Home / Posts Tagged "teatro Goldoni"

Al Teatro Goldoni la favola senza tempo di J. M. Barrie trasporta grandi e piccini sull’ Isola che non c’è grazie al solo potere dell’immaginazione

 

Dopo la magia delle feste, al Teatro Goldoni di Venezia continuano gli appuntamenti della rassegna Famiglie a Teatro dello Stabile del Veneto, il cartellone di pensato per i più piccoli, da 3 fino a 10 anni, e le loro famiglie.
Domenica 12 gennaio (ore 16.00) sul palcoscenico veneziano arriva la favola senza tempo di Peter Pan firmato da Giorgio Scaramuzzino, Pasquale Buonarota e Alessandro Pisci.

 

Nello spettacolo nato dalla collaborazione tra il Teatro Nazionale di Genova e la Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani di Torino, nove attori scatenati e tante canzoni dal vivo raccontano sulla scena l’entusiasmante avventura del protagonista del romanzo di J. M. Barrie. Un classico che non conosce età né periodi storici e vuole essere un invito per tutti, grandi e piccini, a liberare le ali della fantasia perché il sogno e l’immaginario non dovrebbero mai spegnersi nel cuore di nessun essere umano.

 

 

Lo spettacolo

“Solo i bambini, i pazzi e gli innamorati possono vedere le fate”. Dice così Peter Pan a un’incredula Wendy prima di convincerla a volare con lui verso l’Isola che non c’è. La capacità di immaginare, che ha il suo picco proprio nell’infanzia, è fondamentale per l’essere umano. Eppure, in un mondo bombardato da immagini, paradossalmente diventa sempre più difficile sviluppare questa attitudine. Con pochi elementi scenici che danno vita di volta in volta alla nave dei pirati, alla cameretta di Wendy e al mare dell’Isola che non c’è, i bambini diventano coprotagonisti della storia, spesso coinvolti e invitati a sognare.

A teatro continueremo ad essere bambini non per voltare le spalle alla realtà, ma per uscire dalla sala con un briciolo di leggerezza e originalità in più, come toccati dalla polvere delle fate.

 

 

Info

TEATRO NAZIONALE DI GENOVA, FONDAZIONE TEATRO RAGAZZI E GIOVANI ONLUS

drammaturgia: Giorgio Scaramuzzino, Pasquale Buonarota, Alessandro Pisci

con: Pasquale Buonarota, Alessandro Pisci, Celeste Gugliandolo

musiche: Paolo Silvestri

regia: Giorgio Scaramuzzino

scene e costumi: Lorenza Gioberti

luci: Aldo Mantovani

tecnica utilizzata: teatro di narrazione

età consigliata: dai 5 ai 10 anni

durata: 55′ senza intervallo

 

teatrostabileveneto.it

 

 

Photo Credits: Federico Pitto

Il tradizionale appuntamento con il balletto russo quest’anno al Goldoni va in scena sulle musiche di Tchaikovsky

 

Il Natale è un periodo di tradizioni e al Teatro Goldoni, come ogni anno, anche per questo 26 dicembre non poteva mancare il classico spettacolo del balletto di Mosca. Sarà la prestigiosa compagnia Russian Classical Ballet, diretta da Evgeniya Bespalova e Denis Karakashev a portare in scena in un doppio appuntamento, alle ore 16.00 e alle 20.30, Lo Schiaccianoci, un grande classico danzato sulle musiche che hanno reso immortale il genio Pyotr Tchaikovsky.

 

Basato sulla fiaba Lo schiaccianoci e il re dei topi di E.T.A. Hoffmann, il balletto racconta la storia di una ragazza che sogna di incontrare un principe. In una selvaggia battaglia contro il Re dei Topi, lo Schiaccianoci si ritrova in pericolo. Clara, superando le sue stesse paure, entra in questa battaglia e lancia la sua scarpa, annientando la terribile creatura. Rotto l’incantesimo lo Schiaccianoci diventa un bellissimo principe. Mentre la fredda notte copre la città di fiocchi di neve lo Schiaccianoci porta Clara nel suo regno, il Regno dei Dolci, dove la Fata dello Zucchero condivide la gioia con tutti i bambini che, come Clara, possono continuare a sognare. Una storia meravigliosa, uno spettacolo da non perdere che scatena l’immaginazione di grandi e piccini per portarli nel regno della fantasia.

 

La compagnia del Russian Classical Ballet

È composta da un cast di ballerini diplomati nelle più prestigiose scuole coreografiche: Mosca, San Pietroburgo, Novosibirsk, Perm. Corpo di ballo e solisti, provenienti dalle principali Compagnie russe, formano un ensemble nel quale preparazione accademica ed esperienze internazionali si sposano con l’irriverenza di talenti emergenti nel panorama della danza classica moscovita.

 

Info utili

musiche Pyotr Ilyich Tchaikovsky

coreografie Marius Petipa e Lev Ivanov

libretto Marius Petipa e Vasili Vainonen basato sulla fiaba di E.T.A. Hoffmann

scenografie Russian Classical Ballet

costumi Evgeniya Bespalova

direzione Artistica Evgeniya Bespalova

 

Teatro Goldoni | Venezia

26 dicembre 2019

Ore 16.00

Ore 20.30

durata 1h 45’ con intervallo

teatrostabileveneto.it

Il 2020 si preannuncia un anno ricco di festeggiamenti per Marco Masini, che celebra 30 anni di carriera artistica.

 

Il 12 maggio 2020 (ore 21) sarà al Teatro Goldoni di Venezia, nell’evento organizzato da Veneto Spettacolo, in collaborazione con Teatro Stabile del Veneto, nell’ambito della rassegna “Dal Vivo, la grande musica al Teatro Goldoni”.

 

Nel 1990 usciva nei negozi “Marco Masini”, l’omonimo primo album dell’artista toscano che nel corso degli anni ha pubblicato undici album in studio rimasti nel cuore degli italiani. Indimenticabili anche singoli come T’innamorerai, Bella Stronza, Ci vorrebbe il mare, L’uomo volante, Raccontami di te o, ancora, Spostato di un secondo, brano con cui ha partecipato per l’ottava volta al Festival di Sanremo.

 

Il prossimo anno sarà caratterizzato da un disco, in uscita in primavera, e da un importante tour: da aprile 2020, infatti, Marco Masini si esibirà live nei principali teatri italiani ed europei, per riabbracciare il suo pubblico in un’atmosfera intima ed elegante.

 

 

Biglietti

I biglietti sono disponibili in prevendita per gli iscritti al Fan Club.

I biglietti sono ora disponibili anche su TicketOne.it e nei punti vendita e nelle prevendite abituali (per info www.friendsandpartners.it).

Il tour è prodotto da Concerto Music in collaborazione con Friends & Partners.

 

Costo:

Platea e primo ordine: 48€ + diritto di prevendita

Secondo, terzo, quarto ordine: 40€ + diritto di prevendita

 

Acquisto in biglietteria Teatro Goldoni:

Da martedì a sabato 10.00/18.30

Nei giorni di spettacolo dalle 10.00 a inizio spettacolo

Domeniche con spettacolo dalle 15.00 a inizio spettacolo

Lunedì chiuso (nei giorni di spettacolo aperto dalle 10.00 a inizio spettacolo)

Tel. 041.2402014

[email protected]

sito

Al Teatro Goldoni si alzi il sipario! Questa sera (ore 20.30) con il ritorno sul palcoscenico veneziano di Marco Paolini e lo spettacolo Nel tempo degli dei. Il calzolaio di Ulisse, il Teatro Stabile del Veneto inaugura la nuova stagione 2019/2020. Scritto dall’attore veneziano insieme a Francesco Niccolini con un cast di sei attori e musicisti sapientemente guidati da Gabriele Vacis, la cui regia si dimostra capace di superare divisioni nette tra musica e parole per creare un’unica grande partitura teatrale, lo spettacolo porta in scena le memorie di un Ulisse non più guerriero ma calzolaio per parlare dell’oggi attraverso i miti di un tempo.

 

 

La dedica a Cesare De Michelis

Una stagione speciale questa che, in occasione del 40esimo anniversario dalla riapertura dello storico teatro veneziano, e che lo Stabile del Veneto ha voluto dedicare a Cesare De Michelis.

Da sempre grande studioso del Settecento veneziano, con particolare attenzione al teatro e a Goldoni, di cui ha portato in luce la straordinaria attualità e modernità, Cesare De Michelis è stato presidente del comitato per l’Edizione nazionale delle Opere di Goldoni, istituito nel 1993, e che ha a oggi portato alla pubblicazione, con Marsilio, di 57 volumi.

“È tempo di prendere atto che Goldoni è stato ed è un grande riformatore, è tempo di riconoscere la sua autentica e sorprendente modernità” scriveva l’editore e bibliofilo veneziano nel saggio Goldoni nostro contemporaneo. Con questo spirito ha, infatti, intrapreso il meritevole e ambizioso progetto di restituzione dell’edizione critica dell’intera opera goldoniana, che quest’anno proseguirà con la pubblicazione della commedia I due gemelli veneziani, in occasione della nuova produzione del Teatro Stabile del Veneto che debutterà nel 2020 per la regia di Valter Malosti.

 

Lo spettacolo di apertura

Ad inaugurare la stagione è lo spettacolo Nel tempo degli dei di e con Marco Paolini, che tornerà poi ad essere nuovamente ospite dello Stabile del Veneto al Teatro Verdi di Padova dal 13 al 17 novembre e al Teatro Mario Del Monaco il 22 novembre per l’apertura della stagione di prosa trevigiana.

 

Smessi i panni dell’eroe sono ormai dieci anni che Ulisse perpetua il suo peregrinare, camminando verso non si sa dove con un remo in spalla. Impossibilitato a sottrarsi a un destino di morte e violenza voluto dagli dei, l’eroe di Omero si autoinfligge la più dura delle punizioni, rinunciando al trionfo e all’immortalità e obbligandosi a un nuovo esilio. Il protagonista è dunque un pellegrino solitario e invecchiato, che non ama svelare la propria identità e che tesse parole simili al vero. Si nasconde, racconta fandonie, s’inventa storie alle quali non solo finisce col credere, ma che diventano realtà e addirittura mito. Alla regia Paolini ritrova Gabriele Vacis, che gioca con tutti gli artisti presenti in scena, superando divisioni nette tra musica e parole per creare un’unica grande partitura teatrale, dove ogni singolo interprete diventa funzionale al racconto. Un affondo nel contemporaneo, un “de profundis” che annuncia l’inevitabile fine degli eroi.

Il 12 marzo non sarà più l’unica data per il Veneto per il concerto di Ermal Meta. A grande richiesta, dopo che i biglietti per la prima data in programma sono andati esauriti in prevendita, il cantautore e polistrumentista si esibirà con i Gnu Quartet al Teatro Goldoni di Venezia anche l’11 marzo (ore 21.00).

 

I biglietti sono in vendita su Ticketone e presso la biglietteria del Teatro Goldoni da giovedì 15 novembre.

 

Un viaggio musicale inedito: assieme al quartetto di musicisti, Ermal Meta presenterà le sue canzoni con nuovi ed esclusivi abiti da sera, cuciti su misura da nuovi arrangiamenti per viola, violino, violoncello e flauto, che entreranno in “punta di fioretto” nell’incantevole cornice del Teatro Goldoni.

 

“Questo sarà un altro viaggio insieme – ha spiegato il cantante -: una chitarra, un pianoforte, un quartetto di musicisti meravigliosi come Gnu Quartet e una voce: la nostra”.

 

Info

041.2402011

 

DATE TOUR 2019

02/02 – Milano – Teatro Degli Arcimboldi

04/02 – Napoli – Teatro Bellini

05/02 – Pescara – Teatro Massimo

11/02 – Catania – Teatro Metropolitan

12/02 – Palermo – Teatro Al Massimo

15/02 – Reggio Emilia – Teatro Valli

16/02 – Trento – Auditorium Santa Chiara

25/02 – Roma – Sala Santa Cecilia

06/03 – Bari – Teatro Petruzzelli

08/03 – Montecatini Terme (PT) – Teatro Verdi

09/03 – Assisi (PG) – Teatro Lyrick

11/03 – 12/03 – Venezia – Teatro Goldoni

18/03 – Trieste – Teatro Rossetti

20/03 – Lugano (CH) – Palazzo Dei Congressi

23/03 – Genova – Teatro Carlo Felice

24/03 – Torino – Teatro Colosseo

Ermal Meta tour nei teatri: 12 marzo 2019 unica data per il Veneto. Biglietti in vendita su Ticketone e da domani al Teatro Goldoni

 

Il Teatro Goldoni di Venezia sarà la prestigiosa cornice che il 12 marzo 2019 (ore 21.00) ospiterà l’unica data per il Veneto del nuovo tour nei teatri di Ermal Meta.

 

Accompagnato da Gnu Quartet, il cantautore e polistrumentista intraprenderà un viaggio musicale inedito che toccherà i teatri più belli d’Italia: assieme al quartetto di musicisti presenterà le sue canzoni con nuovi ed esclusivi abiti da sera, cuciti su misura da nuovi arrangiamenti per viola, violino, violoncello e flauto, che entreranno in “punta di fioretto” sul palcoscenico del Teatro Goldoni.

 

“Questo sarà un altro viaggio insieme: una chitarra, un pianoforte, un quartetto di musicisti meravigliosi come Gnu Quartet e una voce: la nostra”, ha spiegato Ermal Meta.

 

A grande richiesta, i biglietti per il concerto di Venezia sono già in vendita nei circuiti Ticketone e da domani, martedì 23 ottobre, anche alla biglietteria del Teatro Goldoni.

 

Info:

041.2402011

 

 

ERMAL META

È reduce da un 2018 di grande successo, con i sold out del Non Abbiamo Armi Tour, celebrato con il Disco di Platino per l’album Non Abbiamo Armi e con l’Oro per il singolo Dall’Alba al Tramonto (che segue il Platino per Non Mi Avete Fatto Niente).

Un tour che, con 100.000 spettatori, ha toccato, tra gli altri, Foro Italico di Roma, Real Belvedere di Caserta, Piazza Santissima Annunziata a Firenze, Castello Scaligero di Villafranca (VR), Villa Manin in provincia di Udine l’Abbazia di San Galgano a Chiusdino (SI). E ancora, l’Anfiteatro di Tharros in Sardegna e il Teatro Antico di Taormina.

Questo il fil rouge che unisce la musica dal vivo di Ermal Meta, in qualsiasi versione la si ascolti: la bellezza… colei che ci salverà.

 

 

GNU QUARTET

Quartetto di genere alternative / indie e pop composto da Stefano Cabrera al violoncello, Francesca Rapetti alflauto, Roberto Izzo al violino e Raffaele Rebaudengo alla viola. La formazione ha già collaborato con diversi cantanti italiani, tra cui Gino Paoli, Simone Cristicchi, Dolcenera e Niccolò Fabi, ed è stata a Sanremo  2011, accompagnando l’esibizione dei La Crus nella serata dei duetti.

 

 

DATE TOUR 2019

02/02 – Milano – Teatro Degli Arcimboldi

04/02 – Napoli – Teatro Bellini

05/02 – Pescara – Teatro Massimo

11/02 – Catania – Teatro Metropolitan

12/02 – Palermo – Teatro Al Massimo

15/02 – Reggio Emilia – Teatro Valli

16/02 – Trento – Auditorium Santa Chiara

25/02 – Roma – Sala Santa Cecilia

06/03 – Bari – Teatro Petruzzelli

08/03 – Montecatini Terme (PT) – Teatro Verdi

09/03 – Assisi (PG) – Teatro Lyrick

12/03 – Venezia – Teatro Goldoni

18/03 – Trieste – Teatro Rossetti

20/03 – Lugano (CH) – Palazzo Dei Congressi

23/03 – Genova – Teatro Carlo Felice

24/03 – Torino – Teatro Colosseo

Ritorna la collaborazione tra Comune di Venezia e Teatro Goldoni con la promozione per i residenti, che dà la possibilità di assistere ad alcuni spettacoli della stagione di prosa a un prezzo vantaggioso, previo ritiro dei tagliandi promozionali presso l’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune di Venezia.

 

Il costo dei singoli tagliandi è di:
platea  € 17,00
1° e 2° ord. € 14,00

 

Di seguito l’elenco di tutti gli spettacoli in promozione:

26 › 28 ottobre 2018
IL GIARDINO DEI CILIEGI

8 › 11 novembre 2018
IL MAESTRO E MARGHERITA

29 novembre › 2 dicembre 2018
OCCIDENT EXPRESS

13 › 16 dicembre 2018
GIRO DI VITE

17 › 20 gennaio 2019
LA BISBETICA DOMATA

31 gennaio › 3 febbraio 2019
TEMPO DI CHET

7 › 10 febbraio 2019
PICCOLI CRIMINI CONIUGALI

21 › 24 febbraio 2019
SENTO LA TERRA GIRARE

14 › 17 marzo 2019
ROMEO E GIULIETTA

21 › 24 marzo 2019
NIGHT BAR

11 › 14 aprile 2019
LA CASA NOVA

 

Il coupon promozionale del primo spettacolo sarà in distribuzione da lunedì 15 ottobre; per gli altri spettacoli i coupon saranno disponibili indicativamente a partire da due settimane prima della rappresentazione (si veda qui).

I tagliandi promozionali andranno poi convertiti in biglietto presso la biglietteria del Teatro Goldoni (dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30, tel. 041.2402014).

Si ricorda che i posti di platea saranno garantiti solo se i coupon verranno convertiti in biglietti il martedì e mercoledì della settimana precedente lo spettacolo.

 

Per ritirare il coupon bisogna recarsi esclusivamente presso una delle seguenti sedi dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Venezia, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, esibendo un documento d’identità:
per i residenti in terraferma: URP MESTRE (via Spalti 28, tel. 041.2749090);
per i residenti a Venezia centro storico e isole: URP VENEZIA (San Marco 4137, tel. 041.2748080).
Si ricorda inoltre che gli uffici sono chiusi il primo lunedì del mese.

Con la presentazione e la premiazione dei migliori cartoni animati pensati dai bambini delle scuole primarie del Veneto si conclude domani, lunedì 14 maggio, nel teatro Goldoni di Venezia, l’iniziativa “Raccontiamo la salute con 5A”, programma di educazione alla salute e al benessere promosso, per il terzo anno consecutivo, da Regione Veneto e Ulss 3 Serenissima, in collaborazione con le fattorie didattiche, il programma ministeriale di educazione alimentare ‘Frutta, verdura e latte a scuola’ e l’Associazione
italiana biblioteche.

 

Sono sette le classi primarie (una per provincia), selezionate tra le oltre 50 partecipanti, che verranno premiate per i loro elaborati, tradotti in simpatici cartoni animati con l’aiuto del Gruppo Alcuni: i video di animazione (pubblicati su youtube) raccontano le cinque “A” della salute e del benessere (ambiente, alimentazione, agricoltura, attività motorie e arte). Gli oltre mille alunni di scuola elementare che hanno partecipato al programma si sono cimentati nello sperimentare stili di vita corretti e nel produrre messaggi che, con lo stile veloce e coinvolgente dello spot per l’infanzia, invitano a ‘guadagnare salute’ e ad apprezzare le regole del ‘vivere sano’.

 

Alla festa di premiazione di lunedì, che avrà inizio alle ore 11, sono attesi 450 ragazzi, accompagnati dai loro insegnanti. I premi saranno consegnati dai dirigenti della Regione Veneto e l’Ulss Serenissima, insieme al rappresentante dell’amministrazione comunale di Venezia.

 La presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano, ha presenziato ieri pomeriggio, al Teatro Goldoni di Venezia, insieme all’assessore al Turismo Paola Mar, alla cerimonia di apertura dell’undicesima edizione del Festival internazionale di letteratura “Incroci di civiltà”, in programma dal 4 aprile a Venezia. Presenti inoltre Michele Bugliesi, rettore dell’Università Ca’ Foscari, Pia Masiero, direttrice del Festival e Flavio Gregori, prorettore alle Attività e Rapporti culturali dell’Ateneo, che ha promosso l’iniziativa in collaborazione con Comune di Venezia, Fondazione Musei civici, Fondazione di Venezia, Hotel Bauer e Marsilio.

 

“Un’edizione particolare – ha spiegato Bugliesi – per la rilevanza degli ospiti e perché dopo il decennale segna un nuovo inizio, nel segno che Ca’ Foscari e la città continuano a sostenere questo evento, luogo di dialogo, di culture e di visioni”.

“Venezia, città crocevia di popoli, di lingue e di culture, protagonista con la sua storia millenaria di ‘Incroci di civiltà’ tra persone e nazioni – ha sottolineato la presidente Damiano – è orgogliosa di ospitare anche quest’anno il Festival internazionale di letteratura.

 

Un appuntamento che grazie all’Università Ca’ Foscari, è cresciuto rivelandosi prezioso e capace di rendere omaggio alla secolare tradizione di Venezia di alimentare quel dialogo in grado di sostenere l’unione, la condivisione e l’incontro tra popolazioni”. Nel ringraziare a nome dell’Amministrazione comunale gli organizzatori della manifestazione la presidente ha aggiunto: “Il nostro vivere quotidiano deve essere sempre più improntato al rispetto dell’altro e grazie agli ‘Incontri di Civiltà’ riusciremo a costruire e non a distruggere. Se anche la letteratura si candida, come penso sia, ad aiutare questo percorso, ben venga il nostro sostegno al Festival. Anche con questi gesti riusciremo, facendo squadra, a costruire un futuro migliore per i nostri ragazzi, che guarderanno al domani con più fiducia e speranza”.

Nel corso della cerimonia è stato consegnato il Premio Bauer–Ca’ Foscari allo scrittore inglese Ian McEwan, che ha dialogato con Susanna Basso, sua traduttrice, e con Flavio Gregori. Il Premio Bauer–Giovani è invece andato alla scrittrice spagnola Eugenia Rico.

 

Fino al 7 aprile, “Incroci di civiltà” tornerà a offrire al pubblico incontri e conversazioni con 25 tra gli autori più significativi del nostro tempo, provenienti da 21 Paesi differenti. Gli appuntamenti si terranno in sette diverse sedi cittadine: Teatro Goldoni, Casa dei Tre oci, il Fondaco dei Tedeschi, la Fondazione Querini Stampalia, il teatrino di Palazzo Grassi, il carcere femminile della Giudecca e l’auditorium S. Margherita, dove si svolgerà l’evento finale con ospite il Premio Nobel 1986 Wole Soyinka. Per partecipare agli appuntamenti è possibile prenotarsi fino a due giorni prima dell’evento selezionato, previo esaurimento posti.

 

Per tutte le informazioni sul programma consulta il sito: http://www.unive.it/pag/11642

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni