranti volontari e mettendo in campo 74 progetti.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni